Ancona, lo spray ha causato il panico

Qualcuno ha sparato spray urticante durante un concerto in provincia di Ancona, almeno 6 i decessi.

Notte di terrore alla discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo, nell'anconetano, dove era in programma il concerto del musicista "trapper" Sfera Ebbasta.

Secondo le prime ricostruzioni intorno all'una di notte qualcuno ha sparato spray urticante al peperoncino all’interno del locale generando un fuggi-fuggi che ha portato alla morte di sei persone e al ferimento di un centinaio, quasi tutti con lesioni e traumi da schiacciamento.

Sul posto sono immediatamente giunti Polizia, Carabinieri, ambulanze e vigili del fuoco della provincia di Ancona;secondo alcune testimonianze erano presenti circa un migliaio di persone per assistere al concerto, molti dei quali giovanissimi.

Un caso analogo era già avvenuto lo scorso 9 settembre alla Mondovicino Arena di Cuneo, sempre durante un concerto di Sfera Ebbasta, quando intorno alla mezzanotte era stato spruzzato dello spray al peperoncino con conseguente interruzione dello spettacolo e con una ventina di persone soccorse per problemi respiratori. I carabinieri avevano immediatamente avviato le indagini e a fine concerto alcuni ragazzini si erano resi conto di non avere più addosso le catenine d'oro. Secondo alcune indiscrezioni emerse, una banda avrebbe messo in atto i furti e si sarebbe poi guadagnata la fuga spruzzando lo spray al peperoncino sotto al palco.

Un episodio simile anche a quello avvenuto in piazza San Carlo a Torino il 3 giugno 2017 durante la proiezione su maxischermo della finale di Champions League Juventus-Real Madrid, quando alcuni rapinatori di origine maghrebina con spray al peperoncino causarono una fuga di massa che portò alla morte di una persona e il ferimento di oltre mille e cinquecento.

Da capire se anche la tragedia di Corinaldo sia da ricollegare a un tentativo di rapina o se invece si sia trattato di altro.

Commenti

Tranvato

Sab, 08/12/2018 - 08:28

Visti i danni provocati da questi spay urticanti, non sarebbe il caso di regolamentarne la produzione, la vendita, la detenzione e l'uso come per le armi?

mauropopri

Sab, 08/12/2018 - 12:15

X Tranvato. cosi hai risolto il problema di chi questo prodotto lo vuole bandire per motivi politici

Ritratto di Legba

Legba

Sab, 08/12/2018 - 12:45

Ma certo! Regolamenti, proibizioni... ecco cose che funzionano alla perfezione con i Magrebini.... ci illumini il cammino Sig. Tranvato.

Euge

Sab, 08/12/2018 - 15:22

le pistole non fanno danni, se nessuno le usa; così lo spray: dunque da eliminare non sono le bombolette, bensì i magrebini, i rom ... e compagnia rubante

Darbula

Sab, 08/12/2018 - 19:42

Questo metodo criminale e' una rogna importata di recente dall'estero, assieme agli animali che ne fanno uso.

Alessio2012

Sab, 08/12/2018 - 21:09

SE LA GENTE SCAPPA PER DELLO SPRAY URTICANTE... BISOGNEREBBE PUNIRE PURE LORO PER REAZIONE ECCESSIVA.