Juventus, Bonucci striglia Kean. E Moise risponde al razzismo sui social

Bonucci ha bacchettato Kean per l'esultanza contro il Cagliari: "Deve esultare con i compagni, la colpa è al 50-50". Moise risponde ai razzisti su Instagram e Raiola attacca: "Servono pene severe"

La Juventus ha vinto per 2-0 sul campo del Cagliari di Rolando Maran e i gol sono stati siglati da Leonardo Bonucci, nel primo tempo, e da Moise Kean a cinque minuti dalla fine. Il giovane talento della nazionale italiana, però, ha esultato in maniera provocatoria nei confronti del pubblico della Sardegna Arena con Bonucci che ai microfoni di Sky Sport ha bacchettato il suo giovane compagno: "La colpa è al 50 e 50. Kean ha sbagliato, la curva ha sbagliato. Kean sa che quando si fa gol deve pensare a esultare con la squadra e basta, abbracciarci tutti insieme. È stato un episodio e sa anche lui che poteva fare qualcosa di diverso e basta e guardiamo avanti".

Bonucci ha dunque ripreso Kean ma aha poi condannato i cori razzisti piovuti sulle teste di Moise e di Matuidi: "C’è stato il buu razzista dopo l’esultanza di Kean e Matuidi si è arrabbiato, ma ripeto credo che la colpa sia 50 e 50. Detto questo, sappiamo che noi dobbiamo essere d’esempio e guardare avanti, perché dobbiamo crescere tutti quanti, noi giocatori, come sistema calcio, anche in queste cose". A distanza di un'ora dal fischio finale, però, Kean ha voluto postare una sua foto con l'esultanza su Instagram e con un commento che non lascia spazio ad alcuna interpretazione: "La miglior risposta ai razzisti" e ha messo un emoticon con un orango.

Il suo post ha ricevuto apprezzamento da tanti colleghi come Mario Balotelli, il fratello Enoch, Medhi Benatia, Adjapong del Sassuolo, Kessié del Milan, l'ex Juventus Momo Sissoko, il calciatore del Barcellona Kevin Prince Boateng e il suo compagno Joao Cancelo. Infine, anche il suo agente Mino Raiola ha voluto dire la sua e l'ha fatto ai microfoni di Adnkronos: "Sono con Blaise e Kean. Il razzismo è per me sinonimo di ignoranza. Nessuno può e non dovrebbe giustificarlo. Serve coraggio e punizioni severissime per chi pratica il razzismo e per chi lo giustifica, in una maniera o in un'altra. Bisogna essere uniti contro il razzismo".

[[

The best way to respond to racism #notoracism

Un post condiviso da K M B 9 (@moise_kean) in data:

]]

Commenti
Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 03/04/2019 - 16:16

L'augurio migliore per Kean è che non si faccia strumentalizzare ; prenderà altri fischi e insulti dale tifoserie avversarie ,colorite perchè il calico non è cosa da intelettuali, ma il razzismo non c'entra. Li prendeva Skoglund ,biondissimo svedese dell'Inter bianco come latte ,che a Genova riceveva cori che decenza impedisce di riportare. Non si faccia trascinare nella politica ,altrimenti finirà a giocare nel campionato Francese , ma non nel PSG.

DaniPedro

Mer, 03/04/2019 - 16:52

...datti una calmata o diventerai un altro balotelli, che veniva fischiato perchè antipatico e non perchè nero...premesso che non sopporto i tifosi estremi, vado allo stadio od al palazzetto e mi godo lo spettacolo, senza comportarmi come un selvaggio, mi chiedo per quale motivo nessuno si scompone davanti agli insulti che prendono i calciatori "non abbronzati", se fossi uno di loro alla prima offesa pesante, farei come questi, di corsa dall'arbitro a chiedere di fermare la partita...