Dati falsi per sposarsi, ritirato il passaporto a Cesare Battisti

Per l'ex uomo dei Pac nuove misure ristrettive: non potrà più lasciare Cananeia

Non potrà più lasciare la cittadina di Cananeia, circa 12mila abitanti nello Stato brasiliano di San Paolo e non gli sarà più nemmeno consentito di lasciare casa dopo le 22. Sono queste alcune delle misure cautelare a cui dovrà sottostare Cesare Battisti, a cui è stato anche tolto il passaporto e a cui è stato imposto di presentarsi una volta al mese alle autorità locali.

Le misure non valgono soltanto per l'ex membro dei Proletari armati per il comunismo (Pac), ma anche per Joice Lima, la donna brasiliana con cui si è sposato nel 2015 e che gl è stata accanto per un decennio. E la decisione delle autorità è proprio legata al matrimonio tra i due. Battisti avrebbe infatti fornito in quell'occasione un indirizzo falso per ottenere i documenti necessari alle nozze.

All'accusa di "falso ideologico" - e alla condanna in concorso per quattro omicidi, - si somma anche un processo per esportazione illegale di valuta. Battisti fu arrestato nell'ottobre del 2017, colto mentre provava a lasciare il Brasile con un gruzzolo in euro e dollari che non aveva dichiarato alle autorità.

Resta sempre e comunque in bilico la questione dell'estradizione in Italia. A marzo il procuratore generale del Brasile aveva rimesso al presidente Michel Temer la decisione finale, che potrebbe ribaltare quella presa nel 2010 dall'ex presidente Lula.

Commenti

evuggio

Mar, 17/04/2018 - 16:07

presentarsi UNA volta al mese??????? ma sono consapevoli di cosa si può organizzare in 29 giorni? soprattutto in una situazione che sembra fatta apposta per dargli tutto il tempo possibile!

steacanessa

Mar, 17/04/2018 - 18:18

Ridicoli brasileri!

cabass

Mar, 17/04/2018 - 18:28

Ritirato il PASSAPORTO???!!! Quale passaporto??? Non ditemi che i brasiliani gli hanno dato la cittadinanza, sarebbe un'indecenza e una presa per i fondelli! Ma ancora più grave sarebbe se il passaporto fosse quello italiano, perché questo significherebbe che qualcuno glielo ha rinnovato negli ultimi dieci anni...

PaolodC

Mar, 17/04/2018 - 18:41

Ci vuole tanto per andarlo a prendere con una squadra di agenti in borghese, come fanno gli israeliani? Lo si addormenta, lo si carica su un aereo in un aeroporto periferico e lo si riporta in Italia, poi galera a vita e si butta via la chiave. Fine della storia.

federik

Mar, 17/04/2018 - 19:15

LURIDO COMUNISTA

LifeStyle

Mar, 17/04/2018 - 19:24

Non hanno colpa i Brasiliani, l'ex presidente arrestato che a tutelato questo criminale !

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 17/04/2018 - 20:14

Ma ancora non è stato suicidato questo delinquente ed assassino, coperto da sinistri e delinquenti vari suoi simili?

27Adriano

Mar, 17/04/2018 - 20:21

Quante attenzioni per il pupillo di napolitano e dei comunisti.

Giorgio5819

Mar, 17/04/2018 - 21:11

escremento comunista.

killkoms

Mar, 17/04/2018 - 21:20

mettetelo al gabbio assieme col compagno (pardon companeros) lula!

MOSTARDELLIS

Mar, 17/04/2018 - 21:44

Sono anni che si parla di questa estradizione e non avviene mai niente, sia perché l'ex Presidente Lula è un corrotto e sia per l'incapacità dei nostri governanti. Da più di un anno che non ci sono più ostacolo però non succede ugualmente niente.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/04/2018 - 22:15

Si, vero, l'uomo dei pac. Ma la colpa è degli innumerevoli falsi e traditori komunisti che ci sono in tutto il mondo, dall'Italia, Francia, Brasile, ecc.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mar, 17/04/2018 - 22:52

Da mandare il Mossad a prenderlo come avevano fatto per Heichmann. Sopprimere sul posti queste mxxxe comuniste.

nunavut

Mar, 17/04/2018 - 23:34

Se dovese ritornare Lula addio l'estradizione.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 18/04/2018 - 02:37

No, il Mossad stia a casa sua, ma che NOI si deva operare in modo analogo e` pura saggezza.

Ritratto di mircea69

mircea69

Mer, 18/04/2018 - 08:16

@PaolodC concordo! Gli israeliani avrebbero gia risolto la questione da anni. Anche gli americani e gli inglesi del resto. Solo l'Italia si fa mettere i piedi in testa da paesi come il Brasile e l'India.