Elizabeth Warren è la prima candidata dei Dem alla Casa Bianca

Elizabeth Warren è la prima candidata alle primarie democratiche. La competizione, che inizierà tra un anno esatto, sarà molto affollata

Si fa presto a dire "candidata alla Casa Bianca". Elizabeth Warren, che ha annunciato pochi minuti fa la sua discesa in campo, dovrà passare prima dalle primarie democratiche. L'appuntamento è fissato per il gennaio del 2020, quando si terranno i caucus in Iowa. Poi, a mano a mano, verranno toccati tutti gli Stati.

La senatrice del Massachussets ha scelto di chiudere l'anno col botto. Dopo essere stata confermata dai suoi elettori con la turnata di medio - termine, l'esponente di spicco degli asinelli ha sciolto ogni possibile riserva, pubblicando un video attraverso cui ha reso noto l'ufficialità della sua candidatura. Ma la competizione interna rischia di essere piuttosto affollata: Joe Biden, l'ex vice di Barack Obama, ha dichiarato di pensare di se stesso quanto di meglio possibile: ha detto di essere l'uomo più adatto a sconfiggere Donald Trump. Un discorso simile lo ha fatto Bernie Sanders, che è un altro che sta meditando la partecipazione alle primarie dei Dem. Michelle Obama pare defilata e non disposta a correre. Su Hillary Clinton circolano tante voci. Una, quella più riportata in questi mesi, è stata diffusa da due dei suoi più stretti collaboratori: l'ex segretario di Stato starebbe facendo una valutazione attorno a quello che sarebbe un secondo, e forse ultimo, tentativo. Ci sono anche degli outsider, tra questi vale la pena citare Beto O'Rourke e, soprattutto, Kamala Harris.

La Warren, intanto, è la prima ad aver rivelato pubblicamente le sue intenzioni. La notizia circolava da settimane. Si era diffuso addirittura il fatto che il comitato elettorale avesse individuato la sede per la campagna elettorale: la "sua" Boston. Ma per comprendere le reali chanche di vittoria bisognerà attendere i nomi degli altri competitori. La candidatura di Joe Biden, stando a quanto sostengono gli analisti, metterebbe in crisi tutti gli altri, rendendo le primarie abbastanza scontate. Ma fare previsioni sulla politica americana rappresenta sempre un rischio.

Commenti

cgf

Lun, 31/12/2018 - 16:13

farà in tempo a cambiare idea, c'è anche il tempo per trovare di tutto e di più sul suo conto, ultimamente funziona così negli USA