L'ex magistrato Nordio: "Carola Rackete e Ong? È naufragata la legge…"

L'ex magistrato Carlo Nordio si esprime sul caso della Sea Watch 3, sull’arresto e sulla successiva liberazione della "Capitana"

Secondo l'ex magistrato Carlo Nordio sul caso della Sea Watch 3 l'unica cosa a naufragare è stata la legge italiana, sempre più incapace – per colpe della politica e della magistratura – di gestire l'intricato e oltre modo complesso fenomeno dell'immigrazione irregolare.

"Alcuni problemi non possono essere risolti dai giudici", scrive l’ex toga nel suo editoriale vergato per Il Messaggero. Nel quale, riferendosi al caso di Carola Rackete, spiega: "L'arresto non è stato convalidato, e quindi la donna è libera a tutti gli effetti. Questo non significa affatto che sia stata scagionata. Probabilmente il Pm ricorrerà per Cassazione, ed è possibile che la decisione del Gip venga annullata e si debba rifare tutto daccapo. In ogni caso sarà il processo a decidere sulla colpevolezza o meno dell'imputata, che nel frattempo, come è giusto che sia, è presunta innocente. Tutto questo è conforme alla nostra procedura e al nostro stato di diritto, e guai a noi se non fosse così. Il nostro severo giudizio complessivo sul comportamento della Rackete non ci fa affatto dimenticare che la carcerazione preventiva dev’essere un’eccezione giustificata - anche se questo da noi non avviene - solo da fattori eccezionali".

Ed eccoci alla frecciatina al mondo della politica tricolore che "sembra ignorare che il processo ha le sue regole, che a molti possono sembrare stravaganti ma che vanno rispettate. L'esempio più significativo riguarda proprio la Rackete. Il ministro Salvini ne ha proclamato l'espulsione, con esecuzione immediata. Sennonché è proprio la condizione di imputata che consente alla capitana di restare in Italia. Avendo infatti il diritto di difendersi dalle imputazioni elevate - e da quelle suppletive di favoreggiamento all'immigrazione clandestina - non può essere cacciata e magari poi processata 'in absentia'". Un cavillo, scrive ancora l'ex giudice, che i clandestini conoscono come le proprie tasche; infatti "spesso si fanno arrestare per reati banali proprio perché, una volta indagati, hanno il diritto di restare qui fino alla sentenza definitiva, che, come sappiamo, interviene dopo circa un decennio. Questa è un’altra ragione, per così dire tecnica, per cui abbiamo sempre sostenuto che incriminare il clandestino in quanto tale è una follia, perché gli si attribuisce automaticamente, di fatto, il diritto di soggiorno".

Ecco, infine, la sferzata di Nordio: "Da anni il problema dell'immigrazione è stato affrontato in modo emotivo ed elettorale, oscillante tra un indifferenziato e generico solidarismo, che aprirebbe le porte all’intero continente africano, e un altrettanto generico rigorismo che urta contro la realtà delle cose (ad esempio il massiccio rimpatrio dei clandestini) o contro le regole dello stato di diritto. La soluzione più razionale, che maggioranza e opposizione si siedano attorno un tavolo e dicano chiaro e tondo agli italiani come intendono concretamente risolvere la questione, e quella ancor più auspicabile che il tavolo si allarghi all'intera Europa, sembra purtroppo ancora di là da venire".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 04/07/2019 - 15:04

perciò è necessaria una robusta riforma della giustizia! proprio quello che Berlusconi chiedeva da 25 anni! adesso i babbei comunisti grulli e legaioli si lamentano dei magistrati! ma quando Berlusconi chiedeva questo, i babbei dove stavano????? ad applaudire alla sinistra! bravi, complimenti, certo siete furbissimi come dimostrano i commenti di XGERICO, TOTONNO58, DREAMER_66, GIORGIO1952, ZIOBEPPE1951, DORDOLIO, MCM3, ecc ecc ecc

onurb

Gio, 04/07/2019 - 15:05

Purtroppo il buonsenso di Nordio non trova adepti.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 04/07/2019 - 15:06

Pragmatico

MarcoTor

Gio, 04/07/2019 - 15:10

Parole sante, di un grande magistrato. Avremmo bisogno di tanti come lui.

ESILIATO

Gio, 04/07/2019 - 15:11

Alarm Phone deve essere investigato circa questo incidente ed eventualmente processato per instigazione al suicidio di massa.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 04/07/2019 - 15:14

Oltre che sedersi attorno ad un tavolo, io suggerirei di invitare a quel tavolo persone leali e competenti come il Giudice Nordio, ma questo probabilmente non fa comodo nè ai signori della sinistra nè a quelli di destra; gli uni perché vogliono che le cose restino come sono con l'invasione indiscriminata e gli altri perché così gli animi sono sempre più esasperati e i voti aumentano. Morale della favola, il problema non si risolve!!!

killkoms

Gio, 04/07/2019 - 15:16

riforma (seria) della giustizia!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 04/07/2019 - 15:32

Chiacchiere... la solita retorica di "cosa sarebbe bello e giusto", ma di fatto nessuna proposta concreta. Maggioranza e opposizione si siedono ad un tavolo, di qua "accogliamoli tutti, sono una risorsa!" di là "ognuno a casa sua! Prima gli italiani": fine della tavola rotonda. Se la democrazia è un principio che vale qualcosa, la decisione spetta al popolo: chi prende più voti decide, chi prende meno voti tace. La decisione qualunque essa sia, va rispettata e fatta rispettare.

venco

Gio, 04/07/2019 - 15:32

La legge non viene applicata ma interpretata in Italia dai magistrati, percui le leggi del parlamento sono fasulle.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 04/07/2019 - 15:34

Chiacchiere... la solita retorica di "cosa sarebbe bello e giusto", ma di fatto nessuna proposta concreta. Maggioranza e opposizione si siedono ad un tavolo, di qua "accogliamoli tutti, sono una risorsa!" di là "ognuno a casa sua! Prima gli italiani": fine della tavola rotonda. Se la democrazia è un principio che vale qualcosa, la decisione spetta al popolo: chi prende più voti decide, chi prende meno voti tace. La decisione qualunque essa sia, va rispettata e fatta rispettare. Pubblicare please.

baronemanfredri...

Gio, 04/07/2019 - 15:45

SIG. NORDIO IL FATTO ANOMALO IN ITALIA, MA NON ANOMALO QUANDO SI TRATTA DI SINISTRA, E' CERCARE DI BLOCCARE UNA LEGGE DELLO STATO, NORMA GIURIDICA DI RIFERIMENTO CHE LEI BEN CONOSCE, DA PARTE DI MAGISTRATI DI SINISTRA CHE SI AUTO PROCLAMANO DITTATORI E ANARCHICI VERSO LEGGI DELLO STATO. MA LEI SIG. NORDIO DIMENTICA DI CITARE MATTARELLA CHE COL SUO SILENZIO E' COMPLICE DI ILLEGALITA' CAUSATE DA MAGISTRATI DI SINISTRA IMPUNEMENTE. IL SOTTOSCRITTO SAPREBBE COME REAGIRE NEI CONFRONTI DI POLITICI MAGISTRATI PER IL RISPETTO DELLE CAMERE DEL GOVERNO DEL PDR CHE HA CONTROFIRMATO LA LEGGE E DEL DIRITTO DELLA LEGGE NAZIONALE. SIG. NORDIO LEI HA CAPITO CIO' CHE SCRIVO E SOTTO INTENDO

VittorioMar

Gio, 04/07/2019 - 15:53

..e se lo dice l'ex PM NORDIO : E' OLTRE LA CASSAZIONE !!!

Ritratto di Antero

Antero

Gio, 04/07/2019 - 15:59

molto ma molto di là da venire ....

acam

Gio, 04/07/2019 - 16:04

Caro nordio tutto incofutabilmente chiaro se scritto in poche righe.funzionerebbe forse in una dittaturama come lei precisa siamoin Uno Stato di dirittoin cui un cervello come il suo si trova in contrasto contro il potere diffusopercui le sentenze che annullano leazioni sono in Maggioranza e ibricconcelli ci speculano sopra e trovano la maniera di farci i soldoni

mozzafiato

Gio, 04/07/2019 - 16:06

veramente quando si parla di modifica della costituzione per correggere le anomalie della gestione della magistratura, di riforma del C P nel senso di adattare le leggi ai tempi che inevitabilmente corrono (anche nel settore della immigrazione clandestina... vedi il DL SICUREZZA DI SALVINI) CHI E'CHE SI OPPONE SISTEMATICAMENTE ED IMMANCABILMENTE E' SEMPRE E SOLTANTO LA SINISTRA BECERA ! SONO LORO QUELLI CHE NON HANNO LA MINIMA INTENZIONE DI SEDERSI AL ALCUN TAVOLO PER MIGLIORARE LE COSE PERCHE' SGUAZZANO PROPRIO NELL'ORRIPILANTE STATUS QUO DA LORO STESSI VOLUTO AI BEI TEMPI ! La vecchiaia e' arrivata anche per il bon Nordio

mozzafiato

Gio, 04/07/2019 - 16:14

ZANZARATIGRE, questa volta non ti condivido. Il Buon Salvini, ha velocemente emesso ben 2 DL SICUREZZA quindi non e'vero che i governi ed i politici agiscono per differenti interessi ! Se queste leggi e regolamenti non trovano applicazione pratica (vedi il caso sea watc) LA COLPA VA IN TOTO ASCRITTA AI SOLITI MAGISTRATI ROSSI SPONSORIZZATI DAL SOLITO PARTITO COMUNISTA DI TURNO. Ornai questa sconcertane realta; e'assodata presso tutta la gente onesta italiana. Ma la gestione della giustizia in Italia, e' da sempre, cosa dei komunisti e costoro, non hanno nessunissima intenzione di mollare l'osso !

maurizio50

Gio, 04/07/2019 - 16:19

Giudice Nordio. Il suo parere è illuminato e chiarificante. Osservo tuttavia che quanto Lei auspica sia possibile solo in un contesto sereno dove le maggioranze e le opposizioni si siedono insieme per risolvere i problemi dello Stato. Ma da noi ce lo vede lei la Sinistra più esagitata a difendere gli interessi dello Stato e dei cittadini? Non l'hanno fatto quando erano al governo. Oggi, essendo all'opposizione, difendono l'illegalità e gli antistato, spalleggiati proprio da parte, la peggiore, dell'ordine giudiziario!!!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Gio, 04/07/2019 - 16:22

Dura lex, sed lex dicevano i Romani, la cui idea del diritto è ancor oggi fonte di istituzioni giuridiche. Da noi, che dovremmo esserne gli eredi, basta un qualunque magistrato che, anziché sentirsi un impiegato statale, ha pretese di onnipotenza, e le leggi emanate da chi rappresenta la maggioranza degli elettori vengono boicottate e disapplicate. E mentre il governo, se sbaglia, dovrà renderne conto agli elettori, i magistrati sono immuni dalle responsabilità e dalle conseguenze del loro operato. Quindi, delle due l'una: o il governo assume la possibilità di intervenire nei confronti dei magistrati che piegano le leggi alle loro idee ed interessi, o prendiamo atto che in Italia governano i magistrati e tutto il resto è aria fritta.

Holmert

Gio, 04/07/2019 - 16:25

Giusto signor Nordio. Allora mi tolga un dubbio: come mai in Italia in galera c'è gente da mesi se non anni in attesa di giudizio? Forse hanno fatto cose più gravi della donzelletta crucca? Quello che stupisce,noi a digiuno della filosofia della legge è come mai sia stata rimessa in libertà, dopo che si è messa sotto le gambe,tutte le leggi italiane che le impedivano di attraccare, investendo anche la motovedetta della finanza. Sono atti che meritano la messa in libertà in attesa di giudizio? Su questo lei ci deve illuminare.

Hoffman

Gio, 04/07/2019 - 16:58

Non so chi consiglia Salvini sulla materia immigrazione, Nordio sarebbe un consigliere validissimo, che Salvini dovrebbe prendere in considerazione

agosvac

Gio, 04/07/2019 - 17:05

Questo ex magistrato dice bene che l'immigrazione clandestina non può essere gestita dalla magistratura ordinaria. Si dovrebbe dichiarare lo stato di emergenza nazionale immigrazione e dare tutto in mano alle Forze armate ed alla magistratura militare. Purtroppo per fare questo sarebbe necessario un Governo forte e coeso. Peccato che Mattarella ci impedisce di averlo perché non ci vuole fare votare anticipatamente!!!

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 04/07/2019 - 17:07

A dire il vero non sarebbe la prima volta. Che dire quando i giudici costituzionali feccero finta di niente quando l'Italia violò un importante articolo della costituzione italiana che ripudia la guerra (da usare esclusivamente a scopo difensivo se l'Italia viene invasa) pur di far felici gli americani (che tali guerre le avevano provocate con un false flag) ???

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 04/07/2019 - 17:13

"Questo non significa affatto che sia stata scagionata. Probabilmente il Pm ricorrerà per Cassazione,"! Chi, Patronaggio? Naaaaa!

Riccardo111

Gio, 04/07/2019 - 17:14

La magistratura emotiva non la pensa come Nordio purtroppo. E' finita se non c'è più giustizia nella magistratura salta tutto. Salta la democrazia e salta il buon senso.

sparviero51

Gio, 04/07/2019 - 17:55

LA GIUSTIZIA ,PURTROPPO NON È PER QUESTO MONDO !!!!!!

roberto zanella

Gio, 04/07/2019 - 18:04

CONCORDO CON NORDIO....MA LUI PARLA SOLO DA QUANDO E' ANDATO IN PENSIONE.....COMUNQUE E' UOMO CHE CON LA BUONGIORNO, PUO' AIUTARE SALVINI NELLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 04/07/2019 - 18:19

Condivido quanto afferma Nordio, in particolare il virgolettato «L'arresto non è stato convalidato, e quindi la donna è libera a tutti gli effetti. Questo non significa affatto che sia stata scagionata..» La questione Rackete è nelle fasi iniziali, cantare vittoria da una parte o dall'altra è inutile. Che poi la giustiia debba essere riformata per me non ci piove. É dal 1997 quando il verde Boato presentò una riforma che secondo me ebbe molti punti positivi, che non si fa più niente in tal senso. Anm si mise di traverso e da allora tutti zitti. Bonafede, a mio avviso e con tutto il rispetto, lo vedo in difficoltà quando si tratta di riformare carriera magistrati, processo penale e altri aspetti del pianeta giustizia che spesso si intersecano con la politica crendo notevoli attriti. La separazione dei poteri esiste come da costituzione, ma da quando è nata Md a metà anni '60, il Csm appare sempre più debole, molto poco equilibrato, dopo le ultime vicende vicino all'inutile.

daniloemme

Gio, 04/07/2019 - 18:29

Sig Nordio ex magistrato Serio e giusto ...Magari ci fosse lui a capo del Ministero di Grazie e Giustizia

gianrico45

Gio, 04/07/2019 - 18:34

Mentre a Roma si discute, Sagunto viene espugnata. Ormai il dialogo non ha più senso.

ziobeppe1951

Gio, 04/07/2019 - 18:36

mortimer....15.04....applaudire alla sinistra?..quando mai...piuttosto..come mai, una robusta riforma della giustizia,non l’ha fatta quando filava col PD al Nazareno?...forse..chi si ama ..si piglia?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 04/07/2019 - 19:02

Se l odice lui, non è l'ultimo arrivato, anzi. Non è naufragata la legge, ma la magistratura.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Gio, 04/07/2019 - 19:16

Nordio ha elegantemente detto che questo governo, come del resto i precedenti, ha fatto schifo! con la differenza che almeno i precedenti andavano in Europa a tentare di convincere quelli di visegard ad assumere una liena comune sensata e solidaristica per gestire il fenomeno, mentre questo governo al tavolo del trattato di Dublino non si è neanche seduto ed ha invece iniziato a flirtare con i nostri nemici (visegard, se non si fosse capito).

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 04/07/2019 - 19:32

In Italia, i magistrati come Nordio sono mosche bianche. Ha ragione: Nel caso Rackete e Sea Watch 3 «è naufragata la giustizia». E purtroppo, chi è profumatamente pagato per salvarla, il CSM e la pm da esso difesa, sono corsi a salvare chi delle nostre leggi ha fatto strame. Spero che chi ha buon senso provveda a riportare i magistrati, quelli rossi soprattutto, entro i loro confini. Prima che ai cittadini venga voglia di andare a buttarli fuori dai tribunali e dalle procure a calci nel sedere.

Mefisto

Gio, 04/07/2019 - 19:52

Blocco navale, come propone la Meloni.

carlottacharlie

Gio, 04/07/2019 - 20:21

Tutto corretto, Gentile Nordio. Chi ha un poco di intelletto non può che essere d'accordo.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Gio, 04/07/2019 - 20:51

Bravo. Infatti serve un epocale cambio della normativa, anche costituzionale. Serve una forza politica schiacciante per fare questo. Ma non vi è altra scelta. Se non si farà, siamo finiti. Finiti. Ci vorrà qualche decennio, ma sarà il caos. Perdere la propria patria dopo millenni solo per dei vizi giudiziari e procedurali sa tanto di suicidio volontario. Speriamo bene.

bernardone

Gio, 04/07/2019 - 21:25

Agli "altissimi" come Nordio accade spesso di essere talmente elevati che hanno la testa tra le nuvole, e qui non mi permetto di entrare in polemica giuridica con lui, anche se noto qualche ingenuità di Salvini a proposito, ma lui, come altri pari lui, alla fine delle citazioni giornalistiche, se vere, si annulla da solo sul piano logico, infatti dice che il suo sogno "sembra ancora di là da venire"! Ma allora tanta sapienza a che serve sapendo che la UE è una associazione a prevaricare il debole da parte del forte?

rawlivic

Gio, 04/07/2019 - 21:58

ma il punto fondamentale e' a cosa ci servono tutti questi africani!!!! C'e' tanto da lavorare e spendere per migliorare gli italiani e farli tornare a crescere.

ValdoValdese

Gio, 04/07/2019 - 22:08

+++ +++ +++ La Rackete è andata fino in fondo perché sapeva che in Italia avrebbe trovato carne molle, cioè sapeva che noi italiani siamo, come direbbero a Napoli,'E CCHIU' FESSE'...

scorpione2

Gio, 04/07/2019 - 22:10

una nave della guardia di finanza ha recuperato 55 profughi e sono diretti a lampedusa, meloni chiedera' di affondarla? salvini la fara' attraccare e arrestare il comandante o la terra' fuori dalle acque?

Popi46

Ven, 05/07/2019 - 05:33

Le argomentazioni di Nordio non fanno una grinza. La conclusione è che è solo colpa del “popolo” che vota se ci si trova ad avere dei “rappresentanti” sia in Parlamento sia al Governo incapaci di concepire leggi in grado di funzionare. E questo vale per la Giustizia, per il mondo del lavoro, per la Sanità, per i Trasporti, per la manutenzione del territorio,ecc,ecc,ecc Ed in effetti le nostre Istituzioni sono allo sfascio e il paese pure