Inter in missione per Lukaku: Ausilio vuole regalare il belga a Conte

Piero Ausilio è volato a Londra per trattare con il Manchester United Romelu Lukaku. L'Inter vuole proporre un prestito biennale oneroso, con riscatto obbligatorio, per un totale di 70 milioni di euro

L'Inter ha intenzione di regalare ad Antonio Conte i giocatori da lui richiesti per disputare una stagione da protagonisti in campionato e Champions League. Dopo gli arrivi di Diego Godin, Valentino Lazaro e Stefano Sensi, si attendono i quattro colpi eccezionali dell'estate nerazzurra. Edin Dzeko, Nicolò Barella, Arturo Vidal, al posto di Radja Nainggolan, e soprattutto Romelu Lukaku, il gigante del Manchester United che ha già fatto sapere di volere solo l'Inter. Il belga andrebbe a sostituire Mauro Icardi che lascerà i nerazzurri dopo sei stagioni ricche di gol ma avare di successi. L'Inter, però, vuole agire in fretta con il direttore sportivo Piero Ausilio che è volato a Londra per incontrare la dirigenza del Manchester United per trattere Lukaku.

I Red Devils per cedere il loro giocatore vogliono non meno di 75 milioni di sterline, circa 84 milioni di euro, l'Inter non vuole investire più di 70 milioni di euro, bonus inclusi. La sensazione è che alla fine un accordo si troverà dato che entrambi i club hanno voglia di chiudere il pirma possibile l'affare. Secondo quanto riporta il Corriere.it, però, Ausilio proverà a formalizzare una proposta di questo tipo allo United: prestito biennale oneroso da 10 milioni con la prima metà del riscatto obbligatorio da 30 milioni di euro da pagare entro l'estate del 2020 e i restanti 30 milioni di euro da pagare entro l'estate del 2021. Non solo Lukaku, però, perché Marotta sta per chiudere con il Cagliari per Nicolò Barella, per una cifra superiore ai 40 milioni di euro, mentre per Dzeko pare che le parti si stiano avvicinando con la Roma che ha aperto alla cessione per una cifra vicina ai 12-15 milioni di euro.