La Kyenge come la Boldrini: "Gli immigrati sono partigiani"

La tesi della presidente della Camera raccoglie qualche consenso da parte di Cecile Kyenge

"Gli immigrati sono i nuovi partigiani". Le parole di Laura Boldrini hanno creato non poche polemiche nel giorno della Liberazione. Ma la tesi della presidente della Camera raccoglie qualche consenso da parte di Cecile Kyenge. L'ex ministro nel suo blog sull'HuffingtonPost afferma: "Nel giorno della Liberazione non scordiamo chi deve essere ancora liberato". Il riferimento è agli immigrati. E così anche la Kynege si avventura in un paragone che fa discutere: "Giorgio Marincola aveva 22 anni quando è morto in Val di Fiemme nell'ultima strage commessa dai nazisti prima di lasciare l'Italia, nel 1945. Giorgio era nato nella Somalia italiana, figlio di una donna somala e di un maresciallo maggiore italiano. Partigiano nero, come tanti altri poco conosciuti in tutto il Paese, ha dato la vita per liberare l'Italia dal nazi-fascismo, per una pace che l'Europa ancora mantiene, dopo 70 anni da allora. Ho pensato a lui quando alcuni giorni fa, nella mia visita al centro di accoglienza di Taranto, si è avvicinato a me un gruppo di profughi somali. Il volto è segnato dalle lacrime. Raccontano il viaggio che hanno compiuto per raggiungere le nostre coste. Alla ricerca della pace. Il villaggio da cui sono partiti su cui la barbarie di Al Shabab (gruppo estremista islamista somalo) si è abbattuta, trucidando gli abitanti. Il viaggio, le sevizie, le torture degli schiavisti".

E ancora: "I corpi sono segnati dalle cicatrici della frusta. Gli occhi sono quelli di chi ha visto un orrore impossibile da dimenticare. Un braccio spezzato da un trafficante. Ogni incontro, ogni storia mi segna nel profondo, rafforzandomi sempre più nelle mie convinzioni: non esiste ragion di Stato di fronte alla tortura o alla morte". Infine parla dell'Europa: "Manca ancora, e serve, una Mare Nostrum Europea. Manca una 'Europa Nostra' a presidio umanitario nel cuore del Mediterraneo, con due obiettivi: search and rescue (ricerca e salvataggio) e distruzione degli strumenti e mezzi dei trafficanti di morte. Due obiettivi che si possono e devono tenere l'uno con l'altro. Se l'Europa farà tutto quanto necessario per salvare vite umane, avrà anche la piena legittimità per fare tutto quanto utile per fermare i trafficanti".

Commenti

clz200

Lun, 27/04/2015 - 14:16

Queste hanno capito niente, i partigiani italiani hanno combattuto per la propria patria, quelli emigrati in USA Argentina Belgio Germania..... non erano partigiani!!!!!! erano un'altra cosa e quando sono arrivati a destinazione non hanno trovato boldrini o kienge ad accoglierli, non ci sono foto di italiani in USA che giocano al pallone e poi si siedono ad usare lo smartphone

elgar

Lun, 27/04/2015 - 14:27

Ma partigiani di cosa? Gli invasori sono loro e sarebbero pure partigiani. Di che? chi devono cacciare? Noi? Questa ha un vespaio in testa. Chi una mattina si è svegliato ed ha trovato l'invasor siamo noi. I partigiani, che non erano tutti comunisti, la lotta l'hanno fatta in patria. Per la loro patria. Mica sono andati ad invadere altre nazioni. Invece qui siamo invasi. Altro che partigiani. Sennò qui si sta facendo confusione concettuale. E ciò è intellettualmente disonesto.

Valvo Vittorio

Lun, 27/04/2015 - 14:31

Creare confusione è un gioco tipico umano per affermare i traballanti accostamenti di periodi storici che nulla hanno in comune. E' indubbio che considerare l'umanità uguale in tutto il mondo e quindi priva di radici, di cultura e di benessere conquistato porta a simili accostamenti. Se analizziamo ogni singolo individuo, vediamo un mondo a se e da qui nasce la sacralità dell'individuo! Ogni uomo è unico e irripetibile. Non dimentichiamo che Marx fece morire propria figlia per denutrizione! Un genitore premuroso si priva del cibo di bocca per dare da mangiare al figlio affamato. Questo avviene anche fra parecchie specie animali. La cultura comunista ha creato tante aberrazioni!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 27/04/2015 - 14:40

Guardo Kyenge e piango.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 27/04/2015 - 14:58

Mi correggo. Mi ero fermato al titolo, che mi bastava. Però al primo rigo leggo che anche Boldrini ha fatto un’analoga strampalata valutazione: “Gli immigrati sono i nuovi partigiani”. La signora proveniente dall’Africa l’ha sparata grossa, ma la presidente della Camera ha fatto il record: non ricordo una sua affermazione così incoerente. Non ne ho avuta l’età giusta, ma se fossi stato partigiano la prenderei per un’offesa. Forse erano “partigiani” anche quei negri che hanno buttato in mare una dozzina di cristiani? Credo che una valutazione del genere offenda il buon senso.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Lun, 27/04/2015 - 17:24

Mi dispiace cara Kyenge, ma i combattenti Italiani sia della prima che della seconda guerra mondiale, combatterono per la libertà dell'Italia e per fermare gli invasori. Quindi non paragoni i nostri uomini a quei pavidi e vigliacchi dei suoi conterranei africani, giovani e pieni di forza, che scappano lasciando le donne,i vecchi ed i bambini laggiù e non combattono per liberare il loro Paese e per la loro fede. Quindi non si permetta mai più di fare paragoni del genere.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 27/04/2015 - 18:27

in che senso? sono venuti per liberarci da chi?... forse, dal comunismo?.... visto che ha già fallito in tutto il mondo?

titina

Lun, 27/04/2015 - 18:31

Io guardo gli immigrati e penso che qualcuno se ne approfitterà, un domani, li riuniranno e ci e cacceranno dall'Italia, anzi dalla faccia della terra.

cast49

Lun, 27/04/2015 - 18:33

Gli immigrati sono i nuovi partigiani. CERTAMENTE, SONO QUELLI CHE VI FANNO COMODO, CRETINA...NON AVETE CAPITO UN CxxxO, COSA DIRETE QUANDO VI FARANNO UN CxxO COSI'...

cast49

Lun, 27/04/2015 - 18:37

ContessaCV, BRAVO...

cgf

Lun, 27/04/2015 - 19:08

spiegate la storia e chi veramente fossero i partigiani ITALIANI, molto più "onorevole" di questi che ne rappresentano alcuni, con le dovute eccezioni ovviamente, curioso che quelle eccezioni siano della stessa parte di coloro che i presunti onorevoli dicono di rapprentare. CMQ hanno combattuto IN CASA LORO, per un mondo migliore, di libertà, NON HANNO PAGATO per fuggire, anzi molti hanno pagato CON LA VITA la propria voglia di libertà, giustizia e verità. Questi nuovi onorevoli vanno a soldi e/o sperano di ritagliarsi un posto in paradiso, illusi.

michele lascaro

Lun, 27/04/2015 - 19:23

Allora la Kyenge, ex immigrata, si definisce una partigiana? Ritorni a fare l'oculista, se ne è capace.

Ritratto di gian td5

gian td5

Lun, 27/04/2015 - 19:57

Del tipo Francesco Moranino alias Gemisto, vero?

killkoms

Lun, 27/04/2015 - 23:00

imbelli così potevano solo essere di sinistra..!

Giorgio5819

Mar, 28/04/2015 - 08:05

Questa ospite indesiderata continua imperterrita ad insultare il buon senso e l'intelligenza umana. Solo un partito di deviati mentali poteva accoglierla tra le sue fila. Indecente espressione della più spocchiosa arroganza sinistra, pessimo spot per i suoi connazionali.

Mackeeper

Mar, 28/04/2015 - 09:46

Questa è come la gramigna. Se c'è l'hai in giardino non la scacci più.

46gianni

Mar, 28/04/2015 - 10:35

quando parla è sempre carnevale toglietegli la maschera....

angelomaria

Mer, 20/05/2015 - 13:50

E NOI SAPPIAMO COSA FECERO I PARTIGIANI DA NOI!!!!!

angelomaria

Mer, 20/05/2015 - 13:55

MANDATELA IN MISSIONE IN LIBIA A TRATTARE CON GLI SCSFISTI TANTO CORGGIO NELL'APRIRE BOCCA PER DIRE SOLO SCUSATE CxxxxxE QUI' CHE MOSTRI IL CORAGGIO CON LA SUA GENTE KJEGE!!!!!

angelomaria

Mer, 20/05/2015 - 13:56

QUANTA IGNOGNORANZA VELATA DA UN COLORE DI PARTITO!!!!!