Le compagnie aeree sospendono i voli su Israele

La decisione arriva dopo che un razzo ha colpito la cittadina di Yehud, a pochi km dall’aeroporto internazionale di Tel Aviv. Ma il governo israeliano minimizza: non ci sono problemi di sicurezza

La paura dei razzi sparati da Hamas fa saltare i collegamenti internazionali con Israele mediante le più importanti compagnie aeree. A dare per primo la notizia è stato il quotidiano israeliano Haaretz, scrivendo che quattro importanti compagnie aeree americane avevano deciso di sospendere i voli da e per Israele, per motivi di sicurezza. Si tratta di American Airlines, Delta Airlines, U.S. Air e United Airlines. La decisione è stata presa dopo un allarme lanciato dalla Faa (Federal Aviation Authority) a seguito della caduta di un razzo su Yehud (nella foto), vicino all'aeroporto Ben-Gurion di Tel Aviv. Lo stop ha avuto immediate ripercussioni su un volo della Delta Airlines: partito da New York e diretto a Tel Aviv è stato fatto atterrare a Parigi. In precedenza la Casa Bianca aveva chiarito che ogni compagnia sta decidendo in totale autonomia e che la Federal Aviation Authority non ha diramato alcun divieto di volo per Israele.

Stop anche da compagnie europe

Anche la tedesca Lufthansa, l'olandese Klm, la francese Air France hanno sospeso i voli. Lo stesso ha fatto Meridiana e Alitalia: quest'ultima ha cancellato due voli previsti per Tel Aviv in tarda serata e nella notte. Il volo Alitalia previsto per domani mattina da Roma Fiumicino è stato invece posticipato alle 19, in attesa dell'evolversi della situazione.

Governo israeliano: non c'è alcun problema di sicurezza

"Non c'è alcuna ragione" per sospendere i voli verso Israele. E' quanto ha dichiarato il ministro israeliano per i Trasporti Israel Katz, commentando la decisione di diverse compagnie americane ed europee di annullare i collegamenti con Tel Aviv. "Il ministro dei Trasporti Israel Katz ha contattato questa sera le compagnie americane per spiegare che il decollo e l'atterraggio all'aeroporto Ben Gurion non presentano alcun problema di sicurezza, né per i velivoli né per i passeggeri - si legge nella nota - non c'è alcuna ragione per le compagnie americane di annullare i loro voli".

 

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 23/07/2014 - 05:49

Non è il caso di volare su Sion. Se ammazzassero dei civili su un aereo direbbero prontamente che erano di Hamas

angelomaria

Lun, 19/01/2015 - 14:42

E CHI PUNISCONO ?ISRAELE SIAMO AI SOLTI ITAFILO PALESTINA CHE PIUTTOSTO D'AMMETTERE CHEIL PERICOLO EVENTUALMENTE POTREBBE ARRIVARE DA QUELLE DIREZIONIROBA VISTA E STRAVISTE DA SCHIFO AL VOMITO CONTINUO!!!NEANCHE DAVANRI AL PERICOLO!!CHE GENTE!!!

angelomaria

Lun, 19/01/2015 - 14:44

MERITAUN NO COMMENT!!