Il Comune di Pisa revoca cittadinanza onoraria a Mussolini

Il Consiglio comunale di Pisa ha revocato l'onoreficenza al capo del fascismo, concessa nel lontano 1924. Dopo un acceso dibattito in consiglio comunale è arrivata la votazione

Nella tarda serata di giovedì il Consiglio comunale di Pisa ha tolto la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini, concessa il 23 maggio 1924. I lavori del consiglio, conclusisi intorno alle 22, hanno visto un acceso dibattito. A seguire i lavori, tra il pubblico, c'era anche il presidente dell’Anpi di Pisa, Bruno Possenti: "La cittadinanza onoraria è un riconoscimento che il Consiglio Comunale attribuisce a personalità che meritano la gratitudine di una intera comunità. Mussolini non ha meriti verso la città di Pisa, né verso l’Italia, né verso l’umanità. Quello di oggi è un atto politico di grande valore soprattutto in un momento in cui razzismo, xenofobia e apologia del ventennio sono presenti in maniera preoccupante nella nostra società. L’Anpi ringrazia il consigliere comunale Giovani Garzella (Pisa è, ndr) che ha portato questo provvedimento all’attenzione del Consiglio Comunale e quanti lo hanno sostenuto".

La proposta è passata anche coi voti favorevoli del sindaco Marco Filippeschi e del presidente del Consiglio Comunale, Ranieri Del Torto. Hanno votato contro i consiglieri Filippo Bedini e Maurizio Nerini, entrambi della lista "Noi Adesso Pisa -Fdi-An. Non hanno partecipato al voto Raffaele Latrofa (Pisa nel cuore), Riccardo Buscemi (Fi-Pdl) e Virginia Mancini (Fi-Pdl). Quest'ultima, capogruppo di Forza Italia, in una nota su Facebook aveva scritto: "Nessuno di noi può dimenticare gli errori o gli orrori del nazifascismo, nessuno di noi può giustificare un periodo buio e grondante di sangue italiano, nessuno può dimenticare gli orrori derivati dalle leggi razziali, peraltro molte delle quali promulgate proprio a Pisa, in San Rossore, nel 1938, quattordici anni dopo l'evento in discussione, nessuno dimentica uno stato di polizia oppressore degli oppositori, per contraltare si potrebbero addurre almeno cento cose positive del periodo fascista, facilmente consultabili ed elencabili (dall'istituzione dell'Inps, ai vaccini obbligatori, all'istruzione obbligatoria, al piano di case popolari etc), ma non è questo il punto, anche una sola persona che paga con la vita, oscura ovviamente, tutto il buono, anche una sola vita stroncata deve bastare ad ammainare per sempre i vessilli insanguinati".

Commenti

LEONE412003

Ven, 21/07/2017 - 16:50

ma non si rendono conto di quanto sono ridicoli?? Hanno impiegato ben oltre 70 anni per pensarci??

rokbat

Ven, 21/07/2017 - 17:08

Santo cielo, che coraggio ! Bravi, anzi, strabravi !

rokbat

Ven, 21/07/2017 - 17:11

E con gli orrori del giudeo-bolscevismo, come li mettiaomo, porca malora ?!

amedeov

Ven, 21/07/2017 - 17:34

Date la cittadinanza onoraria a giuliani

gianrico45

Ven, 21/07/2017 - 18:11

Certamente a rimetterci non sarà Mussolini. E poi ormai dopo 72 anni non è fuori tempo?

TreeOfLife

Ven, 21/07/2017 - 19:23

Che ignoranti, gliela date a Sors forse?

Koch

Ven, 21/07/2017 - 19:36

Ancora una volta il genio comunista ha affrontato e risolto uno dei grandi problemi che affliggono l'Italia!

btg.barbarigo

Ven, 21/07/2017 - 20:18

Oh! Finalmente la vendetta è compiuta!Miserabili ridicoli.

retnimare

Ven, 21/07/2017 - 20:33

Finalmente risolti i problemi di Pisa.

Gervasetto

Ven, 21/07/2017 - 21:30

buffoni !!!

angelovf

Ven, 21/07/2017 - 23:30

Come siete bravi, scagliate anche contro i morti, ma la residenza gli era stata concessa da veri uomini, avete fatto bene, con voi certamente non godeva, voi non siete italiani, non è fatto solo per mussolini, voi fate le stesse cose anche con gli italiani viventi, a favore dei migranti parassiti, vi dovreste vergognare, al mio paese questo si chiama sostituzione etnica, siete traditori. Il popolo saprà cacciarvi, se non sono pecoroni.

Koch

Sab, 22/07/2017 - 00:05

I comunisti hanno impiegato 72 anni per capire che Mussolini era ancora cittadino onorario di Pisa e togliergli tale cittadinanza. Probabilmente ne impiegheranno altri 72 per capire quanto il loro gesto sia stato stolido e inutile.

massimopa61

Sab, 22/07/2017 - 01:15

Tutto ciò mi fa ben sperare che tra altri 70 anni, i rispettivi Consigli comunali si comporteranno allo stesso modo rispetto alla memoria di coloro che oggi ci "governano", motivando che trattavasi di persone che hanno condotto l'Italia nel baratro, come neanche il ventennio fascista poté fare!! BUFFONI

asalvadore@gmail.com

Sab, 22/07/2017 - 04:32

Ma non sanno piú cosa fare. Il Duce é morto da anni, perché mantenerlo in vita.

Lotus49

Sab, 22/07/2017 - 05:48

Il numero delle iniziative antifasciste che si moltiplicano in Italia e in Europa mi sembra dovuto alla paura. La gente ha le scatole piene della "democrazia" e comincia a guardarsi intorno per vedere se ci fosse all'orizzonte un nuovo duce che spazzi via questa mondezza.

Popi46

Sab, 22/07/2017 - 06:59

Che non abbiano niente altro a cui pensare?

rudyger

Sab, 22/07/2017 - 08:02

se la cittadinanza a Mussolini è un disonore per Pisa, allora si distruggano tutti i monumenti, le scuole, le colonie marine fatte dal fascismo ! Pisani infami e antistorici. 100 milioni di morti ha fatto il comunismo ora rivitalizzato dalla UE=COMINTERN.

uberalles

Sab, 22/07/2017 - 08:49

E i pisani pagano i consiglieri comunali per prendere queste decisioni "vitali" per la città...Quasi quasi comincio a fare tifo per i livornesi!

uberalles

Sab, 22/07/2017 - 08:53

Finalmente una decisione che cambierà in meglio la vita dei pisani: da oggi la città della torre pendente è in un nuovo rinascimento che cancellerà in un sol colpo tutti i problemi che la affliggono, incluso, ovviamente, quello dei coloured che bivaccano alla stazione FF.SS.

lento

Sab, 22/07/2017 - 08:57

Quando tutto distruggeranno, il DUCE tornera' a vivere !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 22/07/2017 - 09:36

E PER I CRIMINI COMMESSI DAGLI ISRAELIANI IN ISRAELE CONTRO I PALESTINESI? E PER LE CARCERI ISRAELIANE PIENE DI INNOCENTI COME LA METTIAMO?

Ritratto di Turzo

Turzo

Sab, 22/07/2017 - 09:47

Cavoli che azione coraggiosa! meritate davvero una medaglia .... Adesso avete risolto tutti i problemi ai pisani

Stefano960

Sab, 22/07/2017 - 10:06

Che Buffoni...si ricordano dopo quasi un secolo....che amministrazione intelligente....con tutti problemi che ci sono ..è meglio seguire la Boldrini!!

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 22/07/2017 - 10:10

comunisti ignoranti sono patetici, poverini lottano contro i fantasmi e si rendono ridicoli, non hanno altro da fare e da pensare.

Valvo Vittorio

Sab, 22/07/2017 - 10:22

Non sono e non sarò mai per le forme dittatoriali comuniste o fasciste che siano e considero la cittadinanza onoraria, un orpello inutile e pertanto indifferente che sia concesso o tolto. Il giudizio su una persona va fatto per ciò che ha fatto per la collettività. I posteri diranno i lati positivi e negativi, tuttavia mi pare ridicolo togliere una cittadinanza onoraria a chi è stato capo di una nazione! Si vede che i consiglieri comunali amino il grottesco invece di amministrare.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 22/07/2017 - 10:54

Meno male, era ora. L'itaglia è salva, questi sono i provvedimenti che ci volevano. Chissà quanti posti di lavoro crea questa azione.

arkangel72

Sab, 22/07/2017 - 11:08

Invece di governare alla meno peggio la città che sta andando in rovina, vedi a cosa pensano i comunisti!! Prigionieri delle loro idee e del passato, senza alcuno sguardo al futuro!!! Ridicoli!!!

Trinky

Sab, 22/07/2017 - 12:38

Non vedo l'ora che aprano una bella moschea dietro la torre di Pisa........quante risate ci faremo!!!!

steacanessa

Sab, 22/07/2017 - 12:43

Sai che dispiacere! Pagliacci sinistri!

Tarantasio

Sab, 22/07/2017 - 12:48

riscrivere la storia è il primo indicatore certo di un sistema dittatoriale

Ritratto di giordano

giordano

Sab, 22/07/2017 - 13:28

riusciremo ad essere un paese normale prima o poi ?

melanibo

Sab, 22/07/2017 - 13:30

Beh sicuramente si starà rivoltando nella tomba dalla disperazione...

agosvac

Sab, 22/07/2017 - 13:35

A perderci non è di certo Mussolini ormai morto da tanti anni trucidato da quei comunisti che gli hanno tolto, oggi, la cittadinanza. A perderci è di sicuro la città di Pisa!!! Tra l'altro non credo che la maggioranza dei pisani siano poi tanto contenti.