Marissa Mayer, "la mia folle vita in Google: lavoravo 130 ore a settimana"

La manager - secondo Forbes una delle 50 donne più potenti al mondo - racconta il segreto del suo successo: il duro lavoro. "Basta pianificare tutto: anche quando andare in bagno"

Marissa Mayer è una macchina da guerra: entrata in Google a soli 24 anni - tra l'altro, è stata la 20esima dipendente - adesso è l'AD di Yahoo e ha gestito l'operazione di cessione della società a Verizon (un acquisto che è costato al gigante delle telecomunicazioni 4,8 miliardi di dollari). In una lunga intervista a Bloomberg Businessweek, la Mayer ha svelato il segreto del suo successo - ed è molto più (tristemente?) scontato di quanto si pensi: il duro lavoro. Sì, perché "per far sì che una società funzioni, i suoi dipendenti si devono impegnare duramente". E questo può voler dire lavorare anche "130 ore a settimana". Possibile? Marissa assicura di sì. A conti fatti, sono 18 ore al giorno, weekend compresi.

La Mayer, madre di 3 figli, ritiene che il tutto consista nel sapersi organizzare bene: "Pianificare quando dormi, quando fai la doccia e anche quando vai in bagno. E poi dormire sul posto di lavoro, perché è più sicuro rimanere che scendre nel parcheggio e andare a prendere la macchina alle tre di notte. A Google c'erano le 'nap room' - stanze del sonnellino, ndr -. Nei primi 5 anni di lavoro, mi sono fermata almeno una notte a settimana".

Alla domanda su come ha fatto a conciliare la maternità (un figlio è nato nel 2012, alla sua entrata in Yahoo come AD, gli altri due - gemelli - li ha avuti da poco) con i turni estenuanti da manager di una multinazionale, la Mayer ha risposto: "La società - Yahoo, nel 2012 - non poteva permettersi il lusso di avere un amministratore delegato che rimaneva a casa quattro o sei mesi. Così ho inserito il bambino nel mio stile di vita. Per quattro mesi l’ho tenuto con me in ufficio anche quando rispondevo agli analisti nelle conference call. Ha cominciato ad orecchiare i discorsi sui fatturati e le trattative per un accordo. E mostrava di capire".

Il futuro? Marissa spera sia in Yahoo, anche se la cessione a Verizon potrebbe mettere a repentaglio il suo posto. Tuttavia, all'orizzonte si prospetta una buonauscita di 57 milioni di dollari.

Commenti

hellas

Lun, 08/08/2016 - 00:02

.....e dopo si dice che sono i cinesi programmati per lavorare, come le macchine......questa sIgnora è la perfetta espressione del capitalismo demenziale e dello stile di vita carrierista e fuori di testa , che hanno reso la vita in gran parte del mondo occidentale ( dominato dail modelli americani ) un'autentica schifezza.....

gallieno ferri

Lun, 08/08/2016 - 03:47

.non ha cambiato nulla,i conti sempre peggio ha venduto i pezzi migliori ed ora ceduto tutto.Ha un figlio che a tre anni guardava le poserpoint presentations anziche,' i cartoni E sarenbe un esempio di successo?

gallieno ferri

Lun, 08/08/2016 - 03:50

un paio le tocchera' spenderli per gli psicologi del figlio.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 08/08/2016 - 11:19

Che bell'esempio..clap clap clap. Ha programmato anche quando accoppiarsi per avere i figli.

giacomominella@...

Lun, 08/08/2016 - 13:06

i soliti commenti degl'italiani!! voi vi svegliate, caffe e conetto al bar, alle 11 pausa per caffe, all'una pranzo, alle tre pausa caffe e merenda alle 4.30 via dal lavoro un po' prima...senza considerare le 100 pause per la sigaretta......infatti l'italai e un paese di me...non si riesce mai a concludere niente...code infinite a qualunque sportello e solo mazzette...imparate a lavorare seriamente..questa donna si sacrifica e' intelligente e organizzata...intanto se smette prende 57 milioni ..e voi do'franchi. inutile discutere con un paese che e' riconosciuto come una tragedia per il lavoro...anche chi vorrebbe lavorare non puo'...i colleghi lo fanno fuori. Imparate a lavorare altro che un mese di vacanze ad agosto...il capitalismo esiste solamente in un paese dove si lavota non dove si fuma, caffe e cornetto otto volte al giorno...!!!!!!!!!!!!! imparate

elpasodoble

Mar, 17/01/2017 - 13:21

per giacomominella . E intanto da noi ci sono tutti i dipendenti delle aziende tipo yahoo che lavorano anche loro 130 ore alla settimana ma a casa portano solo 500 € al mese. E molti di loro sono laureati. Ne parlano tutti i giorno giornali e televisioni. Le donne non riescono a fare figli e se vengono mandati a casa non prendono 57 milioni di dollari. Forse hai in mente un' Italia che non c'è più . Quella di oggi è un' Italia dove i cervelli e i geni non servono più e che invece serve solo lavoro a basso costo ......