Datagate, aereo di Morales bloccato a Vienna. Snowden non è a bordo

L'aereo del presidente è stato costretto ad atterrare a Vienna. Infondato il sospetto che a bordo si trovasse la "talpa"

Il Falcon 900 EX di Evo Morales all'aeroporto di Vienna

"La Bolivia è pronta ad accogliere chi denuncia - Non so se si tratti di spionaggio. Noi siamo qui". Che le parole pronunciate dal presidente boliviano Evo Morales avessero messo in allarme mezza Europa lo si è capito ieri sera, quando il suo aereo è stato costretto ad atterrare all'aeroporto di Vienna. La caccia ad Edward Snowden, il timore che il whistleblower del Datagate si dia alla fuga, corre sulle tratte aeree, con un occhio di riguardo per quelle percorse dalle autorità sudamericane.

Partito da Mosca, dove Morales si trovava per un incontro internazionale, l'aereo è stato costretto ad atterrare in Austria, dopo una lunga sequela di no da parte di paesi europei. Francia e Portogallo hanno impedito al velivolo di attraversare il proprio spazio aereo. L'Italia ha temporaneamente chiuso i suoi cieli. Il presidente boliviano ha definito lo stop forzato un atto di "prepotenza imperialistica", protestando veementemente. Dopo dieci ore e una serie di controlli, le autorità austriache hanno escluso che a bordo si trovasse Edward Snowden.

Il timore che l'autore del colossale leak che ha svelato il sistema di sorveglianza messo in piedi dalla Nsa fugga in uno dei paesi sudamericani non è infondato. Diversi attori sarebbero interessati ad accoglierlo, se non altro per uno "sgarbo" ai danni degli Stati Uniti, che nel frattempo a Snowden hanno tolto il passaporto, bloccandolo in una situazione non facile.

La talpa, che si troverebbe da una settimana nell'area di transito del Sheremetyevo International Airport di Mosca, ha fatto richiesta di asilo a diversi Paesi, compresa l'Italia. Domani il ministro degli Esteri, Emma Bonino, potrebbe rispondere in Parlamento alla richiesta. Ma che da Roma arrivi un "sì", sembra a dir poco improbabile.

Commenti

pinolino

Mer, 03/07/2013 - 13:06

Il blocco del volo di un capo di stato dimostra quanto la questione sia grossa. E collaborare con un'istituzione straniera che ha piazzato delle cimici nella tua ambasciata dimostra quanto sei zerbino.

cgf

Mer, 03/07/2013 - 13:13

inizialmente la Francia aveva chiuso e poi riaperto. Quindi ha richiuso ancora? Morales è molto vendicativo! Ha una riserva infinita di gas naturale ed i Paesi vicini ne hanno un disperato bisogno!! Per averlo l'Argentina *chehagiàdisuoilgas* ha rimosso la statua di Colombo che è molto più di un simbolo, btw verrà sostituita con quella di una passionaria boliviana. Figurati il Brasile cosa sarà capace di fare, Evo e Dilma vanno sempre d'accordo su tutto!! Senz'altro chiederà sanzioni nei confronti di Francia/Germania/altri Paesi che hanno FORTISSIMI INTERESSI IN SUD AMERICA! cmq questa mossa dimostra al 100% la SUDDITANZA dell'Europa agli USA i quali ora costringeranno Putin *perragioniumanitarie* a concedere lo status di rifugiato a Snowden.

angriff

Mer, 03/07/2013 - 13:24

Continuo a vergognarmi di essere un europeo governato da servi al servizio dell'america,noto e autentico stato canaglia.

dondomenico

Mer, 03/07/2013 - 13:46

angriff: io non entro nel merito della questione ma rispondo al tuo scellerato commento: tu hai dimenticato quello che è successo nel "D-Day" in Normandia! Se tu ti sei rotto i coglioni di essere governato da servi di uno Stato canaglia come gli USA, sei libero di andare in Corea del nord...anzi...toglici il disturbo...parti, nessuno sentirà la tua mancanza

Raoul Pontalti

Mer, 03/07/2013 - 13:49

Le autorità austriache non hanno escluso nulla e ovviamente non hanno eseguito alcun controllo stante l'immunità diplomatica dell'aereo presidenziale. E' stato l'ambasciatore spagnolo a Vienna in visita a Morales sull'aereo (la Spagna aveva chiuso il proprio spazio aereo come Francia, Italia e Portogallo) ad accertarsi, dalla viva voce del presidente boliviano, che a bordo non non vi era il fuggiasco più ricercato nel mondo. Squallido comunque l'atteggiamento dei paesi europei. A parziale giustificazione per l'Italia va detto che la procedura per il nostro paese è automatica quando altri Stati facenti parte del sistema integrato di difesa aerea assumono determinati provvedimenti. L'Italia, effettuate le verifiche del caso(quali? che Snowden non era a bordo o semplicemente che il provvedimento altrui era una fregnaccia?) ha riaperto lo spazio aereo a Morales.

Giustotopik5

Mer, 03/07/2013 - 14:12

Personalmente sono di destra, non ho quindi simpatie comuniste, anzi...tuttavia già da tempo mi da fastidio la prepotenza americana, la continua ingerenza negli affari interni di altri paesi, la mania di essere "gendarmi del mondo", la democrazia (?!?) esportata con le armi... Ma ancora di più mi infastidisce la totale sudditanza dei governi europei : nonostante l'abbronzato & C.siano stati pescati in pieno con le mani nella NOSTRA marmellata, siamo ancora tutti lì, succubi e proni...ma basta ! E non facciamoli sempre vivere sugli allori del D-Day : questo NON giustifica tutto !

Fracescodel

Mer, 03/07/2013 - 14:13

Vergogna..una cosa inaccettabile. Questo e' un segno di tirannia, peggiore della Germania nazista o dell'Unione Sovietica comunista. Che si fermi un volo in transito internazionale, diplomatico di un paese sovrano, con a bordo un presidente, per arrivare a fermare un RIFUGIATO POLITICO in cerca di ASILO. Cento, Mille volte TIRANNI!!

Fracescodel

Mer, 03/07/2013 - 14:15

La gravita' di questa situazione non ha precedenti!!!

Fracescodel

Mer, 03/07/2013 - 14:22

Spero che la notizia sia falsa. Se fosse vero si tratterebbe di un'atto ostile, un casus belli di aggressione criminale! Chiedetevi se lo stesso fosse stato fatto da un Iran, o da una N.Korea ai danni di una nazione NATO....CHIEDETEVELO!! E' gravissimo.

maxaureli

Mer, 03/07/2013 - 14:24

Fatevi spiare... LOL LOL

angriff

Mer, 03/07/2013 - 14:25

dondomenico,Il sistema che c'era in Europa prima del criminale D-Day a me andava benissimo, eventualmente erano i tipi come te che,a suo tempo,se non gli garbava il sistema potevano andarsene in America.

marco963

Mer, 03/07/2013 - 14:29

questo fatto gravissimo costituisce la prova certificata che siamo la puttana dell'impero americano e voi giornalisti siete lo zerbino del potere costituito...

nalegior63

Mer, 03/07/2013 - 14:29

X DONDOMENICO...HEI RAGAZZO,uno stato che uccide i kennedy manda un siluro sul pentagono si inventa armi di distruzione di massa che nn esistono x attaccare SADDAM mette cimice nelle ambasciate spia segreti commerciali delle nostre imprese rubando lavoro non puo essere ricordato solo x la 2 guerra mondiale,tra l altro chi REGALO i primi camion OPEL 4*4 a HITLER per iniziare? chi vendette il GAS impiegato x lo sterminio degli ebrei?gli altri stati saranno peggio,pero FARLI PASSARE X SANTI NO NO E POI NO

lamwolf

Mer, 03/07/2013 - 14:32

Signora Bonino e governanti pensiamo ai gravi problemi che ci stanno portando alla rovina e lasciamo perdere lo spionaggio e qualsivoglia storia di questa persona. Dedichiamoci a far sopravvivere il nostro paese. Di questo tizio e dei suoi c...i co il resto del mondo non me ne frega un c...o.

maxaureli

Mer, 03/07/2013 - 14:33

Fracescodel... la notizia non e' falsa, e' vera purtroppo. rt.com

Fracescodel

Mer, 03/07/2013 - 14:38

dondomenico: perche' invece in N.Korea non ci mandiamo lei, insieme a quei governanti tiranni che comandano criminalmente in OCcidente in contrasto con le Costituzioni e le vere nozioni di democrazia e liberta'.

maxaureli

Mer, 03/07/2013 - 14:50

dondomenico... lo sa' che in N. Korea non si sta' tanto male? ... Sono anche loro bravi a spiare... LOL LOL ... siamo arrivati all'assurdo!

mborrielli

Mer, 03/07/2013 - 14:52

dondomenico... Lei forse dimentica che l'America ha ritardato l'intervento il più possibile in Europa contro la Germania col fine di aspettare che ci macellassimo per benino. Poi arrivano loro, e con l'aiuto della mafia italiana "ci liberano". SOno poi gli stessi che hanno bombardato tokyo a guerra pressoché finita, e sempre per motivi umanitari hanno sganciato 2 ordigni atomici su due città giapponesi. Tenga poi presente che se la Germania è entrata in guerra attaccando tutto il resto d'Europa, forse è perché il resto d'Europa si stava preparando a fare la festa alla Germania: in particolare Polonia, Francia, Belgio ed Inghilterra. Ed il fatto che Italia fosse alleata della Germania era dovuto proprio al fatto che gli stessi Paesi ci riservavano lo stesso trattamento arrivando ad un embargo economico e militare. Quindi, faccia la cortesia, non si stracci le vesti se gli Americani sono sbarcati in Normandia liberandoci dal male: loro facevano solo ed unicamente i loro interessi.

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 03/07/2013 - 15:54

Caro @ dondomenico. Se qualche volta mi leggi, sai benissimo che non sono di sinistra. Purtroppo questa volta, come altre, gli USA l'hanno fatta fuori del vaso, come si suol dire. E devo dare ragione a @nalegior63 e @angriff ed altri. Ma come si permettono gli USA, con tutto ciò che hanno fatto, e ben elencato da @nalegior63, imporre la propria volontà a Stati Sovrani ( che come zerbino accettano ) di bloccare e perquisire un aereo di un altro Stato che porta con sè il suo Presidente ? Va bene che non è stato perquisito ufficialmente, ma la volontà e l'imposizione c'è stata e chiara. Ma chi sono gli USA per fare tutto ciò che stanno facendo ? Spiegamelo. E non perchè sono venuti in Normandia 70 anni fa ( anche e soprattutto per loro interessi !! )dobbiamo sempre metterci a 90° e per tutta l'eternità. Suvvia, cerchiamo di ragionare ed essere obiettivi per piacere !!

tartavit

Mer, 03/07/2013 - 16:01

Un atto imperialistico di evidenza macroscopica. Costringere all'atterraggio un aereo di Stato. Questa è vera dittatura mondiale con gli Stati Uniti in testa che pur di mantenere il loro primato sul mondo non si peritano di spiare i propri paesi amici. E l'Europa? Serva, serva degli Stati Uniti, si lascia coinvolgere in atti contro ogni convenzione internazionale. Vergogna per tutti, ma anche per la stampa che pare non abbia colto la gravità dell'atto: fermare un aereo di un capo di stato che gode di extra territorialità. A quando un atterraggio forzato anche della Merkel o di qualche altro capo di stato europeo? Forse allora si griderà all'indignazione per l'evidente sopruso dell’ imperialismo americano?

maxaureli

Mer, 03/07/2013 - 16:34

L'ideologia, seguirla a qualsiasi costo contro ogni principio che distingue l'uomo dagli animali; quello di aver la facoltà di ragionare. ... Fatevi spiare buona parte di voi commentatori. LOL LOL

Ilgenerale

Mer, 03/07/2013 - 16:48

Semplicemente INCREDIBILE!!! Ma pensate cosa sa questo tizio per costringere un aereo presidenziale ad atterrare con la forza!!!!

cgf

Mer, 03/07/2013 - 17:12

@mborrielli lei invece dimentica che ad Americani/Canadesi/Australiani etc etc poteva importagli un fico della Francia&C in guerra con Germania&Italia, loro avevano la 'quesione giapponese' da sistemare prima....

Raoul Pontalti

Mer, 03/07/2013 - 17:54

per Ilgenerale: l'aereo non è stato fatto atterrare a forza ma è atterrato dove poteva (ossia nella neutrale Austria) essendosi chiusi gli spazi aerei di taluni paesi che avrebbe dovuto (o potuto in alternativa) sorvolare per il rientro in Bolivia provenendo da Mosca. In altri termini le puttanelle spompinanti gli USA hanno solo vietato l'accesso al proprio spazio aereo, ma non hanno usato la forza e nemmeno l'Austria ha violato l'immunità dell'aereo presidenziale.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mer, 03/07/2013 - 18:37

Il Re è nudo: l'Italia non esiste.

cgf

Mer, 03/07/2013 - 23:56

a proposito di Francia, il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, ha telefonato al suo collega boliviano David Choquehuanca per spiegare che si e' trattato di un *ritardo* nell'autorizzazione al sorvolo. 'spetta te Evo, già i Boliviani sono notoriamente lenti, ma riusciranno ad andare ancor più piano! Europa LIQUIDA!!