La pizza di Cracco non piace a Napoli: "Non è una vera margherita"

La variante dello chef stellato scatena proteste e ironie sui social. Ma c'è anche chi la difende

A Napoli la pizza di Carlo Cracco proprio non piace: per i partenopei quella dello chef stellato non è una margherita. Nel suo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, Cracco ripropone il piatto tipico della tradizione napoletana con cereali nell'impasto, una salsa di pomodoro molto densa e mozzarella di bufala. Il tutto al costo di 16 euro.

Ma la variante proposta dallo chef è stata bocciata dai napoletani, che sui social si sono scatenati. "Ho visto la pizza di Cracco e mi sono catapultato a consegnare 8 stelle Michelin all'egiziano sotto casa", scrive un utente. "A Cracco, dopo aver fatto la sua 'pizza', hanno tolto non solo altre stelle Michelin, anche la cittadinanza italiana e la patente", si legge su Twitter. E c'è anche chi invoca un minuto di silenzio in segno di lutto.

Altri informano che la hanno assaggiata "e assicurano che è buona anche se ci tengono a dare un consiglio spassionato allo chef: scenda dalle stelle e venga tra i vicoli di Napoli, non dai pizzaioli star, ma tra quelli che preparano pizze a due euro".

Ma c’è anche chi difende il piatto di Cracco. Si tratta del re della pizza napoletana, Gino Sorbillo, che in un post su Facebook esprime la propria opinione dopo aver assaggiato la pizza nel ristorante dell'ex giudice di Masterchef. "Non è Pizza Napoletana e non viene venduta e presentata come tale, è la sua Pizza e basta. Noi partenopei dovremmo scandalizzarci di più quando troviamo in giro pizze che fraudolentemente vengono vendute e pubblicizzate come pizze della nostra tradizione. Benvenuta Pizza Italiana di Carlo".

Commenti

Trinky

Dom, 11/03/2018 - 16:56

Ma questi chef stellati perchè, invece di continuare a propinarci delle autentiche schifezze, non se ne vanno a prenderlo in quel posto? E se le mangiassero loro queste oscenità......

agosvac

Dom, 11/03/2018 - 17:01

Ovviamente non è una pizza, un po' di dignità! E' solo l'invenzione di uno chef con molta fantasia. Si spera che sia anche buona da mangiare!

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 11/03/2018 - 17:48

Che schifo. Cracco si vergogni. E si vergogni pure chi gli dà spazio.

osco-

Dom, 11/03/2018 - 17:58

'sta schifezza la possono mangiare solo i polentoni

Gianca59

Dom, 11/03/2018 - 18:19

L' interpretazione che da Cracco di una pizza: non ci vedo niente di male, nessuno è obbligato ad andare da lui a mangiarla, nessuno è obbligato a parlarne ne bene ne male basandosi solo sull' aspetto....

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Dom, 11/03/2018 - 19:23

Non l'ho ancora assaggiata. I napoletani che mangiano la Margherita a 4€. devono sapere che nei 16€. sono comprese anche le tasse non pagate a Napoli.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 11/03/2018 - 19:23

L'ha destrutturata con l'azoto?

petra

Dom, 11/03/2018 - 19:51

La pasta ai cereali, vista così, mi attira. Peccato che non abito a Milano, sarei curiosa di assaggiarla. Poi, chiamatela come volete.

ESILIATO

Dom, 11/03/2018 - 20:54

Solo un cafone come Mario Batali può mangiare questa schifezza. Il consorzio della pizza napoletana dovrebbe fare causa a Cracco .

Gibulca

Dom, 11/03/2018 - 23:10

I napoletani pensano di esserei depositari della verità non solo nella pizza ma anche in tutto quello che riguarda i rapporti umani, la cucina, l'imprenditoria e la simpatia. E' come se i londinesi pensassero che il loto tè fosse migliore di tutti o che i norvegesi dicessero che il loro salmone è imbattibile. Forse i napoletani non lo sanno, ma il mondo è pieno di ottime pizzerie non necessariamente con pizzaioli partenopei. Non andrò mai a mangiare la pizza da Cracco, ma mi aspettavo questo commento

il_viaggiatore

Dom, 11/03/2018 - 23:25

Ma che è questa schifezza? Ma neanche in USA fanno queste porcherie. Intanto margherita non può essere perché manca il verde (basilico - ricordo a chi scrive che il nome Margherita era in onore dell'omonima regina e quindi i colori devono essere quelli della bandiera italiana). Non è neanche una napoletana. Quella poltiglia di salsa potrebbe essere pure ketchup per quanto mi riguarda. Bah. Quando non si sa riprodurre l'originale si creano queste pseudo-imitazioni. Cracco, impara a cucinare, va'.

Happy1937

Lun, 12/03/2018 - 07:01

Non c’e’ dameravigliarsi. Ricordate l’amatriciana? Piu’ che un grande cuoco e’ un indisponente presuntuoso.