Alzarono il muro anti-migranti: arrestati tre militanti di destra

In Francia arrestati tre attivisti di Generazione Identitaria che parteciparono alla creazione del "muro" contro i migranti al confine francese

Prima indagati, poi le manette. Avevano costruito una simbolica barriera anti migranti al confine tra Francia e Italia. Sulle Alpi, i militanti di Generazione identitaria si schierarono dietro una rete stradale al grido "no way, tornate a casa vostra" rivolto agli immigrati. Un gesto politico, simbolico, ma che ha portato all'arresto di tre esponenti francesi della formazione di destra.

L'annuncio arriva sui social di GI. I militanti finiti in manette sono Anais Ligner (all'ottavo mese di gravidanza), Romain Espino e Clément Galant. I tre sarebbero accusati di "interruzione di pubblico servizio", reato commesso durante la missione di Defend Europe sulle Alpi. "Incredibile", dicono gli attivisti italiani di Generazione identitaria.

I magistrati francesi avevano messo nel mirino gli esponenti del movimento anti-immigrazionista e sovranista perché, nell'erigere il muro alla frontiera, si sarebbero "sostituiti" alla polizia. Erano i giorni degli scontri, anche diplomatici, tra Italia e Francia sui respingimenti, Ventimiglia e Bardonecchia. Generazione Identitaria bloccò alcuni immigrati che si avventuravano tra le montagne per superare il confine e li consegnarono alla Gendarmeria francese. Il procuratore della Repubblica di Gap decise così di aprire un procedimento, diventato prima inchiesta e poi arresto.

Generazione Identitaria chiede ora "libertà per gli identitari francesi". Nel tentativo di impedire "l'invasione di clandestini in corso", GI da un paio di anni ha conquistato le cronache nazionali con dimostrazioni e manifestazioni partecipate. Due anni fa affittò una nave e la mise in mare per contrastare l'attività delle Ong e "smascherare chi coopera con gli scafisti per sottrarre disperati dalla miseria". Si ispirano a Leonida, Carlo Martello e Jan Sobieski III. Tutti difensori della Patria. Predicano la re-migrazione, ovvero la chiusura delle frontiere, l'espulsione dei criminali stranieri, l'aumento dei rimpatri e la limitazione alla costruzione delle moschee. Idee politiche criticate da molti, seguite da alcuni. E nella loro applicazione pratica finite anche nel mirino dei giudici. Non solo oggi: nel 2017, infatti, cinque responsabili di GI furono condannati a un anno di carcere per aver protestato contro la costruzione di una moschea.

Commenti

gneo58

Mer, 30/01/2019 - 11:18

tra un po' ci sara' il "botto" generale.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 30/01/2019 - 11:22

Verrà il giorno in cui saranno questi di 'Generazione Identitaria' ad arrestare la feccia dei magistrati rossi. E non accadrà solo in Francia.

vince50

Mer, 30/01/2019 - 11:23

Non serve ed è inutile,il fenomeno è pianificato quindi perenne.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Mer, 30/01/2019 - 11:35

Invece che con l'Italia, non potevano erigere un muro contro la Germania?

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 30/01/2019 - 11:35

Sono in una situazione politica e sociale prossima al collasso e si preoccupano di chi erge una "simbolica barriera anti migranti? Allora stanno peggio di noi.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 30/01/2019 - 11:35

Cose da pazzi...era una manifestazione simbolica,come simbolico era il muro. Nessuno ha voluto sostituirsi alla polizia,che avrebbe fatto altrettanto. Ma i sinistri sono capaci di qualsiasi bassezza per perseguire il loro ottuso scopo politico:instaurare la dittatura del VERBO UNICO ED INSINDACABILE di chiaro stampo sovietico-bolscevico.

Ritratto di tangarone

tangarone

Mer, 30/01/2019 - 11:36

Naturalmente chi picchia una vecchietta o addirittura un poliziotto, liberi subito, e questi qua dentro per chissà quanto.

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 30/01/2019 - 11:46

La polizia francese vuole riacquistare prestigio dopo le sonore legnate prese dagli smanicati gialli. Comprensibile.

claudioarmc

Mer, 30/01/2019 - 11:49

Anche in Fracia ci sono dei magistrati democratici che proteggono i terroristi ma con la destra sanno essere inflessibilmente ridicoli A forza di queste porcate prima o poi arriverà l'uomo nero

CidCampeador

Mer, 30/01/2019 - 12:12

giustizia di parte

Giorgio Colomba

Mer, 30/01/2019 - 12:46

Giustizia è (s)fatta.

dredd

Mer, 30/01/2019 - 17:13

Libertà per i patrioti

carlottacharlie

Mer, 30/01/2019 - 18:07

Prossimamente dovranno scappare a chieder aiuto alla Terra del Fuoco i tanti deficienti che arrestano a destra e manca e non sopportano ci siano persone a difendere il proprio paese. Pregusto quei momenti d'accadimento in ogni paese europeo e specialmente italiano.

nopolcorrect

Mer, 30/01/2019 - 18:40

Urrà per i Patrioti Francesi di Generazione Identitaria! Si ispirino anche a Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona!

paco51

Mer, 30/01/2019 - 19:36

caspita! manco fossero volontari in Spagna!

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Mer, 30/01/2019 - 21:03

Se gli attivisti fossero stati di sinistra... una ragazzata.

Reip

Mer, 30/01/2019 - 21:04

Premiarli come “eroi della Patria” invece! Migliaia di Italiani sono morti per garantire l’integrita’ dei confini nazionali, una unita’, una liberta’ conquistata con il sangue di vittime innocenti, che da qualunque regione d’Italia venivano spesso deportati per combattere nelle trincee il nemico invasore! Le toghe rosse invece che CONDANNARE i RESPONSABILI dell’invasione clandestina, proteggono il sistema di sinistra che ha trasformato l’Italia in un campo profughi, dove finti profughi clandestini, senza identificazione alcuna, inzozzano, rubano, spacciano, stuprano e uccidono. Perche’ invece non si puniscono i RESPONSABILI, i politici che hanno acconsentito l’ingresso a questa virulenta marea di africani sconosciuti molti dei quali avanzi di galera, mercenari, tagliagole, stupratori, pedofili e terroristi? E perche’ il POPOLO italiano non occupa le piazze, non protesta e non sostiene i giovani che vogliono proteggere i confini sacri del poroprio Paese?

Dordolio

Gio, 31/01/2019 - 00:16

Stanno comprimendo troppo una molla. Alla fine scatta e allora per alcuni saranno guai seri. Mi chiedo come possano pensare di scamparla, con l'aria che tira, avvertibile da chiunque non sia pieno di sè e completamente cieco e sordo nei confronti del comune e sempre più diffuso sentire....

brixia

Gio, 31/01/2019 - 08:44

fanno 1 cosa giusta e li denunciano? assurdo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 31/01/2019 - 08:52

NEMO PROPHETA IN PATRIA.