Il documentario di Sky dedicato a "Lealtà Azione". E la ora sinistra protesta

Il film sul movimento di estrema destra ha scatenato le polemiche. Sky: "Rammaricati se abbiamo offeso la sensibilità di alcuni telespettatori"

Si intitola Crescere Neofascisti ed è il film-documentario di SkyTg24 e Sky Atlantic dedicato ai giovani del movimento di estrema destra Lealtà Azione.

Un lavoro scritto e diretto dal regista Andrea Bettinetti, che ora si trova nell’occhio del ciclone per aver realizzato l’opera che racconta, appunto, chi sono e cosa fanno i ragazzi di Lealtà Azione, il movimento neofascista che sta prendendo piede in Italia, soprattutto al Nord.

Il docu-film è già andato in onda, nella prima serata Sky di domenica 18 novembre. E la sua messa in onda ha alzato, a partire dai social, un mare di proteste e critiche per mancanza di contraddittorio e una rappresentazione quasi celebrativa del movimento. C’è chi, appunto, come associazione e partiti di sinistra, Anpi e Osservatore sulle nuove destre, imputa al film di non aver fatto presente che i capi del gruppo neofascista sono pregiudicati per pestaggi e aggressioni a sfondo razziali.

Queste, insomma, le accuse rivolte al lavoro di Bettinetti, che ora – come scrive La Repubblica – puntualizza: "Forse ho sbagliato io Ho sbagliato nel dare per scontato che tutti noi sappiamo chi sono i fascisti. E nel ritenere che alcune immagini che ho mostrato in apertura e in chiusura bastassero a far capire al pubblico chi e che cosa stavo raccontando”. E ancora: “L'assenza di contraddittorio è voluta. Non volevo fare il solito servizio su fascismo e antifascismo. Volevo raccontare perché i giovani si avvicinano a queste formazioni".

Ma il documentario – sul quale Sky stessa aveva espresso perplessità (come raccontato proprio dal regista) non fa altro che riprendere i giovani di Lealtà Azione impegnati nelle loro attività di volontariato e solidarietà, come le raccolte alimentari per le famiglie italiane povere nelle periferie di Milano, e nelle loro usanze e abitudini aggregative, in nome di tre valori cardine: Dio, patria e famiglia.

La risposta di Sky non si è fatta attendere: "Il racconto del reale è un ciclo di produzioni caratterizzate da una narrazione in presa diretta, immediata, priva di intermediazione critica, con al centro i protagonisti e la loro realtà, non filtrata da giudizi etici e morali. Crescere neofascisti - Viaggio all’interno dell’universo Lealtà Azione, titolo di acquisizione prodotto da Good Day Films, si inserisce in questo filone, con l’intento di raccontare una realtà emergente “da dentro”. Comprendiamo che questa rappresentazione può purtroppo avere offeso la sensibilità di alcuni telespettatori e ce ne rammarichiamo, confermando che il nostro unico proposito è stato quello di mettere a disposizione un documento scottante, anche per favorire la discussione su un tema attuale e altamente controverso".

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Mer, 21/11/2018 - 07:24

L' Associazione Nazionale Poveri Idioti è come il prezzemolo, va bene su tutto...

Ritratto di Ardente

Ardente

Mer, 21/11/2018 - 08:54

e allora? si sa che sky e' un misto di liberismo massonico di sinistra,ma se per una volta tanto fanno un servizio giornalistico non è condito dal solito saccente e prevenuto giudizio politico dei sinistroidi quale e' il problema? E che da fastidio vedere i giovani che si diano da fare per gli altri e ribadiscano di avere degli ideali.Cosa che i rossi hanno solo in senso negativo distruzione della societa', babele etnica razzismo contro gli italiani.L 'anpi starnazzi pure sono solo dei mantenuti da parte dello Stato fucina di centri sociali odio contro chiunque non sia di sinistra.Una associazione che si arroga il diritto di essere osservatore giudice e spia giuridicamente non sono niente solo una delle parti peggiori che infestano il nostro Paese.