Cina, bombe al mercato nello Xinjiang : oltre 30 morti

Attentato a Urumqi, capitale della regione musulmana dello Xinjiang. Le autorità puntano il dito sugli estremisti uiguri

Un gravissimo fatto di sangue sconvolge la Cina. Trentuno persone sono morte e più di 90 sono rimaste ferite in un attentato avvenuto in un mercato di Urumqi, capoluogo della provincia cinese dello Xinjiang. Alle 7.50 del mattino (l'1.50 di notte in Italia) un gruppo di terroristi a bordo di due suv i terroristi ha superato delle barriere di metallo penetrando tra la folla di un mercato e facendo detonare gli ordigni esplosivi. Le auto poi si sono schiantate ed una è esplosa. Secondo un testimone citato dall'agenzia Xinhua in tutto le deflagrazioni sono state una dozzina. Le autorità locali hanno fatto sapere che si è trattato di "un grave e violento incidente terroristico di natura particolarmente orrenda". Per il momento non ci sono state rivendicazioni, le autorità però sospettano che l'attentato sia stato organizzato da gruppi estremisti estremisti uiguri che da tempo lottano contro il governo di Pechino. Ma è difficile confermare con fonti indipendenti le informazioni in arrivo dalla regione nordoccidentale.

L'attacco terroristico arriva due giorni dopo che i tribunali dello Xinjiang hanno condannato 39 persone con l'accusa di gestione di gruppi terroristici, incitamento all'odio etnico, discriminazione su base etnica e fabbricazione di armi. Potrebbe trattarsi, dunque, di una vendetta. A fine aprile sempre ad Urumqi c'è stato un attacco alla stazione ferroviaria: i terroristi hanno lanciato bombe e usato coltelli uccidendo 3 persone e ferendone 79: l'attacco si era registrato a poche ore dalla visita nella regione del presidente Xi Jinping. Altri attacchi, sempre con la stessa modalità, si sono registrati negli ultimi mesi a Guangzhou e Kunming.  Quello di oggi è l'attentato più grave avvenuto nella zona dai disordini del 2009 a Urumqi tra uiguri e membri dell'etnia han, in cui persero la vita quasi 200 persone.

Ho sentito quattro o cinque esplosioni, ero molto spaventato e ho visto tre o quattro persone per terra", ha raccontato un testimone, Fang Shaoying, proprietario di un piccolo supermercato che si trova nella zona dell'attacco. Nelle immagini pubblicate sul social media cinese  Weibo si vedono corpi sulla strada e sullo sfondo un grande incendio con una grossa nube di fumo nero che si alza in cielo. In altre foto si vedono ambulanze, camion dei pompieri e poliziotti che allestiscono blocchi stradali. "Puniremo severamente i terroristi", ha detto il presidente cinese Xi Jinping dopo l’attacco ad Urumqi. Il presidente ha assicurato che il governo adotterà tutte le misure necessarie a mantenere la stabilità.

Abitata dalla popolazione uigura (45%), musulmana e di origine turca, la regione dello Xinjiang è molto importante per due motivi: la produzione di idrocarburi e la posizione geografica (confina con il Kazakistan) che la rende una porta di accesso per il gas russo. Da anni la regione (che come il Tibet è autonoma) è scossa da forti scontri e tensioni. Gli uiguri accusano Pechino di voler annientare la propria autonomia, sopprimendo la libertà religiosa e facendo un uso massiccio della pena di morte. Il governo, che nel corso degli anni ha trasferito nello Xinjiang milioni di coloni cinesi di etnia han (40%) e militari, da parte sua punta il dito contro gli uiguri accusandoli di separatismo e terrorismo di matrice islamica. 

Guarda il video

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 22/05/2014 - 10:19

La "scorciatoia" terroristica,non paga mai.Specialmente in Cina ed in Russia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 22/05/2014 - 10:30

Chissà ora che spiegazioni (etniche , politiche, economiche, sociologiche, filosofiche e quant'altro) si precipiteranno a fornirci i soliti avvocati d'ufficio dell'Islam. Si accettano scommesse.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 22/05/2014 - 10:40

il giorno dopo l'accordo per il gas, il Nuovo Ordine cerca di destabilizzare la Cina, porci musulmani vigliacchi assassini brucerete all'inferno con il vostro falso Dio vi siete macchiati di sangue innocente e chiunque vi aiuterà brucerà con voi, siate maledetti in eterno assassini di donne e bambini inermi, mrentre i vostri politici gli costruiscono le moschee poveri pazzi e idioti

Antares46

Gio, 22/05/2014 - 10:51

x Dragon_Lord - Calma e sangue freddo....vedrai che la situazione la metteranno a posto senza tante chiacchiere e in men che non si dica. Li non siamo in Europa....!!!

lino961

Gio, 22/05/2014 - 11:17

Mi viene da ridere,i cinesi stanno diventando presuntuosi e arroganti,peggio degli USA,pretendono di andare dove vogliono per fare ciò che vogliono,Senkaku,Viet Nam,coste africane ripulite dei pesci dai pescherecci cinesi con reti a strascico,ecc..ecc..,ma alla fine si raccoglie ciò che si semina e per la Cina ho l'impressione che arriveranno tempi cupi sul fronte terroristico perchè se gli Uiguri chiederanno aiuto ad Al-Queda gli attentati come quello di oggi aumenteranno di numero e forse saranno anche peggiori perchè l'estermismo islamico in fatto di pianificazione,determinazione e operatività è migliore di tanti eserciti allora questa volta toccherà ai cinesini invadere l'Afghanistan e contare i morti,ma tanto a loro va bene così perchè se li mangiano AH,AH.

Raoul Pontalti

Gio, 22/05/2014 - 11:23

Non posso far perdere la scommessa al confratello mio Menabellenius...Cosa stanno facendo gli Uiguri? Si oppongono alla dominazione degli Han. Cosa sono gli Han? i cinesi propriamente detti. E gli Uiguri? un popolo turanico (o turcofono che dir si voglia) stanziato nel Sinkiang e nel Hannan nella Repubblica popolare cinese (oltre che nel Turkestan ex sovietico). Il Sinkiang è etnicamente variegato con primeggianti i Turchi Uiguri, poi i cinesi Han, quindi Turchi Kazakhi, altre etnie turaniche, altre etnie mongole e persino indoeuropei come Tajiki e Russi. L'etnia Han ha intrapreso da un cinquantennio una politica di oppressione nei confronti delle altre, così come in Tibet e altrove, ma qui trova ossi più duri che altrove, anche per interessati zampini stranieri (paesi dell'Asia centrale di etnia e religione affini agli Uiguri, ma anche gli immancabili USA a quanto riferiscono le fonti ufficiali cinesi che accusano proprio gli USA di ospitate i capi dei ribelli uiguri). Di che religione sono gli Uiguri? Islamica sunnita e gli Han? In genere praticano la loro religione tradizionale (shen, culto degli antenati) variamente intrisa di confucianesimo, ma molti anche il buddhismo e il taoismo, trascurabili i cristiani, per lo più cattolici. Nel caso cinese quindi non siamo in presenza di ennesimo attacco dei seguaci di Maometto nei confronti dei cristiani, ma semplicemente di rivendicazioni etniche e sociali (razzismo cinese...) e ciò lo si può affermare senza scomodare la sociologia ma solo ricorrendo al buonsenso (che consente di osservare e capire rettamente). Non va sottaciuto poi che Islamismo e Cristianesimo (sia protestante che cattolico) oltre a Taoismo e Buddhismo sono compresi nei culti ammessi dallo Stato cinese e quindi rivolte nel nome della religione in Cina sono scarsamente giustificabili (anche se le autorità mettono becco nella nomina dei capi religiosi: vedasi ad es. la querelle con la Santa Sede per la nomina dei vescovi cinesi). Concludendo: non spacciamo per fanatismo religioso ciò che pertiene a rivendicazioni etnico-sociali e non facciamoci abbindolare da interessate rivendicazioni o attribuzioni che servono solo a intorbidaree intenzionalmente le acque.

lino961

Gio, 22/05/2014 - 11:26

Gli UIguri non sono i monaci tibetani che sono stati sottomessi questi hanno la possibilità di mettere a ferro e fuoco tutta la Cina e magari la prossima volta tocca a Pechino o Shanghai con i suoi grattacieli stile torri gemelle!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 22/05/2014 - 11:35

L'avevo previsto con largo anticipo: che gli USA avrebbero scatenato disordini in Cina. Ma pagheranno amaramente. Sono uno stato criminale che merita il peggio.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 22/05/2014 - 11:36

Sauditi e Qatar sono la manovalanza criminale agli ordini dei sionisti e degli USA. Il regime occidentale è sempre più criminale e pericoloso.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 22/05/2014 - 11:40

La Cina ha delle colpe in Tibet e nel Sinkiang ma soprattutto nel Sinkiang nulla giustifica simili reazioni che, SONO SICURO, sono fomentate da chi ormai da decenni gioca la carta disperata del caos globale. E chi sono secondo voi? Quale potenza attualmente in crisi irreversibile può solo sperare di giocare la carta della guerra mondiale? Solo loro, gli USA guidati dai fanatici sionisti.

Mario-64

Gio, 22/05/2014 - 11:56

E ti pareva se non arrivava Ausonio a dire che e' sempre colpa degli americani brutti ,sporchi e cattivi...

Massimo Bocci

Gio, 22/05/2014 - 12:17

Dopo la firma del Gas, Rosso, Cinese, gli sponsor dell'abbronzato,un po' disturbati, devono aver mandato qualche LORO democratico (cecchino,modello Kiev) in trasferta, che vogliano cambiare anche qui il fornitore del Gas!!! Quando si dice DEMOCRATICI????

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 22/05/2014 - 12:38

Mario-64 - le ricordo che in Siria i criminali fondamentalisti crocifissori di "infedeli" e sciiti sono finanziati da USA, GB e galletti.

Ritratto di Laura16

Laura16

Gio, 22/05/2014 - 12:44

Fatti del genere in questa area succedono spesso, come le esecuzioni in pubblica piazza della minoranza uigura. Da tempo ci sono rapporti ufficiali dove si parla di atti di razzismo, cominciando dalla negazione della lingua madre uigira.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 22/05/2014 - 12:52

penso che la cina non è l'occidente: silenzio media e "azzeramento" di ogni presenza islamica..

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 22/05/2014 - 13:08

Una cosa è certa... la Cina non si farà mettere i piedi in testa come l'Europa. Né dagli islamici né dai loro mandanti a Washington

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 22/05/2014 - 13:09

....Ausonio come mai lei c'è l'ha a morte con gli americani....cosa le è successo di così grave da giustificare il suo odio

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 22/05/2014 - 13:21

La prima visita ufficiale di Xi appena eletto fu compiuta nel Xinjiang (Sinkiang).E molti sforzi sono stati fatti per migliorare i rapporti con gli Uiguri. E' evidente che gli estremisti sono manovrati dall'estero.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 22/05/2014 - 13:25

serramana1964 - non c'è nessun odio. Solo constatazione della loro pericolosità. Iraq, Libia, Siria... senza scordare il Vietnam (4 milioni di morti) mi dica lei cosa può pensare degli USA considerato il caos che stanno seminando nel mondo intero.

Altaj

Gio, 22/05/2014 - 14:02

Ammazzare innocenti ed indifesi....l'unica cosa che sanno fare i mussulmani, da sempre. Quando devono vedersela faccia a faccia con qualcuno, regolarmente perdono e scappano.

bret hart

Gio, 22/05/2014 - 16:23

strano ci sono sempre di mezzo i poveri musulmani di mezzo a torto o ragione vero boldrini!!!!!!!!!

Raoul Pontalti

Gio, 22/05/2014 - 17:57

Altaj bella la descrizione che hai fatto...solo che di norma viene riferita a IDF che con donne e bambini esce sempre vittoriosa, se la cava anche contro uomini disarmati, ma quando trova uomini armati e motivati le busca (vedi ad es. con Hezbollah). Ancora e incidentalmente: mi pare che dall'Afghanistan stiano scappando un po' di cristianucci venuti da lontano a portare la democrazia a suon di bombe e ad ammazzare donne e bimbi con coraggiosissimi bombardamenti di villaggi e persino di mandriani e pastorelle minorenni al pascolo.