Il Pd molla "L'Unità" e punta tutto su "Democratica"

Il Partito democratico lancia il nuovo quotidiano digitale Democratica: direttore della nuova testata sarà Fabrizio Romano

Al Pd L'Unità non piace più e per questo motivo lancia Democratica, il nuovo quotidiano digitale del Partito democratico. La nuova testata, diretta dall'ex Scelta Civica Andrea Romano, "sarà strumento di intervento nella discussione pubblica e mezzo di informazione e discussione per iscritti, simpatizzanti, amministratori e dirigenti del Pd", come scrive in una nota il partito di Matteo Renzi. "Ogni giorno, nel primo pomeriggio, 'Democratica' sarà disponibile sui social, sul sito del partito e di unita.tv e sulla nuova app Bob", spiegano dal Nazareno.

"Una comunità politica vive ogni giorno di fatti e progetti. Da oggi il Partito Democratico, la più grande comunità politica d'Italia - recita la nota - ha uno strumento in più per parlare al paese con le idee e i fatti che nascono quotidianamente da centinaia di migliaia di iscritti, militanti, amministratori e rappresentanti politici. Democratica nasce per essere la voce del PD: un quotidiano digitale e multimediale, gratuito e diffuso a metà giornata attraverso tutti i nostri canali social. Un luogo virtuale ma concreto, da costruire insieme a voi".

Il quotidiano sarà diretto da Andrea Romano, ex condirettore de L'Unità, storico giornale della sinistra e del Pd che qualche tempo fa ha sospeso le pubblicazioni in edicola dopo l'ennesima crisi aziendale.

Nel suo primo editoriale da neodirettore di Democratica, intitolato "Una comunità vitale, un partito da costruire", l'ex esponente di Scelta Civica scrive che "L'identità del PD è qui: nelle cose fatte nel governo locale e nazionale, nella trasformazione riformatrice che ha impresso all'economia e in tanti altri aspetti della nostra vita pubblica, nella vitalità di una comunità politica che si ritrova nei circoli, sulla rete, nelle diverse forme di un'aggregazione fatta della condivisione di idealità e della realizzazione di progetti".

Il lancio di Democratica, quotidiano interamente finanziato dal Pd, arriva nel solco di una serie di iniziative con le quali il partito di Matteo Renzi ha voluto cambiare contenuti e stile della propria comunicazione. Emblematici di questa svolta la conferenza stampa mattutina "Ore nove", tenuta ogni giorno da un esponente democratico diverso e la app Bob.

Commenti
Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 30/06/2017 - 16:05

"Il lancio di Democratica, quotidiano interamente finanziato dal pd". E ci credo che se lo finanziano, dopo aver svaligiato diverse banche il tesoretto da qualche parte lo tengono, vuol dire che impiegherà circa 2 o 3 anni per fallire come l'unità.

Marcello.508

Ven, 30/06/2017 - 16:15

E dopo che anche Staino aveva etichettato con dovizia di particolari Fonzie de Rigano, non avrebbe potuto finire diversamente.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 30/06/2017 - 16:32

PD partito democratico? Ma quando mai! Loro non sanno neanche dove sta di casa la democrazia! Comunisti sono e comunisti rimangono...

Trinky

Ven, 30/06/2017 - 18:01

125 milioni di soldi pubblici per salvare l'Unità.........cosa aspettano a chiederli indietro?

Anonimo (non verificato)

ziobeppe1951

Ven, 30/06/2017 - 18:53

Speriamo sia di carta ..buona...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 30/06/2017 - 19:23

Intanto ce l'hanno fatta pagare e risanare più volte. Dopo aver preso i soldi, scappano. Classico di sinistra.

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Ven, 30/06/2017 - 19:43

Ma ancora l'Unità? Quante volte è già fallito quel giornale inutile?

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

bruco52

Ven, 30/06/2017 - 19:54

"Democratica, quotidiano interamente finanziato dal Pd", boom, solo frottole toscane...hanno e rubano a mano bassa, lo credo che possono finanziarlo....

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 30/06/2017 - 20:21

Mettiamoci anche il manifesto, sono giornali che non li compra nessuno, nel passato andavano bene per pulirsi il c..o

magnum357

Ven, 30/06/2017 - 20:33

Ahhhhahhhahhhahhhahh, dovevano chiamarlo "Divisione" o "Scissione", era più trendy !!!!

elio2

Ven, 30/06/2017 - 20:48

Mettere a capo di questo foglio elettronico l'ex direttore dell'unità è stato un colpo da veri maestri, così avremo la conferma di quale sarà il destino. L'unità, (giornale comunista, portavoce del frottolo di Rignano, al quale nemmeno i comunisti credevano) è fallita per ben tre volte, poi sempre resuscitata con l'immancabile iniezione di soldi pubblici, forse resuscitare "democratica" essendo solo on line, ci costerà meno, almeno speriamo.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Ven, 30/06/2017 - 21:38

Peccato.Non mi ci posso più pulire il culo.

TitoPullo

Ven, 30/06/2017 - 22:05

Ma chi paga tutta 'sta inutile cartaccia ??? Pantalone!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 30/06/2017 - 22:17

Altro giornale da mantenere? Creerà debiti come gli altri giornali sinistri? Ci sarà la pluralità di informazione? Come al solito, arruolati solo incappucciati di sinistra?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 01/07/2017 - 08:54

Per me toglierei i fondi all'editoria e farei stampare una specie di Gazzetta in cui i partiti trovino uno spazio. O chiunque arrivi a tante firme per farne uno.