Ministero diviso o la Castelli "vice": continua la trattativa col Colle su Savona

Savona tentato dal ritiro. Ma gli sherpa sono ancora al lavoro. Le ipotesi sul tavolo: dividere in due il ministero o nominare un vice meno contico sulla Ue

Tutte le carte sono sul tavolo. La partita, nonostante gli annunci delle ultime ore, è ancora aperta. Probabilmente si chiuderà oggi. Il nodo resta ancora Paolo Savona, l'economista che Matteo Salvini vuole a tutti i costi al ministero dell'Economia ma che per Sergio Mattarella ha posizioni troppo euroscettiche. Agli amici Savona avrebbe confidato di essere pronto anche a fare un passo indietro: "Non voglio interferire con le scelte del capo dello Stato che stimo immensamente". Ad ogni modo, oggi, il premier incaricato Giuseppe Conte salirà comunque al Colle col suo nome nella lista dei ministri.

"Mi rifiuto di andare avanti ancora per giorni con le trattative - ha messo in chiaro Salvini ieri sera o siamo in condizioni di lavorare o qualcuno se ne prenderà la responsabilità". Il muro contro muro che sta animando le ultime, fibrillanti ore della fase politica italiana rischia seriamente di travolgere gli accordi di maggioranza con il Movimento 5 Stelle, trascinando con sé non solo il famoso "contratto", ma tutto il governo. Anche il gruppo dirigente di via Bellerio sposa la linea della resistenza. "Non faccio una questione di nomi e cognomi - ha ribadito in più occasini il leader leghista - ma di rispetto del voto che gli italiani hanno espresso il 4 marzo". La strada che porta alla formazione del nuovo esecutivo rischia, insomma, di trovarsi in un vicolo cieco. Come riporta oggi ilGiornale, Savona stesso si troverebbe al bivio tra ritirarsi o tentare un chiarimento definitivo con il Quirinale.

Gli sherpa, che stanno lavorando alla stesura della lista dei ministri, starebbero ancora tentando diverse strade prima di far saltare il banco. Il rischio è, infatti, che si torni a parlare di voto. Secondo il Fatto Quotidiano, gli uomini di Luigi Di Maio vorrebbero proporre a Mattarella di affiancare a Savona un "vice" di peso, un keynesiano meno ostile all'euro e all'Unione europea. "Gli ottant'anni passati di Savona non gli permetterebbero certo di fare avanti e indietro in aereo da Bruxelles - avrebbero detto - il viceministro, quindi, sarebbe un facente funzioni in più di una occasione". Tra i nomi sondati ci sarebbero Pierluigi Ciocca, Stefano Micossi, Marcello Messori e Enrico Giovannini. La più accreditata, però, potrebbe essere Laura Castelli. Inizialmente indicata per le Infrastrutture, ministero che dovrebbe comunque andare ai Cinque Stelle, la deputata grillina avrebbe deleghe pesanti come viceministro. "È l'incastro con cui puntiamo a chiudere la partita", spiegano all'Adnkronos fonti grilline di primo piano.

Tra le ipotesi al vaglio, secondo il Corriere della Sera, ci starebbe anche quella di scorporare il ministero, che Salvini vuole dare a Savona, in Tesoro e Finanze in modo da dare all'economista "una poltrona meno pesante" e tranquillizzare il capo dello Stato (e l'Unione europea). Una soluzione che risulta piuttosto complicata perché per dividere il dicastero di via XX Settembre c'è bisogno di un decreto del Quirinale. A livello politico, poi, secondo Repubblica, non è così scontato che anche a Conte possa andare bene.

Commenti

ammazzalupi

Dom, 27/05/2018 - 11:15

L'ipotesi di un vice pro-UE è una pura idiozia! Avremmo un MINISTRO che stabilisce una linea di condotta ed il VICE che a Bruxelles e si aggiusta le cose "a modo suo" (o come piace alle sanguisughe europee). Macheccazovidiceilcervello?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 27/05/2018 - 11:16

Savona,non dica che stima "immensamente" Mattarella,altrimenti,mi scade "immensamente" la stima che avevo per lui!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 27/05/2018 - 11:24

Spero, mi auguro che Salvini non indietreggi di una sola virgola. E' ora di dare una spallata a questi delinquenti nemici degli italiani.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 27/05/2018 - 11:35

Si aggiunge il pasticcio al pasticcio originale.

gio777

Dom, 27/05/2018 - 11:36

al voto subito poi vediamo che fine fanno gli europeisti

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 27/05/2018 - 11:45

Democrazia sotto tutela di un tutore "non democratico"...Un pò come mettere "democraticamente" a capo di un gregge di pecore un LUPO!Che leggi "democratiche" potrà fare,a "tutela" delle pecore?

Ciccio-Terrasini

Dom, 27/05/2018 - 11:51

A Matteo Salvini, persona che stimo tantissimo: andare nuovamente al voto con un centro.destra forte della presenza in lista di Silvio Berlusconi, prendere la maggioranza assoluta e governare senza inciuci proprio NO????

elpaso21

Dom, 27/05/2018 - 12:11

Ma si vede lontano dieci chilometri che il presidente sta facendo politica. Chiamiamo le cose con il loro nome. Ma quale arbitro.

killkoms

Dom, 27/05/2018 - 12:26

vergognoso un c. di s. che si comporta da governatore pro uè!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 27/05/2018 - 12:50

Se Salvini vuole fare una politica di uscita da UE e/o Euro, LO DEVE DIRE!! Capito razza di buffone doppiogiochista dei miei stivali?

Giorgio5819

Dom, 27/05/2018 - 13:10

Bisogna buttare fuori dal palazzo TUTTI i comunisti... intrallazzatori doppiogiochisti ideologicamente votati alla distruzione sociale del paese, oltre ad essere incapaci di governare come dimostrato dalla storia mondiale.

Silvio B Parodi

Dom, 27/05/2018 - 13:11

il neoplasma cartaimpecorito mummia, si oppone alla democrazia??? VATTENE NON SEI STATO VOTATO DA NESSUNO COME LA BOLDRINI, avete rovinato gli italiani,, RIVOTIAMO SUBITO!!!!!

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Dom, 27/05/2018 - 13:15

Ministero diviso : la Castelli "vice" - Mamma mia come siamo ridotti male !!!

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Dom, 27/05/2018 - 13:16

Ministero diviso: la Castelli "vice" - mamma mia come siamo ridotti male !!!

cangurino

Dom, 27/05/2018 - 13:24

@Ciccio-Terrasini, mi spiace infierire su Berlusconi per cui lei magari stravede, ma dal 2011 non ne infila più una giusta. A parte la dichiarazione, vai pure coi 5* e il giorno dopo ripensarci, di più, avrà notato che in risposta agli insulti sprezzanti di molti quotidiani tedeschi, alle minacce di burocrati UE ed ai veti di Mattarella, Berlusconi e tutti i vertici di FI hanno opposto un secco ... nulla. Volatilizzati. E io mi prendo per alleato il nulla? Fossi nella Lega andrei al voto con la Lega d'Italia, ossia Lega, FdI se aderisse e magari qualche forzista non appecorato ai desiderata UE, che darei oggi al 35%, ma con buone prospettive di arrivare al 40% a breve, FI garante UE dall'altra. C'è un precedente, alle comunali di Roma, Marchini era dato al 10%, poi, col supporto personale di Berlusconi e di tutta FI in chiave anti alleato Meloni - Salvini, arrivò a raccogliere il 10%.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 27/05/2018 - 13:34

Se Salvini vuole fare una politica di uscita da UE e/o Euro, LO DEVE DIRE a chiare lettere! Capito razza di buffone doppiogiochista dei miei stivali?

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 27/05/2018 - 13:40

Diversamente da altri commentatori, mi pare che giungere a una soluzione che porti a un compromesso di facciata con Mattarella sia auspicabile, purché Savona faccia il ministro. Poi occorrerà far sparire definitivamente Mattarella dalle scelte e azioni politiche del futuro governo. Infatti, il pavido Macron ne ha preso atto e si è premurato a contattare Conte, accingendosi a tentare qualche collaborazione.

Ritratto di sandrino...

sandrino...

Dom, 27/05/2018 - 13:57

SAVONA O VOTO, BASTA CON I PUPAZZI, I BURATTINI, I CIALTRONI della politica

ARGO92

Dom, 27/05/2018 - 14:07

SE IL RE DELLE TRUFFE NONCHE ASSASSINO debenedetti lo affossa vuol dire che il prf SAVONA E UN UOMO CAPACE ONESTO PER BENE QUEL LURIDO CRIMINALE DISTRUTTORE DI AZIENDE NON CREPA MAI

peter46

Dom, 27/05/2018 - 14:09

pravda99...quasi-quasi sarei anch'io tentato di giudicarlo un buffone e triplogiochista financo,ma...fesso proprio no.Che se ne farebbe dei 10.000 lire dell'eventuale prossimo stipendio quando invece ne potrebbe 'continuare' a farsi pagare 20.000 eurìììì?E con le esigenze della prec compagna e figli a cui passare gli alimenti e quelli della nuova che non arriverà al 'comportamento' della bonolis maritata,certo,ma...avrà anche 'esigenze' superiori alla ns norma,o no?NB:Complimenti x la parte' che ti sei 'assegnato':non mollare.

Marcello.508

Dom, 27/05/2018 - 14:12

Un vice che lo moderi? Figurarsi: con il carattere che ha il vice se lo mangerebbe in men che non si dica e comunque dovrebbe seguire le sue direttive. Ribadisco: per me Savona non vuole uscire dalla Ue, dall'Euro, ma vuole "moderare" il rottweiler d'Amburgo. Mi sembra un intento più che auspicabile. D'altra parte nel programma firmato da Di Maio e Salvini, non c'è il benchè minimo accenno ad uscite fuori dalla Ue. Questo tema è di chi vuole sentirsi appagato nello sparare a zero contro avversari politici.. Renzi è stato un capostipite del doppiogiochismo con la Merkel: di giorno ha ringhiato (come un bassotto), di sera ha firmato tutto quello che la Ue (=Merkel) gli ha propinato. Adesso, gentile signora, la pacchia volge al termine.

ilrompiballe

Dom, 27/05/2018 - 14:26

Sta a vedere che adesso i ministri li sceglie frau Merkel per interposta persona: ma i tedeschi, in Italia, non hanno fatto già abbastanza danni, o ce ne ricordiamo solo il 25 aprile?

cangurino

Dom, 27/05/2018 - 14:38

@pravda99, la posizione che Salvini vuole assumere su Europa ed UE, la trova su iternet "programma della Lega noi con Salvini 2018" a pagina 9 del file pdf. E' molto chiara, basta leggerla e rispecchia, non per coincidenza, il pensiero di Savona. Salvini non ha cambiato di un millimetro questa posizione, motivo per cui le sue accuse di doppio giochismo ecc. ecc. non le comprendo.

carlottacharlie

Dom, 27/05/2018 - 14:41

Ma per favore, Savona non ha bisogno di badanti asserviti, ne avrebbero bisogno il canuto al colle che s'impiccia di cose che non gli competono, ed ai grulli grillini che appena aprono bocca dicono scemenze a tutto spiano. Tutti fanno i maestri ma l'unica cosa è che da 70anni interpretano il comma92 della costituzione come gli pare. Dice chiaro e tondo che il presidente consiglio propone-per educazione-i ministri ed il presidente li nomina- una investitura insomma-senza metter becco.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 27/05/2018 - 15:05

@cangurino:...non stia a rispondere alla "PRAVDA"!Tempo perso!

Duka

Dom, 27/05/2018 - 15:35

Vi accorgete che ci sono già troppi CASINI? con il M5S sarà sempre così. E' anche lo specchio del grillo parlante un giorno dice una cosa e domani la smentisce o dice il contrario. DATEVI UNA SVEGLIATA E RITORNIAMO ALLE URNE

abocca55

Dom, 27/05/2018 - 16:53

Castelli è l'artiglio del diavolo, cioè di grillo, che impone con violenza i suoi fedelissimi. Tra le due anime del M5S prima o poi ci sarà la dura resa dei conti. Grillo e Casaleggio sono fortemente antitetici. Casaleggio non dimentica che il comico era già stato allontanato dal padre poco prima di morire.

abocca55

Dom, 27/05/2018 - 16:56

Dopo l'uscita di mons. Galantino si evince chi sono i veri ostacoli al governo Conte. Non la Germania o la Francia, ma il catto-comunismo della chiesa e di Mattarella.

abocca55

Dom, 27/05/2018 - 16:59

Ormai è chiaro a tutti, il problema non è Savona, ma il governo Conte dei giallo-verdi. Mattarella non li vuole al governo del Paese.

abocca55

Dom, 27/05/2018 - 17:01

C'è chi chiede il voto subito, ma con quale governo? Quello del Presidente non sarebbe mai votato e non troverebbe una maggioranza. Sarebbe un inferno per il Paese.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 27/05/2018 - 17:21

Caro Zagovian 15e05, hai ragione, Con una come la pravda e inutile spiegare, Lei ha un Q.I superiore al nostro !!!!lol lol Saludos.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Dom, 27/05/2018 - 17:29

Cosa ci si poteva aspettare di diverso da chi definì «un incubo irrazionale» l'ipotesi che Forza Italia potesse essere accolta nel Partito Popolare Europeo e che definì «el general golpista Roquito Butillone...» chi voleva l'alleanza col cdx ? Mi spiace molto che Renzi non abbia candidato a PdR Sergio Volpini (meglio noto come Ottusangolo), avrebbe avuto il mio plauso.

Happy1937

Dom, 27/05/2018 - 17:45

La mia idea e’ che Savona avrebbe fatto molto meglio a tenersi fuori da un governicchio fallimentare. Se poi accettasse un Ministero dimezzato o una badante ci farebbe una figura meschina. Anche Mattarella , percome ha gestito la situazione, ne esce con le ossa abbastanza rotte

caren

Dom, 27/05/2018 - 18:03

Se il nuovo governo rischia di trovarsi in un vicolo cieco, non è per colpa di Salvini. D'accordo con Zagovian, Savona poteva risparmiarsi questi salamelecchi. E' davvero ora di finirla con questa finta "democrazia", avanti tutta Salvini, siamo proprio stufi di essere servi e sudditi.

Marcello.508

Dom, 27/05/2018 - 18:13

Anche Piepoli dice che Salvini bluffa per poter tornare al voto e "stravincere": tutti a bere a pieno gargarozzo.. Piepoli è uno che con i sondaggi non ha mai avuto troppa "fortuna" a differenza della Ghisleri. Chiaro che a Salvini converrebbe andare al voto: ci voleva un sondaggista importante che ce lo facesse intendere? Puar omp! Pure Silvio lo sa e aspetta che M5s e Lega si schiantino per poterci ricamare su. Personalmente mi auguro solo una cosa: che mettano la mordacchia alla cotoletta amburghese, frenino certe assurde pretese Ue e diano sul serio una mano agli italiani che non ce la fanno. Se faranno questo sarà già un buon risultato. Per il resto lascio che siano altri a ricamarsi personali @i@p@ mentali: non me ne può fregar di meno.

paolinopierino

Dom, 27/05/2018 - 18:13

Mattarella non è ne mai sarà un presidente democratico ma solo un vecchio ex DC convertitosi pro domo sua al Pd che da solo lo ha voluto al Quirinale.- Salvini tieni duro o Mattarella cede o il governo se lo faccia da solo con i M5* del caxxo