Fontana di Trevi, la protesta dei vigili: "Non siamo bagnini"

I vigili di Roma Capitale sono in rivolta contro il sindaco Virginia Raggi perché il nuovo “Regolamento della Polizia urbana”, impone una serie di nuovi divieti che rendono difficile il lavoro a chi opera nei pressi di Fontana di Trevi

"Noi i bagnini non li facciamo". I vigili di Roma Capitale sono in rivolta contro il sindaco Virginia Raggi perché il nuovo “Regolamento della Polizia urbana”, entrato in vigore a giugno, impone una serie di nuovi divieti che rendono difficile il lavoro a chi opera nei pressi di Fontana di Trevi.

Non solo è vietato farsi il bagno, ma anche "arrampicarsi, sdraiarsi o sedersi" sopra la nota fontana. "Serve un’infrastruttura che impedisca ai turisti di sedersi a bordo vasca. Inseguire chi si avvicina alla fontana è un compito che svilisce gli agenti in servizio", dice Francesco Croce, segretario della Uil Funzione Pubblica di Roma che, al Messaggero, spiega quanto, col caldo, sia faticoso tale lavoro per i vigili urbani che, pertanto, chiedono di essere dispensati da tale mansione e propongono di erigere un sistema di barriere fisse che impedisca ai turisti di bivaccare vicino alla Fontana di Trevi.

"Non si può andare avanti così, servono modifiche, anche per indirizzare i visitatori se c’è un guardrail al lato della strada, l’automobilista evita di fare l’inversione a U, invece vicino alla fontana non c’è niente", aggiunge il sindacalista noncurante del fatto che, come fa notare il Messaggero, un vigile su tre non lavora mai in strada e in 700 su meno di 6mila hanno "inidoneità" che li esentano dai lavori faticosi. I sindacati hanno, perciò, già inviato una lettera alla sindaca Raggi per affrontare le "irrisolte criticità del Personale e dei servizi della Polizia locale". Per il 5 settembre prossimo è previsto un vertice tra la prima cittadina e i rappresentati sindacali che non escludono di proclamare uno sciopero.

Commenti

Popi46

Lun, 19/08/2019 - 14:07

Raggi fiore all’occhiello comunale del governo del cambiamento nazionale....

Yossi0

Lun, 19/08/2019 - 16:27

non difendo la raggi perché si commenta ogni giorno da sola ... ma nemmeno i vigili urbani i roma che pensano che il loro compito sia di stare in ufficio o fare multe ... in europa i loro "colleghi" si fa per dire, lavorano sodo, perché garantiscono anche l'ordine pubblico ... avete mai visto i nostri cari vigili a Roma pattugliare le strade della movida ? A Nizza, Londra, Berlino ci sono eccome

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 19/08/2019 - 19:09

Ho rispetto per tutte le forze dell'ordine,peròin questo caso dissento totalmente. I vigili urbani hanno il compito di mantenere l'ordine e di far rispettare il codice della strada e di contribuire al decoro urbano laddove si richiede la loro presenza. Non ammetto che si dica che un vigile su tre,a Roma, non fa lavori che ritengono faticosi e degradanti . Questo è il loro mestiere;tutti e dico tutto il corpo dei vigili deve fare quello che si ritiene giusto per mantenere il decoro urbano;se qualche vigile dissidente vuole solo incarichi d'ufficio,beh sarebbe il caso che cambiasse mestiere...

Royfree

Mar, 20/08/2019 - 00:59

e manco vigili....

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 20/08/2019 - 09:31

possono LICENZIARSI e andare a LAVORARE DAVVERO !!!

Sacramento

Mar, 20/08/2019 - 10:49

Facessero almeno i vigili...