Migranti, ecco il piano italiano: sospendere Dublino in mare

Il governo italiano sarebbe pronto a applicare il regolamento di Dublino sui migranti per i confini terrestri, ma non per quelli marittimi

Sarebbe questa la contromossa italiana all'immobilismo europeo: affondare il regolamento di Dublino in mare. Secondo quanto scrive il Corriere, infatti, i tecnici dell'esecutivo sarebbero al lavoro per scrivere una bozza di proposta per la riforma del regolamento ben diversa rispetto a quella discussa in questi giorni e bocciata da Salvini appena insediato al Viminale. L'Italia sarebbe dunque pronta a assicurare il rispetto delle regole di Dublino per quanto riguarda i suoi confini terrestri con Francia, Austria e Slovenia. Ma vuole disapplicarle sulle frontiere marittime.

Non sono. Perché secondo quanto scrive il quotidiano di via Solferino, "il nostro Paese è anche dispoto ad prendere decisioni unilaterali" se i 27 Paesi partner dell'Ue non si decideranno a condividere il peso delle migrazioni che arrivano dall'Africa. L'obiettivo è costringere Merkel, Macron e soci a prendere atti che il "mare nostrum" è davvero "nostro", cioè di tutta l'Ue. E non una pratica esclusivamente italiana.

La proposta dell'Italia dovrebbe essere presentata al prossimo Consiglio Ue o al vertice informale in programma domenica prossima. Non è un caso se ieri, dopo il vertice a Palazzo Chigi, il trio Salvini-Di Maio-Conte si è detto pronto a porre il veto contro decisioni pre-riscaldate sul tema immigrati.

I governi hanno sul piatto anche l'idea di creare centri profughi in uno stato extra Ue dove valutare le richieste di asilo. Ma la cosa che più preme all'Italia è proprio Dublino: per ora i migranti sono affare dello Stato di primo approdo (spesso e volentieri proprio il Belpaese). Per ora il pre-vertice di domenica sembra voler discutere solo dei "movimenti secondari" (cioè quelli tra Paesi Ue) e non quelli primari. Un'ipotesi che ha provocato "forte irritazione" a Roma e che ha portato Salvini a mettere le cose in chiaro: "Se andiamo a Buxelles per avere il compitino già scritto da Francia e Germania, se pensano di mandarci altri migranti invece di aiutarci, allora non andiamo nemmeno, risparmiamo i soldi del viaggio", ha detto ieri Salvini a Porta a Porta

Le trattative non saranno facili, visti gli scontri con Macron e i dissapori con Malta. Senza considerare che i paesi di Visegrad, per quanto formalmente "alleati" del leghista, non intendono accettare la redistribuzione dei migranti (pratica invece caldeggiata dal Belpaese).

Commenti

steacanessa

Gio, 21/06/2018 - 11:45

Avanti così.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 21/06/2018 - 11:47

MOLTO BENE, AVANTI A TESTA ALTA NON MOLLATE COME FACEVANO LE ZEKKE ROSSE FINO A POCO FA......

Emigrato64747

Gio, 21/06/2018 - 11:50

Non credo che si tratti di immobilismo, fanno semplicemente i loro interessi. Mi sembra che Macron segua la linea di una certa scuola di Management che insegna a prevalere più che a cooperare (le radici sono antiche: mors tua via mea). La Merkel è ambigua, per es. attacca Erdogan sui Curdi ma gli vende i carri armati che sono usati contro i Curdi. Non facile!

steacanessa

Gio, 21/06/2018 - 11:52

avanti così. Viva l’ Italia!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/06/2018 - 11:53

Salvini,vai avanti!Questa è un'altra "legittima difesa"(che è sempre legittima).Chi vuole entrare,se non è gradito,se non sottostà alle "nostre" regole,ai "nostri" usi e costumi,deve essere informato che affronta il mare a suo rischio e pericolo!Se "qualcuno" lo salva,se lo porta nel pease da dove proviene il "salvatore"(e se lo tiene per sempre),e se qualcuno riesce a cavarsela,deve sapere che il "respingimento" è un "nostro diritto",e può essere "traumatico e pesante"!Questo bisogna mettere in atto!

mumble

Gio, 21/06/2018 - 11:56

Finalmente. Dopo tante chiacchiere a vuoto su flat tax, redditi vari, riders arenati su inutili tavoli di concertazione old style, finalmente si inizia a giocare sul serio. L'idea appare l'unica percorribile. Ora tutte le forze politiche - indipendentemente dalla condivisione del programma di governo tutto fumo e niente arrosto - devono dimostrare di avere a cuore gli interessi concreti dei cittadini e sostenere questa specifica iniziativa del Premier senza se e senza ma. Per una volta le divisioni le lasciamo a casa. Senza se e senza ma.

giancristi

Gio, 21/06/2018 - 11:57

Ottima idea! Comunque l'unico strumento è fare accordi con Libia, Tunisia, ecc. per impedire le partenze, pagando i prezzi necessari.

Una-mattina-mi-...

Gio, 21/06/2018 - 12:00

L'ITALIA S'E' DESTA!!! BASTA GUARDARE UN MAPPAMONDO PER CAPIRE CHE LO SPUTO SOVRAPPOPOLATO DEL TERRITORIO ITALIANO NON PUO' ESSERE IL LEBENSRAUM AFRICANO

Eraitalia

Gio, 21/06/2018 - 12:01

Ora basta! Ma che basti davvero! Non è più tempo di tatticismi e chiacchiere. Bisogna risolvere la questione immigrazione. Siamo all'esaurimento delle risorse e ...della pazienza

VittorioMar

Gio, 21/06/2018 - 12:01

..ALZARE LA VOCE :PAGA! OTTIMO GOVERNO CONTE-M5S-LEGA !!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 21/06/2018 - 12:02

ottima decisione...ci pensi l'onu a pattugliare,visto che al loro libro paga hanno quasi settantamila dipendenti...tutti belli pasciutti che vanno in giro per il mondo a parlare di fame tra un buffet e l'altro

internauta

Gio, 21/06/2018 - 12:24

Giusto, i migranti naufragati in mare accidentalmente, ma più spesso di proposito, non essendo dei comuni croceristi o marittimi in difficoltà, siano accolti nel paese cui appartiene la nave che li ha soccorsi. Una proposta di elementare buon senso, poiché è più sensato che sia il mondo intere a farsi carico dei problemi migratori piuttosto che l'Italia da sola.

domenico.fumante

Gio, 21/06/2018 - 12:28

CARO MATTEO ATTENZIONE,QUESTI ONG TI STANNO PRENDENDO PER IL DIDIETRO PER NON ESSERE VOLGARE CIAO

Gianni11

Gio, 21/06/2018 - 12:32

Va bene, ma sappiamo gia' da ora che sara' una perdita di tempo. Con l'UE non si possono fare progressi. Sono un'organizzazione dedicata alla distruzione delle nazioni e popoli d'Europa a servizio dei globalisti, di Soros e il resto degli usurai internazionali. Il nemico non cambia. Tocca a noi difendere la NOSTRA PATRIA e il nostro popolo. E lo possiamo fare solo unilateralmente. Non ci aiura nessuno. Anzi l'UE ci da' contro. Mettiamoci l'anima in pace su questo, freghiamocene e andiamo avanti. Gki invasori vanno respinti, i barconi intercettati e riportati al bagno asciuga da dove sono salpati. Quello deve essere il nostro soccorso. Li soccorriamo riportandoli da dove sono salpati. A chi non piace, ci dispiace.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 21/06/2018 - 12:40

Si, va bene, ma poi in mare resta il dovere del salvataggio di oves et boves da portare nel porto sicuro più vicino. Ed è su questo fronte che bisogna operare, in collaborazione coi porti di partenza e imponendo che chi si mette in mare in condizioni precarie, con l'evidente obiettivo di naufragare, venga rimandato a riva, subito e a tutti i costi. Frenati, così, i gommoni e i barconi stracarichi, resta il fai da te, i velieri da diporto e altre barche varie che traghettano clandestini e queste le si deve controllare prima dell'ingresso nelle nostre acque, per poterle respingere legalmente. Servono ambedue i controlli e Frontex esiste apposta per effettuarli e non per portare tutti da noi, come invece hanno fatto i governi del PD in almeno 4 anni di pazzia, da Mare Nostrum in poi. E non vogliono rendersene conto, ad eccezione di Minniti.

acam

Gio, 21/06/2018 - 12:43

che l'italia venga supportata dagli altri paesi europei Sarebbe giusto, notare il condizionale presente del verbo essere, ma quando ci sono i condizionali l'utopia è molto vicina alla realtà

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 21/06/2018 - 13:08

C'è solo da augurarsi che Conte e di Maio tengano la barra dritta e abbiano il coraggio di andare avanti con decisione. Se mollano in questo momento, tutto quanto fatto finora diventa inutile e gli Italiani non glielo perdoneranno.

Libertà75

Gio, 21/06/2018 - 13:47

Serve uscire dalla UE? Sarà la stessa UE a disintegrarsi senza una politica a difesa dell'Italia. LOL

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/06/2018 - 13:50

@wilegio 13:08...concordo!

mauri136rf

Gio, 21/06/2018 - 13:50

Non possiamo farli entrare tutti

elpaso21

Gio, 21/06/2018 - 13:56

Quelli sareebbero capaci di dirci che: "il problema non è all'ordine del giorno".

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Gio, 21/06/2018 - 14:11

E' inutile ed estremamente dannoso per gli interessi dell'Italia continuare a ciurlare nel manico in questo modo,ma sopratutto e' inutile continuare a scansare il punto centrale di questa questione:la Libia esiste ancora come stato?se esiste e' uno stato canaglia che lucra cifre enormi sul traffico di migranti;se non e' uno stato,ma un'accozzaglia di tribu' all'anarchia,allora l'Europa deve intervenire e dare a quelle tribu' un'organizzazione statuale con cui poter trattare;il che significa boots on the ground,qualsiasi altra opzione e' solo un modo vigliacco e infame per lasciare le cose come sono sulle spalle degli italiani,a cui dobbiamo tutti opporci compattamente,con un'operazione di polizia in suolo libico che metta la parola fine a questa presa per i fondelli.

tosco1

Gio, 21/06/2018 - 15:10

Le zecche rosse,come qualcuno giustamente le chiama, con il problema dei migranti, hanno millantato doveri inderogabili inesistenti e coscientemente inguaiato, nel contempo,per interesse proprio, gli italiani.Non meritano clemenza.

leopard73

Gio, 21/06/2018 - 15:47

Questo si chiama lavoro non quello del ministro Alfano che per anni non ha fatto NULLA, grande SALVINI non ti fermare!!

restinga84

Gio, 21/06/2018 - 16:05

Non voglio dare consigli a chicchessia ma,io credo,che il probblema debba essere valutato da dove ha inizio.I migranti che arrivano in Italia,devono attraversare il grande deserto del Niger,e`la via piu`breve per il confine libico.Questo deserto e`l`impero assoluto del grande popolo TUAREG,il quale,e`il solo padrone di casa e che,per attraversarlo si deve, necessariamente,chiedere il loro aiuto.Io credo che,un accordo in sordina, con i Tuareg,possa sanare la situazione dal momento che, attualmente,sono loro che aiutano i migranti a raggiungere il confine libico, DIETRO UN COMPENSO,che si aggira dai 100 ai 150 USD.I cugini francesi, presenti in Niger,nulla fanno per ostacolare il flusso dei migranti.Sono in Niger per controllare,unicamente,i ricchi giacimenti dell`uranio per tema che vada venduto ad altri stati.

Ritratto di Lissa

Lissa

Gio, 21/06/2018 - 16:09

Questa è una grande risposta che i vari servi delle banche non si sarebbero mai aspettato. Dico : con questo Governo l'Italia a evidenziato la propria dignità e di non essere seconda a nessuno. Compagno Vauro, Renzi, Fiano, Boldrini, Grasso, Orfini, Martina & compagni, prendete e portata a casa. Ah, dimenticavo lo Zerbino la mummia stramaledetta.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 21/06/2018 - 16:18

Perfetto, qualche sinisrto sta rovinado il fegato. Esce bile.

DRAGONI

Gio, 21/06/2018 - 16:18

NO! BLOCCO NAVALE CON ISPEZIONE DEL CARICO E DEI DOCUMENTI DELLE NAVI. ALLE NAVI NON IN REGOLA IMPEDIRE LORO DI ATTRACCARE IN ITALIA ED INVIARLE NELLE NAZIONI CHE LE HANNO RILASCIATA L'AUTORIZZATE A NAVIGARE....CON IL LORO CARICO.

marcinco64

Gio, 21/06/2018 - 16:42

Questo nuovo corso politico smaschera tutto il malaffare della sinistra italiana. Propongo un tribunale speciale per ALTO TRADIMENTO verso l'Italia e gli italiani, dove processare i vari: Napolitano, renzi,boldrini, grasso ecc. ecc. Complici e traditori del nostro paese Italia! Poi niente carcere ma esilio forzato. Subito!

baio57

Gio, 21/06/2018 - 18:10

@ tosco1 - Le zecche rosse ,ovvero il bulletto di Rignano, hanno pure barattato con la Ue l'invasione in cambio di un trattamento favorevole dei conti ,vedi i conseguenti 80 euro in vista delle elezioni .Che siano maledetti in eterno loro, i dementi che li hanno sostenuti, e quelli che ancora li sostengono !!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 21/06/2018 - 18:27

wilegio - 13:08 Pienamente daccordo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/06/2018 - 18:28

Bisogna anche oltre che la Fornero "SMONTARE" la Turko/Napolitano e l'inutile Bossi/Fini per fare come gli Spagnoli. Se la richiesta di ASILO viene RIGETTATA NIENTE RICORSI,(che oltre tutto SATURANO a discapito delle cause degli Italiani i tribunali) si ritorna subito al VIA, altro che starsene a farsi mantenere per 3 anni!!! Senza FORAGGIARE INUTILI ASSOCIAZIONI che su questi RICORSI ci marciano, come la 21 Luglio del Carlo Stasolla, che percepisce contributi statali ovvero, soldi delle nostre tasse!!! Caro Comandante.

Beaufou

Gio, 21/06/2018 - 18:29

Bisogna insistere sulla condizione per cui se non si ascoltasse l'Italia sulla questione immigrati, l' Italia sospenderebbe il pagamento delle quote comunitarie,congelandole fino a nuovo ordine. Sarebbe probabilmente, con tutte le conseguenze che tale decisione comporterebbe a livello europeo, uno degli argomenti più forti, di fronte al quale Merkel, Macron & company addiverrebbero (ci scommetto) a più miti consigli.

tosco1

Gio, 21/06/2018 - 18:48

Comunque ,tutto quello che accade in un mese all'Italia,che sta affrontando con decisione i problemi lasciati dagli illegittimi o saltimbanchi della politica italiana, ha messo ancora di piu' in evidenza l'incapacita' materiale o voluta di un signore che si chiama Alfano.Una persona che aveva giurato di "lavorare nell'interesse esclusivo della sua nazione " e che ha fatto quello che ha fatto per il suo paese, penso che, insieme ad altri, a bocce ferme, dovra' finire sotto processo. Mi meraviglia anche Berlusconi, che per anni ha scrutato Alfano per vedere se aveva il "quid" da lui desiderato.Bastava guardarlo in faccia, caro Berlusconi, bastava un minimo di intuito, quello che ad un imprenditore affermato, non deve fare difetto.

tuttoilmondo

Gio, 21/06/2018 - 19:33

Stavo a Istambul. Avevo il biglietto. L'Alitalia fece sciopero. Col cavolo che potevo tornare in Italia. Se non c'era chi pilotava non c'era chi partiva. Il problema migranti si risolve punendo i... piloti. Qualcuno sa se qualche scafista ha avuto una pena congrua per appertenenza a organizzazione criminale colpevole di strage e traffico di esseri umani??? Non saranno i nostri giudici i colpevoli di tutto???

tosco1

Gio, 21/06/2018 - 22:23

per tuttilmondo 19.33- Gli scafisti non li prende piu' nessuno, perche' ora caricano la gente sui gommoni che a malapena si allontanano dalla spiaggia di Tripoli.Sanno che li le ONG schierate in attesa, magari telefonate, caricano i migranti e li portano in Italia, oppure chiamavano i guardiacoste italiani, poco piu' in la' che, facendo il pieno, scaricavano la gente nei nostri porti.Quindi non si arrestano gli scafisti per colpa del comportaamento colluso delle ONG, e, conseguentemente, ora si rende necessario arrestare gli equipaggi delle ONG ,collusi con i trafficanti, e le loro navi affondate una volta per tutte. Un semplice atteggiamento logico e consequenziale salvera' l'Italia.Semplice.

dnvniqst

Ven, 22/06/2018 - 08:00

Beh, a rigor di logica, non vedo perché si possa "sospendere" Schengen per anni (la Francia lo fa, guardacaso, dal 2015, come l'Austria, per intenderci) mentre non si possa "sospendere" Dublino e retrocedere la copertura della sua SAR a Malta, e disinteressarci di cio' che accade in quella libica. Alla fine, mi pare che la real-politik europea sia quella del ciascuno nel suo orticello. A me va più che bene. Sono sorpreso che ci siano voluti pero' 7 anni per capirlo. Ricordiamo il berlusca che in visita a Tunisi diceva ai tunisini di venire in Italia, che sarebbero stati i benvenuti. Quindi, il buonismo (e la conseguente carità pelosa) hanno radici ben più profonde dell'accordo sciagurato del governo Renzi. Pero' ora il popolo italiano ne ha le palle piene ed il Paese è al bordo di un'esplosione rabbiosa, grazie ai "nostri" politicanti.

dnvniqst

Ven, 22/06/2018 - 08:00

Beh, a rigor di logica, non vedo perché si possa "sospendere" Schengen per anni (la Francia lo fa, guardacaso, dal 2015, come l'Austria, per intenderci) mentre non si possa "sospendere" Dublino e retrocedere la copertura della sua SAR a Malta, e disinteressarci di cio' che accade in quella libica. Alla fine, mi pare che la real-politik europea sia quella del ciascuno nel suo orticello. A me va più che bene. Sono sorpreso che ci siano voluti pero' 7 anni per capirlo. Ricordiamo il berlusca che in visita a Tunisi diceva ai tunisini di venire in Italia, che sarebbero stati i benvenuti. Quindi, il buonismo (e la conseguente carità pelosa) ha radici ben più profonde dell'accordo sciagurato del governo Renzi. Pero' ora il popolo italiano ne ha le palle piene ed il Paese è al bordo di un'esplosione rabbiosa, grazie ai "nostri" politicanti.