Di Maio smentisce Grillo: "Su Ilva decido io"

In un'intervista a Radio 1, il vicepresidente del Consiglio e leader del Movimento 5 Stelle prende le distanze da Grillo: "Beppe esprime opinioni personali, su Ilva non prenderò decisioni finché non avrò ascoltato le parti"

Il Movimento 5 Stelle fa ciò che decido io. È il succo dell'intervista che Luigi Di Maio ha rilasciato a Radio Anch'io, su Radio 1, in risposta al post con cui Beppe Grillo, attuale garante del Movimento, aveva auspicato una riconversione ecologica di Ilva. Di Maio, che oltre a essere il leader pentastellato è anche ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, ha usato parole forti contro il guru. "Grillo esprime delle opinioni personali: su tutti i dossier io non prenderò decisioni finché non avrò ascoltato tutte le parti".

Un tempo era Grillo a dettare l'agenda, ora non più. Luigi Di Maio, a proposito di Ilva e della possibile chiusura dello stabilimento siderurgico di Taranto auspicata da una parte del Movimento, intende vederci chiaro. E non sembra condividere l'ipotesi di una riconversione ecologica della più grande industria siderurgica d'Europa, che dà da mangiare complessivamente a 20 mila persone.

"Sull'Ilva - ha detto Di Maio - Grillo, e chiunque altro, esprimono delle opinioni personali: su tutti i dossier io non prenderò decisioni finchè non ascolterò le parti. Ascolterò la proprietà, i sindacati, il sindaco di Taranto, bisogna cedere la condizione generale, solo dopo prenderò decisioni con responsabilità e se serve anche continuità", ha dichiarato il leader dei 5 Stelle. Chiaro il riferimento al post apparso poche ore prima sul blog di Beppe Grillo, in cui il garante del Movimento aveva fatto un passo indietro rispetto all'ipotesi di chiusura dello stabilimento, auspicando però al tempo stesso una rapida riconversione sulle orme di quanto fatto nel recente passato nel bacino della Ruhr, "un esempio da emulare per realizzare un'operazione di risanamento del territorio".

Commenti

nonna.mi

Ven, 08/06/2018 - 11:36

Certo che se decide Di Maio, con l'esperienza che ha sul LAVORO, in bocca al lupo LAVORATORI VERI dell'ILVA....Myriam (comincio ad avere dei dubbi sulla giustizia avveduta del Voto Popolare.)

Albius50

Ven, 08/06/2018 - 11:55

Occhio che tu sei un VICE in teoria è CONTI che decide magari proprio consultandosi con GRILLO.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 08/06/2018 - 12:26

Decida pure lui, però meglio sarebbe reintegrare la famiglia Riva dell'esproprio proletario del fraudolenti maggisctradi colpevoli del disastro economico.

Ritratto di adl

adl

Ven, 08/06/2018 - 12:28

Giggino se sei lì lo devi ad un grande comico che di politica ne capisce non meno di tanti politici comici, NEVER FORGET IT.

buri

Ven, 08/06/2018 - 12:29

a Grillo gli ata bene, può tornare a fare il comico assieme al suo sodale Casallrggio, di fatto sono fuori gioco, le carte sono in mano di Di Maio

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 08/06/2018 - 12:48

è strana la sinistra. e certa sinistra.. sulle centrali nucleari si è stracciata le vesti e l'ha cancellata dal paese.. evocando rischi (solo potenziali) per la salute.- sull'Ilva, le cui conseguenze sono state e sono tuttora certificate nella relazione tra le polveri sottili PM10 e i gas S02 emessi nei decenni con i danni a polmoni reni e sistema cardiocircolatorio e con le Migliaia di morti che ha causato e che causa tuttora.. tergiversano voltandosi colpevolmente dall'altra parte.

pinkopallino

Ven, 08/06/2018 - 12:56

Ho votato 5 stelle . ma non mi è mai piaciuto Di Maio che reputo incompetente ed ambizioso. Adesso ,anche lui come Bruto a fatto con Cesare,pugnala chi lo ha adottato come figlio.

scapiddatu

Ven, 08/06/2018 - 13:07

Grillo,Di Maio: parola di un'ora.... Venghino siori e siore , venghino… arancita, coca cola...birraaaa... pettini per i calviii....portafogli per disperatiiii....spazzoliniii per senza dentiii...Questa vince e questa perde , questa perde e questa vince.... si chiude l'Ilva di Taranto o no?... Scappa...Curre Curre guagliò...sta arrivannu a polizia!!! Quarchirunu a fatto spia.... fussi statu Di Battista...Scherziamo....Gente allegra Dio li aiuta ( anche se ce da piangere!).

Albius50

Ven, 08/06/2018 - 13:20

Di Maio è sicuramente un ARRIVATO senza alcuna preparazione, ma comunque questo GOVERNO magari non reggerà ma ci ha permesso a non avere un governo del presidente in cui il PD era sempre in mezzo, mentre è il primo male della nazione da estirpare; quindi abbiamo il tempo x tappare qualche buco e magari l'anno prossimo nella peggiore dell'ipotesi si torna a votare.

nopolcorrect

Ven, 08/06/2018 - 14:13

Si, ma non faccia fesserie e si consigli con Calenda da cui avrebbe molto da imparare.

rokko

Ven, 08/06/2018 - 14:57

Ah ma se decide Grillo io non ci sto, a quel punto voglio decidere anche io.

Popi46

Ven, 08/06/2018 - 15:19

Ah,ah,ah, non decide Grillo!!! Nooo, infatti decide Casaleggio.... ah Di Mai Giggetto, ma chi vuoi prendere in giro?

cespugliando

Ven, 08/06/2018 - 15:25

Sarà vero? La Casaleggio associati e Grillo gli hanno dato il permesso di parlare con la propria testa? Se è così, è un passo in avanti, si studiasse bene il problema, che certamente è molto grosso. Magari una riconversione, ma a gas, questa sarebbe una scelta green, come amano dire. In tal caso ben venga il gas in Puglia.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 08/06/2018 - 16:33

Conversione ecologica per fare che? Mandolini? Abbiamo la più grande acciaieria d'europa e vogliamo mandarla a meretrici così, con un colpo di spugna, semplicemente perché non riusciamo a ridurre l'inquinamento? Giusto investire sulla salvaguardia dell'ambiente, ma l'idea di grillo mi sembra semplicemente demenziale.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 08/06/2018 - 16:34

E' divertente pensare che, fino a quando l'Ilva era statale, poteva inquinare quanto voleva e andava bene a tutti. Poi, improvvisamente, passata in mano private, non si poteva più sopportare quello che per decenni era stato considerato normale. Cosa è cambiato?

lavieenrose

Ven, 08/06/2018 - 16:35

modello Bilbao come propone il viceministro dell'economia in pectore?

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 08/06/2018 - 17:03

Ho votato Lega e proprio per questo rivendico la mia libertà di critica e mi permetto di dare consigli a chi, anche col mio voto, sta governando. D'accordo su molti punti del programma, ma due cose mi lasciano perplesso: l'Ilva e la flat-tax. Dipendesse da me farei sacrifici anche grossi pur di mantenere aperta l'Ilva come acciaieria, senza tante riconversioni o ricicli. Sulla flat tax, invece, ho molti dubbi. Bene applicarla alle aziende, purché questo coincida con una forte azione di dissuasione contro la delocalizzazione, ma estenderla ai privati non mi sembra una grande idea. Costa molto e, secondo me, rischia di apparire un provvedimento elitario e di rendere impopolare qualunque forza politica la sostenga. La stragrande maggioranza degli elettori è a basso reddito e, se è vero che un voto vale uno, qualunque sia il reddito del votante, istituire una tassa che premia la parte più ricca e meno numerosa della popolazione potrebbe essere controproducente.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 08/06/2018 - 17:15

L'ILVA di Taranto riconvertita ad una sorta di "parco archeologico industriale" con i 14.000 operai in piccola parte impiegati come operatori turistici e la stragrande maggioranza premiati(?) con il reddito di cittadinanza. E poi ci stupiamo se gli investitori scappano dall'Italia preferendo la ben più seria e meglio governata Grecia.

tormalinaner

Ven, 08/06/2018 - 17:56

Sull'ILVA succederà come a Carbonia in Sardegna, operai mantenuti per anni con i nostri soldi a fare niente e intanto raddoppiano lo stipendio con il lavoro nero. Il solito sud chiagne e fotti!