Alessandra Mastronardi madrina del Festival di Venezia. Chi l'ha preceduta?

Belle, italiane, ma soprattutto semplici e naturali. Chi sono state le madrine della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia negli ultimi dieci anni?

Mancano poche ore all’inizio della serata inaugurale del Festival di Venezia, arrivato alla sua 76esima edizione. Come tutti gli anni gli occhi saranno puntati sul red carpet e sui look delle star. Cosa indosserà Alessandra Mastronardi per l’occasione?

L’attrice napoletana, 33 anni, ha fatto il suo esordio come madrina ieri, con lo shooting in laguna, una tradizione glamour che ogni anno apre la kermesse. Una tuta bianca larga ma molto scollata, capelli mossi, trucco leggero e piedi nudi: questo il primo look scelto da Alessandra Mastronardi.

Stasera dovrà condurre la serata inaugurale, e tutto fa pensare che per l’occasione abbia scelto un abito da favola, ma senza eccessi. Sì, perché la parola d’ordine per la madrina del Festival del cinema di Venezia è da sempre “semplicità”.

Prima di lei, negli ultimi dieci anni altre bellissime italiane hanno camminato per la laguna a piedi nudi, immortalate dai flash dei fotografi. Il 2009 è stata la volta di Maria Grazia Cucinotta, bellezza mediterranea. L’anno dopo Isabella Ragonese ha optato per un look “all’avanguardia” con cravatta e camicia. Nel 2011 l’attrice fiorentina Vittoria Puccini scelse un abito fasciante bianco, capelli biondi e ricci. Kasia Smutniak è stata la madrina nel 2012: ha passeggiato sul bagnasciuga della laguna in Valentino a fiori svolazzante con la chioma raccolta in uno chignon morbido. L’anno dopo è stata la volta della modella e attrice siciliana Eva Riccobono, di bianco vestita come una sposa nel suo giorno più bello. La trasparenza ha invece caratterizzato i look delle due madrine successive: la bellissima e chic Luisa Ranieri (2014) e la modella e attivista Elisa Sednaoui (2015). Sonia Bergamasco, l’anno dopo, scelse una gonna ampia e plissettata, e toni tenui. Con il suo bob mosso fece tendenza.

L’attrice è stata l’ultima madrina, prima di uno stop che ha visto salire sul palco due padrini: Alessandro Borghi (2017) e Michele Riondino (2018). Un esperimento finito: il volto della Mostra del cinema di Venezia è donna.