Colazione: tutti gli errori da evitare

Dieta e benessere, per ritrovare una buona linea l'attenzione è concentrata sulla colazione: pasto fondamentale della giornata che non è necessario saltare

La colazione da sempre è al centro di dibattiti e discussioni, incentrati sul suo ruolo all'interno di diete e regimi alimentari calibrati, ma tutti o quasi concordano sulla sua fondamentale importanza. È il pasto principale della giornata, quello da cui attingere energia e ricariche nutrizionali per affrontare gli impegni con slancio, per questo è bene non saltarla o consumare un pasto frugale e troppo essenziale.

Da tempo è stata riabilitata l'importanza di questo primo approccio alimentare, che deve sempre soddisfare il singolo fabbisogno per non giungere al pranzo affamati e scarichi. Ma sono ancora tante le false credenze che condizionano il momento della colazione, errori piuttosto diffusi da non replicare così da portare in tavola tutti i cibi necessari per il benessere energetico del corpo.

  • Dolci: è credenza comune che eliminare i dolci faciliti la dieta e il dimagrimento. Niente di più sbagliato perché lo zucchero del mattino è carburante per il corpo, facilmente smaltibile e utile per la produzione di serotonina, antistress e calmante necessario al benessere quotidiano.
  • Spezie e cibi salutari: noti come super food, sono alimenti che colorano la mattina e la colazione, dallo zenzero alle bacche di goji passando per i frutti rossi, vengono considerati come energizzanti naturali. Ma questa credenza non ha un vero e proprio riscontro dal punto di vista scientifico.
  • Proteine: pensare che una dieta a base proteica sia la soluzione migliore per agevolare il dimagrimento è del tutto sbagliato: il nostro corpo richiede proteine ma anche carboidrati, vitamine e sali minerali. Il segreto è nascosto in un consumo bilanciato dei cibi, agevolare una dieta prevalentemente proteica favorisce un aumento dei grassi saturi.
  • Acqua e limone: l'assunzione di questa bevanda non favorisce il dimagrimento ma sicuramente aumenta l'idratazione mattutina e agevola la pulizia del tratto intestinale.
  • Latte di mucca: è la bevanda classica della colazione che in tanti preferiscono eliminare perché considerata letale per la dieta. Il latte è invece una presenza utile a idratare e ricaricare il corpo. Si può sostituire solo in caso di intolleranza e allergia.
  • Caffé: berlo al volo senza zucchero non basta per fornire energia al corpo. È meglio aggiungere latte e zucchero così per ottenere una partenza equilibrata e salutare.
  • Frutta: mangiare solo frutta la mattina potrebbe risultare benefico ma anche non bastare, gli zuccheri semplici contenuti vengono assimilati e smaltiti subito facendo nuovamente comparire la fame.
  • Bilanciamento: per una colazione sana e dietetica bisogna fare affidamento sulla regola delle 180 calorie, ovvero una bicchiere di latte parzialmente scremato, una tazza di caffé con un cucchiano di zucchero o miele, quindi due fette biscottate, magari integrali, oppure 20 grammi di biscotti o di cereali o muesli, o anche una fetta biscottata e un frutto.
  • Calorie: per una ripartenza più energetica si possono assumere dalle 150 alle 200 calorie a colazione, ovvero un capuccino oppure una tazza di tè insaporito con un cucchiaino di zucchero oppure di miele, a piacere una merendina leggera oppure due fette biscottate. Si possono rendere più golose con un cucchiaino di crema spalmabile alle nocciole, marmellata o miele da spalmare su ogni fetta.
  • Yogurt: immancabile e goloso si può consumare sia magro che alla frutta, in tandem con 150 grammi di frutta fresca, muesli o fiocchi d'avena.