Sea Energia, vent'anni sempre in "carica" negli aeroporti

Gli impianti di Milano Malpensa e Milano Linate producono energia elettrica e termica per i due scali e le eccedenze sono cedute sul mercato. Nel 2016 giro d'affari di 41 milioni di euro. Piano di sviluppo con investimenti per oltre 20 milioni di euro

Venti anni sempre in “carica” per Sea Energia festeggia due decenni di attività della società nata inizialmente come come Malpensa Energia al servizio delle esigenze del nuovo aeroporto di Milano Malpensa. Costituita nel 1992, aveva assunto il suo primo dipendente nel settembre 1997 (e questa è la data che si festeggia) è diventata pienamente operativa nel 1998 e oggi produce e distribuisce sia energia elettrica che termica (caldo e freddo).

Gli impianti sono due. A Milano Malpensa la potenza installata è di 68 MW elettrici e 62 MW termici e soddisfa tutte le esigenze aeroportuali di Sea e degli operatori presenti nell’area dello scalo intercontinentale. L’esubero elettrico l’esubero elettrico viene ceduto dalla società di gestione degli aeroporti milanesi a Energia al mercato, mentre per l’esubero termico è in corso il progetto teleriscaldamento malpensa” per lo sviluppo sul territorio.

A Milano Linate la potenza installata è 24 MW elettrici e 78 MW termici e anche in questo caso l’esubero elettrico eccedente le esigenze dell'aeroporto, viene ceduto a Energia al mercato mentre l'energia termica in eccedenza, soddisfatte tutte le esigenze aeroportuali, è ceduta ad A2A per il teleriscaldamento di diversi quartieri di Milano.

Circolo virtuoso che nel 2016 ha prodotto un giro d'affari di 41 milioni di euro e la semestrale di bilancio approvata a giugno 2017 evidenzia un giro d'affari di 22 milioni di euro con un risultato netto positivo di 2,680 milioni di euro. La società intende crescere e rafforzarsi: il piano approvato da Sea Energia prevede infatti nei prossimi tre anni investimenti per lo sviluppo al servizio del territorio, in particolare a Malpensa, per oltre 20 milioni di euro. E per sottolineare l’importanza di questa infrastruttura per l’energia, una curiosità: la centrale frigorifera di Malpensa è la più grande d'Europa.

"Sea Energia sa coniugare una storia ormai ventennale con una visione del futuro fiduciosa - spiega Daniele Barbone, presidente di Sea Energia -. In accordo con Sea stiamo di fatti investendo per portare vantaggi ambientali ed energetici sia alle attività aeroportuali che al territorio. Così facendo porteremo il nostro contributo ad uno sviluppo coerente con le più avanzate strategie di sostenibilità individuate a livello internazionale".