Spice Girls: "Victoria Beckham è sempre stata a disagio nella band"

A rivelare i sentimenti di Victoria Beckham - Adams, prima di adottare il cognome del marito - negli anni del successo planetario delle Spice Girls è stato l'ex agente del gruppo e attuale manager di David Beckham e signora. Secondo Simon Fuller, infatti, la stilista avrebbe sempre sofferto un certo disagio all'interno della band britannica

A dispetto di un look sbarazzino e sorridente d'ordinanza, tipico di tutte e cinque le componenti della band britannica, Victoria Beckham non sarebbe mai riuscita a sentirsi a proprio agio nelle Spice Girls.

La rivelazione - che in breve tempo ha fatto il giro del web, soprattutto in considerazione delle recenti voci di una possibile reunion del gruppo per i vent'anni dalla sua nascita - è stata fatta da Simon Fuller, ex manager di Victoria Beckham – Adams, ai tempi della sua avventura come pop star - Geri Halliwell, Melanie C, Melanie B e Emma Bunton.

Stando a quest'ultimo, infatti, “stare in uno dei gruppi più noti al mondo per due o tre anni era divertente, ma non la faceva sentire a proprio agio”. Insomma, l'ex “Posh Spice” Victoria Adams, conosciuta come Beckham dopo il matrimonio con l'allora stella del Manchester United, non si sarebbe mai davvero goduta gli anni in veste di pop star.

Victoria è uscita dalla Spice Girls, si è sposata con David Beckham e ha lanciato una carriera solista”, ha aggiunto Fuller, spiegando che tuttavia la Beckham fin dall'inizio si dimostrò poco coinvolta dalla musica. “Quando le Spice si sciolsero, aveva in serbo un paio di canzoni da solista. Ma lei non era felice e mi disse 'Simon io non voglio più fare musica. Cosa pensi che dovrei fare?'”.

Una domanda, questa, cui l'ex agente delle Spice Girls rispose facilmente, indirizzando l'ex “Posh Spice” nel mondo della moda: “Sono stato io a suggerirle di buttarcisi. Le dissi che avrebbe dovuto provare a perseguire una carriera come stilista".