Palermo, candidato per girare un film: è bufera su Ismaele La Vardera

L'ex Iena avrebbe messo in scena campagna elettorale, comizi e manifesti per documentare la malapolitica palermitana

Ismaele La Vardera si sarebbe candidato a sindaco di Palermo solo per poter girare un servizio giornalistico sulla politica della città.

Secondo quanto riporta Il Giornale di Sicilia, l'ex Iena avrebbe inscenato tutto, dalla campagna elettorale, ai manifesti, alle liste solo per realizzare una sorta di film per raccontare la malapolitica di Palermo. E a finanziare tutto sarebbe stato proprio il programma in cui aveva lavorato fino a qualche mese prima: Le Iene. A far venire fuori il caso è stato Francesco Benigno, l'attore palermitano di "Mery per sempre".

Ieri sera i due si sono infatti scontrati in strada proprio perché Benigno avrebbe smascherato La Vardera. L'attore ha infatti dichiarato che sarebbe stato lo stesso candidato sindaco, uscito sconfitto dalle elezioni, a confessare l'inganno. "A un certo punto mentre eravamo seduti Ismaele si è fatto serio e mi ha detto: 'Francesco io non ho fatto questa campagna elettorale per diventare sindaco ma per fare un documentario e per fare conoscere a tutti la mala politica siciliana. Ho registrato tutti: Cuffaro, Miccichè. Li ho registrati a loro insaputa mentre dicono le peggio cose. Pure tu una volta mi avevi detto che ti mettevi in politica, così almeno tu puoi fare il tuo lavoro perché non lavori". Il candidato sindaco, contattato da IlGiornale.it, per il momento preferisce non rilasciare dichiarazioni.

Infuriati dell'accaduto sarebbero soprattutto Matteo Salvini e Giorgia Meloni, leader dei due partiti che hanno appoggiato La Vardera, Lega Nord e Fratelli d'Italia. Entrambi starebbero già valutando le strategie da portare avanti per intraprendere delle eventuali azioni legali.

Commenti

un_infiltrato

Gio, 15/06/2017 - 13:46

Se però il La Vardera - pur se con sistemi non proprio ortodossi - ha scoperchiato la tavoletta di un water, risultato ricco di contenuti mefitici, si sanzioni pure l'autore del servizio, ma non si tralasci di indagare a fondo sugli esiti presenti nel cesso in questione. E poche chiacchiere.

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 15/06/2017 - 14:13

Si sa che il politico é camaleontico; dice quello che non pensa ed é sempre pronto al compromesso. Da qui il detto machiavellico "il fine giustifica i mezzi". Fare interviste di nascosto non significa scoperchiare il water, come dice infiltrato, ma solo cercare notorietà e soldi a basso prezzo. Del gossip politico il popolo italiano non ne ha bisogno; esso é buono solo per trasmissioni stile le iene.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 15/06/2017 - 14:33

Se così fosse bisognerebbe dargli tanti calci che le gonadi prenderebbero il posto delle tonsille!!!

Boxster65

Gio, 15/06/2017 - 14:41

Ha fatto bene!!! Si è esposto un po' troppo però... le vere iebe sono proprio i politici che sono citati nell'articolo... rischia di fare da plinto in qualche nuova costruzione...

Raoul Pontalti

Gio, 15/06/2017 - 15:21

Fosse vero La Vardera sarebbe un grande! Avrebbe preso per i fondelli certi politicanti che vellicano i bassi istinti del popolino per acchiappare voti e mi riferisco proprio ai legaioli e ai destricoli. I medesimi politicanti dove hanno sgovernato hanno rosicato tutto da perfetti ibridi tra le pantegane e i tarli e con l'appetito dei maiali.

Raoul Pontalti

Gio, 15/06/2017 - 15:23

(non è un duplicato!) Fosse vero La Vardera sarebbe un grande! Avrebbe preso per i fondelli certi politicanti che vellicano i bassi istinti del popolino per acchiappare voti e mi riferisco proprio ai legaioli e ai destricoli. I medesimi politicanti dove hanno sgovernato hanno rosicato tutto da perfetti ibridi tra le pantegane e i tarli e con l'appetito dei maiali.