Davide Rossi, il figlio di Vasco Rossi con “A morire ci penso domani”

Davide Rossi è il figlio del cantante Vasco Rossi ed ora si appresta a debuttare nel panorama musicale di oggi con "A morire ci penso domani"

La musica rock ha un nuovo e promettente esponente. Si tratta di Davide Rossi che con il singolo “A morire ci penso domani” si appresta a debuttare nel panorama musicale di oggi. Un illustre sconosciuto per molti, ma in realtà Davide Rossi è il figlio del ben più celebre Vasco Rossi e, con il singolo in fase di lancio – che anticipa l’album di debutto – il giovane comincia a seguire le orme del padre.

Classe 1986, a 32 anni Davide Rossi non è di certo alla sua prima esperienza in campo artistico e musicale, anche se i primi passi nel mondo dello spettacolo, li ha mossi in un altro ambito. Comparso al cinema in Caterina va in città di Paolo Virzì, è celebre per una parte anche in "Scusa ma ti Chiamo amore" di Federico Moccia. Poi ha collezionato parti in svariate fiction di successo come "Lo zio d’America 2" e "Provaci ancora Prof 2", ruolo che gli ha regalato più successo. Poi ha preso parte ad "Albakira", film di cui, nonostante il titolo, Vasco Rossi non ha curato la colonna sonora.

"É un brano che descrive la mia vita", afferma l'artista nel breve comunicato che è stato diffuso poche ore fa. "Una metafora per descrivere l'amore tra luce e oscurità tanto da simboleggiare il conflitto che è in ognuno di noi. È il mio biglietto da visita", conclude.

Nel 2004 Davide Rossi comincia a scrivere canzoni e successivamente si fa conoscere nei club più ambiti come dj, solo successivamente comincia ad aprire alcuni concerti del padre. Nel 2014 firma il singolo "Parole di Cristallo", eseguito da Valerio Scanu.