Vaccini no, omeopatia sì Gli anti farmaci in piazza

Sabato «no vax» in corteo. Lorenzin: "Medaglia d'oro a Burioni. Ma il decreto sull'obbligo ancora non c'è"

Milano - Alle anime belle anti-vaccini non interessa sapere che il morbillo può tornare in forma violenta e, in certi casi, mortale. Né prendono in considerazione i rischi della ricomparsa di malattie dimenticate come difterite o poliomelite. Nemmeno se a lanciare l'allarme è il commissario europeo Andriukaitis. A loro interessa dire «no». E lo faranno anche sabato pomeriggio nelle piazze italiane. Da Milano a Roma, da Bologna a Catania, ci sarà una manifestazione contro tutto. Cioè contro i vaccini e contro l'obbligo di iniettarli ai propri figli per poterli iscrivere a scuola. In nome di una libertà di scelta rivendicata già in mille modi, anche con minacce di morte ai medici paladini della vaccinazioni e al ministro alla Salute Beatrice Lorenzin.

In linea di principio i genitori no-vax hanno ragione su un punto: tutti dovremmo essere liberi di poter scegliere. Ma non si sono resi conto che il governo ha dovuto sostenere la linea strong dell'obbligatorietà proprio perché un conto è la libertà di scelta di chi è informato, un altro conto è la libertà di scelta - molto più pericolosa - di chi ha creduto a false teorie sui rischio dei vaccini e le ha diffuse: dalla correlazione con l'autismo in avanti. Il ministero della salute è arrivato a decretare l'aut-aut - o ti vaccini o non puoi andare a scuola - proprio perché le bufale hanno minato le percentuali sulla copertura vaccinale «sociale». Siamo sotto la soglia che permette di tenere sotto controllo le malattie e, andando avanti con le vaccinazioni a macchia di leopardo, rischiamo di veder esplodere vere e proprie epidemie. L'immunologo Roberto Burioni l'ha detto più volte: un bimbo non vaccinato è un pericolo anche per i bambini coperti da vaccino. E anche loro, i vaccinati, devono poter essere liberi. Di non ammalarsi.

Non essendo riusciti a contestare con i dati l'efficacia dei vaccini, i genitori «salutisti» ora si appellano ai principi della democrazia. «Vogliamo poter scegliere». Concetto sacrosanto, per carità, ma vallo a dire alle mamme che hanno visto morire i figli di meningite nel giro di tre ore. Vallo a dire ai bambini che hanno riportato danni irreversibili per alcune infezioni. Eppure ci sono ancora i genitori convinti che l'immunità contro certe malattie mortali si possa ottenere solo con metodi del tutto naturali.

Sicuramente ci saranno intoppi nella gestione delle vaccinazioni, sicuramente ci saranno liste d'attesa impossibili da smaltire prima dell'inizio dell'anno scolastico. Ci saranno presidi-sceriffi che non sapranno come fare a dire «no, suo figlio non è vaccinato e non può entrare in classe». Sicuramente. Ma, al di là di un decreto ancora tutto da capire (deve ancora essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale), resta la bontà del principio: i vaccini sono una conquista, senza di loro torneremmo a combattere le malattie di cent'anni fa. Il ministro della Salute Lorenzin ne è sempre più convinta. Tanto che ha annunciato di voler conferire una medaglia d'oro al merito della sanità pubblica all'immunologo Burioni, contro cui alcuni no-vax, stando alle minacce sui social network, avrebbero pronti perfino dei proiettili. «Esprimo la mia vicinanza a Burioni - sottolinea Lorenzin - vittima di durissimi attacchi e vili minacce, anche di morte, solo per il fatto di sostenere inconfutabili verità scientifiche a sostegno delle vaccinazioni». Burioni in questi giorni, dopo la morte di un bimbo per otite, ha difeso anche gli antibiotici. Ma i fans dell'omeopatia, gli stessi che sabato saranno in piazza, anche in questo caso la vedono a loro modo: «Il sistema strumentalizza il caso del bimbo morto per demonizzare tutta l'omeopatia» sostengono.

Commenti

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:02

I GENI DI RITORNO!!! COME SE DIETRO AI FARMACI OMEOPATICI NON CI FOSSE UN BUSINNES, SONO GRATIAS? IL "MEDICO OMEOPATICO" FA CONSULTI GRATIS? LO SAPETE DAVVERO COSA C'E' DENTRO?E QUESTI GURU ANTIVACCINI ECC ECC QUANTO FANNO PAGARE I LORO CONVEGI, LIBRI, ECC ECC. DIETRO C'E' UN GIRO MOLTO PIù GRANDE DELLE CASE FARMACEUTICHE, UN PROFITTO A 100% IN DANNO DELL'UTENTE. SE C'E' MALATTIA OCCORRE IL FARMACO (VOLENDO COADIUVATO CON ALTRO ES OMEOPATICO), SE NO PER FASTIDI, SOLLIEVI, O MALATTIE PSICOSOMATICHE VA BENE ANCHE L'ACQUA FRESCA QUELLO CHE UNA VOLTA I MEDICI CHIAMAVANO PLACEBO

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:05

TUTTI POSSONO SCEGLIERE IL LIMITE E' IL DANNO CHE SI FA AL PROSSIMO, SI CHIAMA SOCIETA' CIVILE, DEMOCRAZIA ECC ECC MA COSTORO DI CIVILE NON HANNO NULLA PERSI NEL LORO DELIRIO MANICHEISTA/COMPLOTTISTA NON VEDONO AL DI LA' DEL PROPRIO NASO, SIMILI IMBELLI CI SONO SEMPRE STATI, TANTO E' DURO SCONGIGGERE LA SUPERSTIZIONE, IL PROBLEMA ATTUALE E' LA CASSA DI RISONANZA E DI DIFFUSIONE CHE OFFRE LA RETE PER CUI ANCHE L'ULTIMO DEGLI SCIOCCHI OGGETTO DI TRUFFA SI SENTE UN GRAN GENIO QUANDO RIPETE A PAPPARDELLA MENZOGNE E BUFALE CONCLAMATE

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:06

SFILANO CONTRO I VACCINI COLORO CHE SONO VIVI POICHE' SONO STATI VACCINATI LORO E I LORO GENITORI

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:07

webeti i complotisti, gli antivaccinisti, gli antiscenza,gli animalisti senza se e senza ma gli anti alimentazione equilibrata, tutti gli ideologi dell'alternativo, della contestazione vuota, dell'assenza di pensiero sono quelli che minacciano, aggrediscono, il prossimo, non sono in grado se non di negare qualcosa richiamandosi a fantasiose vicende che non riescono neanche compiutamente a narrare, la loro assenza di pensiero e di ragioni viene nascosta da slogan e minacce sperando di far tacere la ragione, la cultira, la scenza, il pensiero e l'etica umana

Mizar00

Gio, 01/06/2017 - 10:08

Il tipo la medaglia d'oro se la prende ogni volta , visto che è quello che li VENDE. Alle anime belle provax non importa che la correlazione autismo-vaccini sia ormai ben più che provata.. visto che alluminio mercurio e formaldeide NON sono bicchieri d'acqua. Poi sull'efficacia, visto che NASCONDONO i dati, quei dati non li ha NESSUNO .

Mizar00

Gio, 01/06/2017 - 10:09

Un articolo stupido, che con la solita spocchia considera stupidi buona parte degli Italiani.

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:11

La credenza circa presunti effetti dannosi del vaccino trivalente nascono da un caso di frode scientifica che ha scatenato un ingiustificato allarmismo. Nel 1998 venne pubblicato sulla rivista medica the Lancet un articolo a firma del dr. Andrew Wakefield e di altri 10 coautori, che portava false prove sulla relazione tra disturbi di tipo autistico e il vaccino trivalente MPR,una forma di immunizzazione contro morbillo, parotite e rosolia.Le conclusioni dell'articolo sono state più volte smentite, tanto da costringere il Lancet a ritirarlo.Il General Medical Council britannico, dopo aver scoperto che lo studio era stato manipolato e che l'autore principale, Andrew Wakefield, era stato pagato da un avvocato impegnato in una causa contro un produttore dei vaccini per scriverlo, lo ha radiato, ed egli non può più esercitare come medico in Gran Bretagna.Negli anni successivi numerosi studi epidemiologici non hanno trovato alcuna evidenza fra il vaccino MPR e l'autismo.

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:11

Nell'aprile 2012, il tribunale del lavoro di Rimini causò la sollevazione della comunità medica quando condannò il Ministero della Salute al risarcimento di una coppia con un figlio autistico, ritenendo sussistente un nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino trivalente e la malattia, nonostante tale connessione sia stata dimostrata essere scientificamente inesistente. Nel marzo 2015 tale sentenza è stata ribaltata dalla corte d'Appello, che ha ritenuto gli studi di Wakefield, utilizzati per la prima sentenza, scientificamente irrilevanti e smentiti dalla comunità scientifica

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:11

Il vantaggio della vaccinazione contro il morbillo nel prevenire la malattia, l'invalidità e la morte è stato ben documentato. È stato stimato che i primi 20 anni di vaccinazione contro il morbillo negli Stati Uniti abbiano impedito il verificarsi di circa 52 milioni di casi di malattia, 17.400 casi di deficit intellettivo e 5.200 decessi. Durante il 1999-2004 una strategia vaccinale condotta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l'UNICEF ha portato ad un diffuso miglioramento della copertura vaccinale contro il morbillo, evitando 1,4 milioni di decessi per questa causa in tutto il mondo.

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:12

Lo studio, condotto su donne in gravidanza alla ventesima settimana, ha dimostrato che quelle con bassi livelli di vitamina D hanno più probabilità di avere un bambino con tratti autistici. La scoperta suggerisce la somministrazione di integratori di vitamina D durante la gravidanza, così come già è normale prendere acido folico per ridurre l’incidenza di spina bifida nei nascituri. la vitamina D3 potrebbe giocare un ruolo importante nell’eziologia (le cause) dell’autismo, e mette l’accento sull’importanza della valutazione clinica di eventuale carenza di vitamina D3 e sulla necessita’ di un intervento immediato per reintegrarla in caso si documenti una carenza in un bambino autistico.

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 10:15

è vero si muore comunque anche con la medicina ma almeno un genitore lotta per la vita del figlio (non per le proprie ideologie) e per quanto magra avrà almeno la consolazione di aver fatto tutto l'umanamente possibile per salvarlo, educarlo, aiutarlo ... qui invece siamo alla stregua dei riti sciamanici, della superstizione, di gente che mette a rischio il prossimo, affama i figli ecc ecc per essere trendy

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 01/06/2017 - 10:46

L'unica cosa certa è il caos.

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 13:25

"decidere arbitrariamente sulla vita dei propri figli senza rispettare il loro diritto alla vita, alla salute e a crescere in un ambiente sano e consono alle proprie inclinazioni, così come richiesto da ogni principio giuridico di diritto nazionale e internazionale, deve portare alla previsione di sanzioni anche molto severe nei confronti di quei genitori che conservano una concezione proprietaria dei figli."

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 13:26

"Dunque è vietato dallo statuto giuridico del minore a un genitore di scegliere una strada che possa evidentemente danneggiare il proprio figlio in nome di principi che non trovano alcun fondamento giuridico e che sono l'espressione di motivazioni più che altro emotive e credenze di vario genere."

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 13:31

ESISTONO GLI INDIVIDUI ED ESISTE LACOMUNITA', CHE NON PUO' ESSERE COSTANTEMENTE ESPOSTA E DANNEGGIATA DAI DELIRI DI TALUNI CHE ESSENDO DEGLI ESALTATI MINACCIANO, GRIDANO, INTIMANO ECCECC

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 13:35

genitori non si nasce, ma si diventa RESPONSABILMENTE non con la mente avvolta nella disinformazione, nell'incapacità di distinguere le bufale senza fondamento scientifico dal valore salvifico della cura attraverso i medicinali e della scienza che non sempre hanno successo, ma non hanno la pretesa di esserlo, proprio perche conosce tutte le variabili della realtà nè si presenta come un dogma, il problema di tutte queste parateorie è che sembrano più una setta che un razionale approccio alla questione.

chebarba

Gio, 01/06/2017 - 13:41

la madre del povero Francesco che davanti a lei moriva, Lei si ostinava a crederci alle bubbole chiedendo che non venisse data la tachiprina!!! Una madre normale avrebbe gridato "salvatelo per carità fate qualunque cosa ma salvatelo", no lei insisteva senza volere accorgersi che suo figlio stava morendo proprio per la mancanza di cure che potevano essere somministrate già nei giorni antecedenti alla chiamata, disperata, al 118. Sprovvedutezza, disinformazione, improvvisazione, ignoranza.