Lo show di Fiorello a Sanremo: "Se il 4 marzo vince il toy boy della Berti..."

Una partenza agitata quella del Festival di Sanremo con un intruso sul palco dell'Ariston. Poi Fiorello scalda il pubblico

Una partenza agitata quella del Festival di Sanremo con un intruso sul palco dell'Ariston. Ad aprire la kermesse infatti è stato proprio Rosario Fiorello che era atteso per le 22.30 ma che ha anticipato il suo monologo. L'esibizione di Fiorello di fatto si è aperta con un dialogo tra Baglioni e lo stesso showman. "Claudio vado". "No adesso, alle 22.30", risponde il direttore
artistico. "Ormai mi hanno visto, ti apro il festival, poi arrivi tu e spacchi!", dice Fiorello. "Vabbè hai vinto tu", afferma Baglioni. Ma è proprio in questo momento che arriva il blitz sul palco. Un uomo entra all'Ariston e mettendosi alle spalle di Fiorello urla: "È due mesi che cerco un contatto con il procuratore capo della Repubblica e con il sindaco di Sanremo", dice l'imbucato. Fiorello non si scompone e gestisce con freddezza la situazione: "Faccio il Pippo Baudo della situazione". Poi arriva l'assistente di studio che porta via l'intruso. "Nemmeno cavallo pazzo è più quello di una volta. Una volta si arrampicavano sulla balconata. Ora chiedono il permesso", commenta lo showman ancora incredulo. Poi si esibisce nel suo show e fa una battuta a Mario Orfeo: "Attento che se il 4 marzo vince il toy boy di Orietta Berti...".

A questo punto fa dell'ironia sul canone Rai: "Una gara nella gara. La Rai non bada a spese. È la Rai più ricca di sempre, con il canone in bolletta. Se non paghi ti tolgono la corrente e se si tolgono la corrente non vedi più le serie di Netflix...". C'è spazio anche per una battuta sulla politica internazionale con una stoccata ad Erdogan recentemente in visita in Italia: "A Erdogan hanno detto che a Sanremo ci sono 1300 giornalisti liberi e verrà". Infine ha letto il messaggino che Baglioni gli ha inviato per convincerlo a partecipare al Festival: "In questo 6 febbraio con la tua presenza in Riviera potresti essere il mio vero gancio in mezzo al cielo". "Come si fa a dire di no?", ha concluso Fiorello.