Per lo show record di Vasco sono vietati anche i funerali

Domani sera 230mila persone invaderanno Modena per l'evento dell'anno. Città blindata tra divieti e follie

Modena - Il barista di viale Monte Kosica prepara il conto all'avvocato per la sua pausa pranzo. Insalata, birra, caffè. «Fanno undici euro. Ci vediamo domani avvocato?». «No, ci vediamo lunedì. Io domattina vado via, non ne voglio sapere nulla di 'sto casino qui». 'Sto casino qui è il concerto di Vasco Rossi, Blasco, Kom, chiamatelo come volete. Che domani sera al parco Ferrari ribattezzato Modena Park, in periferia ma ben dentro la città, riscriverà un po' di primati nella storia della musica dal vivo mica italiana ma cosmica. Duecentoventimila biglietti venduti (più circa diecimila invitati) per un evento in una città che all'anagrafe ne snocciola centottantaquattromila, un po' come se a Milano arrivassero in un giorno due milioni di scappati di casa. Una Woodstock con poca pace, tanta musica e amore secondo disponibilità personale. Chiuso fino a lunedì è il mantra di questa città vaschizzata, almeno per quegli esercizi che non prevedono un aumento delle vendite. Gioiellerie. Fiorai. Meccanici. Gli altri stipano centinaia di tramezzini in frigo spesso improvvisati, allestiscono postazioni volanti di ristoro, vendita di magliette e merchandising di ogni genere. Sei milioni di euro è l'indotto che l'evento porterà a Modena tra pernottamenti e vettovaglie, ha calcolato la Cna. E poi c'è la sicurezza. Ieri l'allarme è scattato in piena notte, quando la sede della scuola modenese che forma i vigili urbani di Emilia-Romagna, Toscana e Liguria è stata colpita da un ordigno rudimentale che ha annerito la saracinesca ma che, se fosse stato preparato da mani più esperte, avrebbe potuto fare esplodere la caldaia del locale e far saltare l'edificio. «Un atto di vandalismo stupido, che non riuscirà a rovinare la festa che stiamo preparando», taglia corto il sindaco Muzzarelli.

Un po' di inquietudine però c'è. Le misure di sicurezza messe a punto sono, come si dice in questi casi, «imponenti». Già ieri l'intera area del Modena Park era blindata. Griglie metalliche lungo la via Emilia Ovest e viale Italia intimidiscono chi passa in bicicletta, i vigili respingono tutte le automobili e anche i pedoni e i curiosi che cercano di sbirciare quella sorta di Cape Canaveral che si intuisce da lontano. All'interno dell'area del concerto gli spettatori non potranno introdurre trolley, zaini, bombolette spray, bottigliette d'acqua che non siano da mezzo litro e stappate, animali, ombrelli (e se piove si salvi chi può), prolunghe da selfie (con buona pace di instagram), skateboard, telecamere gopro, biciclette, medicinali senza prescrizione medica (non sia mai che uno sia sorpreso con una supposta), sacchi a pelo, razzi da segnalazione, materiale esplosivo (stupiti, vero?) e una montagna di altra roba che notoriamente va a ruba tra i fan del rocker di Zocca.

La viabilità della zona è stata stravolta, chi ardisce ad arrivare a Modena in automobile deve tener conto di una tale serie di limitazioni e consigli e divieti e trucchetti che la vita spericolata in confronto è un boero alla camomilla. Ventidue treni speciali saranno zeppi come tacchini a Natale, quelli ordinari manco a dirlo, un campo di atletica è stato predisposto per le emergenze. A Modena perfino la trista mietitrice si è dovuta mettere in fila. Divieto di morire per due giorni e se proprio qualcuno si ostina a tirare le cuoia che non pensi di essere seppellito prima di lunedì. Niente cerimonie, i saldi spostati, i bambini che oggi andranno alla materna riceveranno un panino perché la consegna di pasti caldi non è garantita. Gli studenti più grandi, quelli che stanno affrontando la maturità, hanno avuto un giorno di amnistia e non è detto che sia loro dispiaciuto. Disagi che i modenesi vivono con umori differenti. Chi è fan di Vasco gode. Chi può fare un buon affare ride. Chi se ne può andare fila via. Gli altri si blindano in casa. Per farsi perdonare ieri la rockstar ha consentito a 240 modenesi di assistere al soundcheck, una sorta di prova generale della fine del mondo. Almeno per ora.

Commenti

manfredog

Ven, 30/06/2017 - 10:14

..mah, quindi qualcuno dovrà decidersi a morire il giorno dopo; be', meglio di niente.. mg.

manfredog

Ven, 30/06/2017 - 10:18

.."Oggi dovrei morire"..dice all'amico.."Aspetta domani, è meglio, oggi c'è il concerto di Vasco"..l'amico risponde.."Non sia mai, poi, che qualcuno ci..ripensi.." mg.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 30/06/2017 - 10:20

Sono diventati tutti matti. Io mi tiro da parte non avendo mai saputo apprezzare e nemmeno capire questo fantomatico artista. Boh...

Ernestinho

Ven, 30/06/2017 - 10:43

Pura follia per un cantante un po "strano"!

27Adriano

Ven, 30/06/2017 - 10:48

non credo sia logico bloccare una città (e il blocco inizia oggi in quanto le attività industriali sono ferme) per un evento anche importante(?)... Modenesi,... andate a cagher!

Fjr

Ven, 30/06/2017 - 11:04

Certo che fermare anche i morti per un concerto,solo in Italia può succedere

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 30/06/2017 - 11:16

Vietato morire nei prossimi due giorni. Beh, una volta tanto un buon divieto.

8

Ven, 30/06/2017 - 11:21

Un attacco di "incontinentia intestinalis" 5 minuti prima di salire sul palco e via a risarcire tutti i biglietti venduti !

schiacciarayban

Ven, 30/06/2017 - 11:33

Interessante, e quanto si viene pagati per andare in questo casino?

rrobytopyy

Ven, 30/06/2017 - 11:44

il top della canzone banale sia come testo sia come melodia - Come nelle favole- Evviva Vasco, la banalità al potere. E si spaccia per rokkettaro, (forse per gli arrangiamenti).

Ritratto di adoroilmare

adoroilmare

Ven, 30/06/2017 - 12:27

che commenti da vecchi arteriosclerotici ..... Vasco non si tocca se non vi sta bene giratevi dall'altra parte e tappatevi le orecchie . I modenesi poi ne hanno ben da guadagnare fra diritti, tasse di occupazione , smaltimenti rifiuti ....ecc ecc quindi a cuccia tutti !!!!!!!!!

27Adriano

Ven, 30/06/2017 - 13:04

Sicuramente i "super alcoolici" ed anche... qualcosa d'altro ..andranno a ruba nelle kooperative e a prezzi non troppo popolari per meglio apprezzare i "decibell".

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Ven, 30/06/2017 - 13:09

Anche la mediocrità ha diritto ad un giorno di gloria.

beale

Ven, 30/06/2017 - 13:16

è bravo, piace ma è un'idiozia radunare così tanta gente per un'esibizione.

Fossil

Ven, 30/06/2017 - 13:46

Ma chi è questo, domeneddio? Chiaro che se tutto l'ordine pubblico deve essere asservito ad un cantante...pietà l'è morta.

schiacciarayban

Ven, 30/06/2017 - 14:48

Vorrei ricordare i 3.500.000 a Copacabana per Rod Stewart o i 600.000 a Central Park per Simon and Garfunkel, quelli sì che sono artisti!

acam

Ven, 30/06/2017 - 15:04

non lo conosco solo qualche flash della stampa una musica che non mi appassiona fosse per ma andrebbe a vuoto

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 30/06/2017 - 15:54

adoroilmare: ha parlato quello che pensa di essere un genio.