Juventus, ecco il 35esimo scudetto: l'ottavo consecutivo

Alex Sandro e l'autorete di Pezzella hanno permesso alla Juventus di battere 2-1 in rimonta la Fiorentina e di vincere il 35esimo scudetto nella sua storia, l'ottavo consecutivo

Serviva un punto alla Juventus di Massimiliano Allegri per vincere il 35esimo Scudetto, l'ottavo consecutivo, e i bianconeri hanno fatto ancora meglio vincendo per 2-1, in rimonta, contro la Fiorentina di Vincenzo Montella. Una Vecchia Signora ferita, incerottata e delusa dopo l'uscita prematura dalla Champions League ha trovato le forze per chiudere definitivamente e matematicamente un discorso già chiaro da tempo. La Juventus non ha giocato una buona partita e anzi ha rischiato più volte di capitolare contro la Fiorentina che ha provato fino alla fine a dare del filo da torcere agli avversari ma senza risultati. I gol della vittoria portano la firma di Alex Sandro e l'autorete di Pezzella che hanno rimontato l'iniziale vantaggio viola siglato da Milenkovic. Con questo successo i bianconeri salgono a quota 87 punti, mentre la Fiorentina resta ferma a quota 40.

Questa di oggi per la Juventus è la 28esima vittoria in campionato su 33 partite: nelle altre cinque i bianconeri hanno pareggiato contro Genoa, Parma e Atalanta e perso sempre contro il Genoa e contro la Spal, qualche giorno prima della debacle in Champions League contro l'Ajax. Nonostante I bianconeri si confermano per l'ennesima volta il club più forte d'Italia con il miglior attacco della Serie A, con 67 centri in 33 giornate e la miglior difesa con sole 23 reti subite e può ancora eguagliare il record di 102 punti conquistati dalla Juventus di Antonio Conte nel 2013-2014 ma i bianconeri dovranno fare percorso netto nelle ultime cinque di campionato mettendo insieme altrettante vittorie. Grandi protagonisti di questa cavalcata quasi tutti i bianconeri con una menzione in più per Giorgio Chiellini, Wojciech Szczesny, Federico Bernardeschi e soprattutto quel fuoriclasse che corrisponde al nome di Cristiano Ronaldo che ha segnato 19 reti in 27 presenze al suo primo anno in Serie A: un vero fenomeno che punta ancora a vincere la classifica dei cannonieri.

Nel primo tempo la Fiorentina passa subito in vantaggio al 6' con Milenkovic che la mette in rete dopo un'azione di gioco convulsa e dopo una respinta di Szczesny. I bianconeri continuano a giocare contratti e al 20' Bonucci salva tutto su Chiesa che si stava per trovare davanti al portiere polacco. Bernardeschi sfiora il gol del pareggio al 21' e al 26' Simeone segna ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Chiesa colpisce il palo al 35' e due minuti dopo Alex Sandro pareggia con un bel colpo di testa. Nel finale di primo tempo ancora Chiesa sforunato con un tiro che sbatte sulla traversa.Nel secondo tempo la Juventus passa in vantaggio al 53' con l'autorete di Pezzella che per anticipare Bernardeschi la mette nella propria porta. Pjanic sfiora il 3-1 al 63' ma Lafont salva la sua squadra.

Il tabellino

Juventus: Szczesny; Cancelo, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Can, Pjanic (65' Bentancur), Matuidi; Cuadrado (86' De Sciglio), Ronaldo, Bernardeschi (74' Kean)

Fiorentina: Lafont; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini; Chiesa (64' Muriel), Dabo, Veretout, Benassi (73' Gerson), Hancko; Simeone, Mirallas (80' Edmilson Fernandes)

Reti: 6' Milenkovic (F), 37' Alex Sandro (J), 53' aut Pezzella (J)

Commenti

gpetricich

Sab, 20/04/2019 - 20:05

Sono 8 (otto) consecutivi. Tutto il resto è aria fritta.

19gig50

Sab, 20/04/2019 - 20:31

Si dice."Meglio che niente!!!" ma, non è così. In bocca rimane il sapore d'amaro per aver fallito, ancora una volta, il traguardo più importante. Inutile continuare a vincere il campionato nazionale, giocando contro delle pippe che non valgono una sega. Si, ci riproveremo, sperando in quei rinforzi che ci portino all'ambito trofeo. Comunque, Grazie ragazzi, almeno l'illusione ce l'avete data...Intanto a voi mezze seghe dico, anche per quest'anno attaccatevi ar ca@@o.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 20/04/2019 - 20:41

Non c'è granché da festeggiare. Arrivare primi in un campionato di qualità assolutamente scadente non è davvero un gran merito. Comunque chi si contenta gode e poi è vero che in un mondo di ciechi un orbo è un veggente.

lupo1963

Sab, 20/04/2019 - 21:10

Lo sanno anche quelli che fanno finta di festeggiare .Dopo l’Ajax provano la stessa soddisfazione che c’e’ nel leccare la f....a con le mutande ...

fft

Sab, 20/04/2019 - 21:25

Lupo1963. Ottima questa. Mai sentita. In quale regione si dice? Direi Toscana.

caren

Sab, 20/04/2019 - 21:51

Eg. 19gig50, l'educazione, la classe, ce la da la natura, e a quanto pare tu e tanti altri siete arrivati tardi alla distribuzione. Comunque voglio ricordarti un antico proverbio per te e per la Juventus: La speranza è l'ultima a morire. Cordiali saluti.

19gig50

Sab, 20/04/2019 - 22:22

@ caren - Grazie!

Silpar

Sab, 20/04/2019 - 23:21

fino all'ultima partita i regalini??? il gol della Fiorentina annullato???

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 20/04/2019 - 23:28

In un campionato di pippe , vincere e' facile , appena si affaccia fuori casa , schiaffoni e a cuccia.

lupo1963

Dom, 21/04/2019 - 00:37

@fft .Esatto.Questa battuta terribilmente volgare la sentii , urlata con voce stentorea , allo stadio di Livorno.E devo dire che lascio' interdetti perfino i presenti , notoriamente avvezzi ad un vocabolario non troppo forbito ...

Holmert

Dom, 21/04/2019 - 07:41

Ora vincere uno scudetto, dopo avere fallito per l'ennesima volta ,la premier league(ex coppa campioni), mi sembra una magra consolazione. Facile vincere scudetti con avversari del genere, con squadrette raccogliticce e tante di provincia. E' con le squadre europee che si vede la caratura. E' bastata una squadra di giovinotti,l'AIAX, per metterla in ginocchio, lei ed il suo campione Ronaldo. Una squadra di vivi, che correvano come cavalli selvaggi, contro una di morti di sonno.