Deliveroo piace ai fattorini: il sondaggo che lo rivela

I rider italiani sono per il 90% soddisfatti del lavoro che svolgono con Deliveroo, la società fondata nel 2013 a Londra che in breve tempo è riuscita a conquistare il mercato "dei fattorini" di tutto il mondo

Deliveroo, la società che si occupa di consegnare cibo a domicilio collaborando con tutti i ristoranti che ne facciano richiesta, ha ricevuto una nota positiva dai propri dipendenti: il 90% sono soddisfatti del lavoro svolto

I fattorini che collaborano con la società inglese sono soddisfatti del lavoro, in particolare perché hanno la possibilità di scegliere dove e quanto lavorare. La retribuzione, che si aggira intorno ai 12 euro l'ora, non li preoccupa e anzi si dichiarano felici di poter svolgere il proprio lavoro in maniera autonoma. Nonostante le proteste di qualche mese fa, ad aprile, in cui si richiedevano maggiori tutele per questa tipologia di lavoratori oggi sembra che gli animi si siano calmati.

Il sondaggio nasce dalla seduta al tavolo del ministero del Lavoro in cui si cercherà di garantire ai fattorini le tutele che ogni lavoratore merita. Intanto, il sondaggio è stato commentato dal numero uno di Deliveroo Italia Matteo Sarzana:"Continueremo a offrire ai rider la flessibilità che ci chiedono, un insieme molto ampio di tutele gratuite come le assicurazioni e le dotazioni di sicurezza, e ottime opportunità di guadagno".

Oltre al grado di soddisfazione dei rider, dal sondaggio è stato possibile estrapolare anche nuove caratteristiche come: l'età media, che si attesta sui 27 anni e una maggioranza di uomini. Per il 40% sono studenti che cercano di arrotondare, la maggior parte dei mezzi utilizzati sono le biciclette mentre la collaborazione media con la società è di 6 mesi.

Commenti

Viewty

Mar, 11/09/2018 - 08:41

Magari se ci dite chi ha fatto il sondaggio, e come, e dove, abbiamo qualche elemento in più per giudicare. Alcune frasi nell'articolo l, infatti, sembrano un comunicato di un Ufficio Stampa e non un articolo uscito da una redazione.