Tu si que vales: Scotti e De Filippi commossi per l'esibizione di Francesco Conte

Emozione e commozione a Tu si que vales per l'esibizione di Francesco Conte è un attore napoletano di 23 anni che recita un monologo interamente incentrato sulla sua vita

Emozione e commozione a Tu si que vales per l'esibizione di Francesco Conte è un attore napoletano di 23 anni che recita un monologo interamente incentrato sulla sua vita. Il monologo ha un elevato tasso di drammaticità ma è molto delicato. Francesco Conte passa giustamente il turno. Francesco è nato da due geitori sordomuti e ha imparato a parlare solo a 13-14 anni, grazie ad una scuola, lì dove ha cominciato a coltivare il sogno di diventare un attore. Il suo volto è convincente, sorridente e riesce a coinvolgere il pubblico, tenendo i giudici incollati alle sue parole. Due minuti di racconto anche criptico, perché come sottolinerà Maria De Filippi ci sono stati alcuni momenti dell'esecuzione in cui è stato poco chiaro se si trattasse di una storia vera o meno.

La conduttrice si è complimentata con Francesco, riconoscendogli di aver raccontato una storia in modo credibile. A farle da eco anche Gerry Scotti, quasi commosso, il quale ha affermato: "Hai raccontato una storia che ha commosso tutti e in un Italia che non sa ascoltare nessuno, due minuti per essere ascoltati sono molti". Mara Venier, chiamata ad annunciare il responso del pubblico ha detto a Francesco: "Credo che la vita ti debba qualcosa e mi auguro che il tuo futuro possa essere davvero diverso da quello che hai avuto fino a 13-14 anni". A dire la sua anche Belen, anche lei commossa, che gli ha fatto domande pratiche riguardo a come avesse fatto ad imparare a parlare così bene: "Non ho mai sentito qualcuno capace di fare quello che fai tu".