A Torino Adinolfi "diventa" un profumo

Spuntano dei falsi poster pubblicitari che ritraggono il giornalista a petto nudo

"Eau di Nolfi - Le vrai homme". È il falso poster pubblicitario con tanto di logo Dolce e Gabbana e boccetta di profumo modificata "ad hoc" spuntato a Torino per prendere in giro Mario Adinolfi e la sua battaglia contro le unioni civili.

Nel manifesto il giornalista è immortalato a torso nudo, mentre si tiene la pancia. Il poster è stato fotografato sulla pensilina di una fermata del bus ed è stato condiviso sui social network dove è immediatamente diventato virale. Ovviamente si tratta di un falso e di un'affissione abusiva, come conferma anche la IGPDecaux, l'azienda che gestisce quello spazio pubblicitario.

Uno scherzo o una provocazione che non è piaciuta per nulla allo stesso Mario Adinolfi, che su Twitter ha chiesto agli stilisti di smentire il proprio coinvolgimento in "questa ennesima violenza".

Qualche tempo fa sempre a Torino erano apparsi falsi manifesti di Fratelli d'Italia che ritraevano i marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre a cavallo del "Fortunadrago" de La storia infinita.

Commenti

lorenzovan

Gio, 10/03/2016 - 19:30

GRANDE !!!!!!!!!!

lorenzovan

Gio, 10/03/2016 - 19:49

ahhhhhhhhh chiara e chi lo violenta l'adinolfi ??? ma neanche un necrofilo ci proverebbe !!!! he he

jeanlage

Gio, 10/03/2016 - 20:49

E poi i pederasti pretendono la legge contro l'omofobia. Loro vogliono essere liberi di smerdare tutto e tutti, ma chi osa pensare che non sono i perfettissimi deve andare in galera. E i Renzi ed i loro lerci sottosegretari e compagni di partito li appoggiano! Normosessuali di tutto il mondo unitevi.

malfiero

Ven, 11/03/2016 - 01:15

Adinolfi non ti curar di loro ma garda ve passa. Continua così

ziobeppe1951

Ven, 11/03/2016 - 01:46

Quando ci sono articoli del caz..si fa vivo lorenzovan

francesco8181

Ven, 11/03/2016 - 03:47

e fattela na risata che magari domani non te svegli