Tunisia, Essebsi ha vinto le elezioni

Il leader di Nidaa Tounes ha conquistato il ballottaggio contro Marzouki

Beji Caid Essebsi in una foto scattata a Baja, durante la campagna elettorale

È Beji Caid Essebsi il nuovo presidente della Tunisia, scelto nelle prime elezioni libere nella storia del Paese. Lo ha reso noto la Commissione elettorale, che attribuisce al leader di Nidaa Tounes il 55,68% delle preferenze, nel ballottaggio di ieri contro il leader ad interim uscente, Moncef Marzouki, che si è fermato al 44,32%.

L'88enne Essebsi era un funzionario dell'amministrazione di Zine El Abidine Ben Ali, cacciato ormai quattro anni fa nella cosiddetta Rivoluzione dei gelsomini. Dopo la sua caduta si è messo alla guida del partito Nidaa Tounes (La chiamata della Tunisia) fondato nel 2012.

La sua compagine è risultata il primo partito del Paese nelle legislative del 26 ottobre scorso, piazzandosi davanti agli islamisti di Ennahda. Al primo turno delle elezioni presidenziali Essebsi ha invece ottenuto il 39,5% dei consensi, contro il 33,4% dell'avversario.

Nidaa Tounes dovrà ora formare il governo che guiderà la Tunisia nei prossimi anni. Non è ancora chiara la fisionomia della coalizione che il partito guiderà.

Già domenica Essebsi aveva parlato ai suoi sostenitori, scesi in strada già convinti della vittoria del loro candidato. "Oggi ha vinto la Tunisia, ha vinto la democrazia, dobbiamo restare uniti - ha detto -. Nonostante ciò i nostri avversari dicono, tutte le indicazioni sono positive".

Commenti

fisis

Lun, 22/12/2014 - 20:51

Finalmente una buona notizia dal NordAfrica straziato dai terroristi ed estremisti islamici.