I nuovi alleati esteri di Salvini per respingere i migranti in mare

Salvini al lavoro con l'Austria per ottenere i respingimenti in mare. L'annuncio al vertice di Innsbruck. Si cercano alleati in Europa. Ma Bruxelles già frena

"L'Europa non lo farà mai". Quando il commissario europeo alll'Immigrazione, Dimitris Avramopoulos, ha sentito il segretario di Stato belga, il nazionalista Theo Francken, pronunciare le parole "respingimenti in mare", è andato su tutte le furie. "La politica migratoria europea - ha messo in chiaro - è basata sui principi dei diritti dell'uomo". A preoccupare Avramopoulos, però, è anche la mancata riforma di Dublino. Ieri l'Italia ha rotto il fronte dei Paesi mediterranei schierandosi, insieme alla Spagna del neo premier Pedro Sánchez, con i Paesi di Visegrad. In ballo c'era la possibilità di una svolta sulla riforma del sistema che regola le competenze delle nazioni sulle domande di protezione internazionale presentate dai migranti. Ora, però, il neo ministro degli Interni Matteo Salvini vuole fare molto di più. Da una parte evitare le partenze dal Nord Africa, chiudendo il Mar Mediterraneo e evitando così liti sulla ridistribuzione, dall'altra difendere militarmente i confini.

"Ormai il dramma è che buttano in mare gommoni già sgonfi o barche in legno usurate e pronte ad affondare subito sperando che qualche nave delle Ong le recuperi in tempo e, se non le recupera in tempo, è strage". All'indomani della prima fiducia al governo Conte, Salvini prende seriamente in mano il dossier sull'immigrazione. Negli ultimi fine settimana sono ripresi gli sbarchi. E ora il neo ministro sente l'esigenza di dare, sin da subito, un'impronta forte per far passare il messaggio che la risoluzione del problema è sul suo tavolo. "Mi domando come un padre o una madre possa a mettere a rischio la vita di un figlio sperando in non si sa che cosa - si è chiesto oggi a Radio Anch'io - i soldi si spendono bene creando un futuro là per quei bimbi e quelle bimbe e non un futuro di disperazione in stazione Termini o in stazione centrale a Milano come purtroppo vediamo tutti i giorni".

Non appena si èinsediato al Viminale, Salvini ha iniziato a tessere una tela di alleanze europee per far fronte comune contro la linea buonista che negli ultimi anni ha imperato a Bruxelles. Prima si è sentito con il premier Viktor Orbàn per decidere la linea che, poi, ha affossato la riforma del Trattato di Dublino. Ieri è stata la volta del ministro austriaco Herbert Kickl al cui governo spetterà il prossimo semestre di presidenza dell'Unione europea. Non è dunque un caso se i due ministri hanno annunciato "novità" in tema di immigrazione che potrebbero essere presentate al vertice di Innsbruck che si terrà il mese prossimo. Secondo il Messaggero, Vienna vorrebbe ottenere "la difesa della frontiera europea anche con forze militari". Una linea che troverebbe d'accordo anche il belga Francken che ieri ha invitato l'Italia "a iniziare a respingere i barconi che navigano nel Mar Mediterraneo".

"L'Italia è obbligata a salvare i migranti in mare, e deve accoglierli, senza poterli rimpatriare in Libia o altrove - ha spiegato Francken - ma finché questo sarà possibile, avremo il caos". Da qui l'idea di difendere i confini europei militarmente "aggirando l'articolo 3 della Convenzione europea sui diritti umani" e dando così il via ai respingimenti dei barconi che partono dal Nord Africa. Il timore è che, se la linea non dovesse tenere, le isole italiane potrebbero trasformarsi in maxi centri di accoglienza, come è già successo in Grecia negli anni scorsi. Da qui l'idea di andare alla radice del problema e provare a fermare i barconi in partenza tenendo aperta la strada intrapresa dall'ex ministro Marco Minniti. "Nel fine settimana forse incontrerò il ministro dell'Interno della Tunisia", ha annunciato Salvini a Radio Anch'io. Nel suo calendario dovrebbe esserci anche un viaggio in Libia.

Commenti

Gianni11

Mer, 06/06/2018 - 11:21

Bene. Ma se aspettiamo il nulla osta di altri per difendere la NOSTRA Patria non si fanno molti progressi. Dobbiamo agire unilateralmente. Se poi altri vogliono darci supporto bene. La legittima difesa applica pure per difendere la propria nazione dall'invasione. Non necessita il permesso di nessuno. Il diritto di difendersi viene prima di qualsiasi altra storia. Altrimenti siamo fritti.

nerinaneri

Mer, 06/06/2018 - 11:26

...salvini ce l'ha la terza media?...

Ritratto di elio2

elio2

Mer, 06/06/2018 - 11:28

Il fronte dei finti, quanto interessati buonisti si sta sgretolando, se al sig, non eletto da nessuno Francken, non gli sta bene se ne dovrà fare una ragione i servi idioti su cui contavano, sono stati cacciati dagli Italiani a calci nel lato B.

KAVA

Mer, 06/06/2018 - 11:54

In questo mondo la Svizzera è stata campione mondiale di vela, perché non farsi aiutare dalla Marina Austriaca?

Libertà75

Mer, 06/06/2018 - 12:00

pare evidente e ineluttabile che questo Governo inizia ad avere riconoscimento internazionale che nei precedenti 5 anni è mancato totalmente

Mauro23

Mer, 06/06/2018 - 12:33

Do not welcome refugees

Vostradamus

Mer, 06/06/2018 - 12:51

Una cosa di cui non si parla a sufficienza (o meglio, di cui non si parla affatto), è il fatto che questi milioni di questuanti venuti a dormire nelle stazioni, stanno impoverendo, con il loro comportamento e le loro scelte, i propri paesi di origine. Un milione di giovani che pagano sui 7000 dollari a testa le mafie locali, per farsi trasportare abusivamente in europa, spendono, collettivamente, sette miliardi di dollari. E, dato che in africa il costo della vita è dieci volte inferiore, bruciano l'equivalente di 70 miliardi di dollari, che avrebbero potuto investire in africa, dedicandosi a lavorare e a produrre beni e servizi in africa, anzichè ciondolare sulla biciclettina per anni, e poi finire a dormire sotto i ponti. Se a questi soldi aggiungiamo quelli che siamo costretti a spendere noi per raccattarli, mantenerli e rifocillarli, nonchè tutte le spese indotte, comprese quelle carcerarie, ci sarebbe davvero da fare le cose in grande, nei loro paesi.

jaguar

Mer, 06/06/2018 - 12:51

Vanno bene i respingimenti in mare, ma il problema maggiore rimangono quei 600000 o più che ancora sono in Italia, e tutto fa presupporre che resteranno ancora a lungo, per la gioia del PD.

germanino

Mer, 06/06/2018 - 12:54

@nerinaneri È lei ce l'ha la licenza elementare ?

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mer, 06/06/2018 - 12:56

Beh! se queste nuove alleanze possano essere utili per cambiare il pensiero europeo e dare una scossa ai vertici dell'Europa ben venga. Sara' complicatissimo ma non impossibile.

Algenor

Mer, 06/06/2018 - 13:03

@elio2, Francken é il premier belga nazionalista schierato con Salvini: il sostenitore dell'invasione non eletto da nessuno é Avramopoulos.

nerinaneri

Mer, 06/06/2018 - 13:18

germanino:e tu, quanti anni hai? 60? 70? 80? 90?...

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 06/06/2018 - 13:29

anzitutto sia abbattuto il pensiero dominante che l'immigrazione è fenomeno ineluttabile e che l'accoglienza è dovere morale.. utile alla nostra crescita.-  sgretolando questo principio diffuso a forza nel Paese potremo reagire e salvaguardare la nostra identità.- il cambiamento sia anzitutto culturale.. la fuoriuscita dalla logica buonista è essenziale per individuare e attuare ogni mezzo per fermare l'invasione, pianificata ed attuata a suo tempo in sfregio alla volontà del popolo.. da strateghi pseudo-rivoluzionari che attraverso l'arrivo di milioni di diseredati aspiravano a  soddisfare i loro desideri perversi universalisti ed egualitari. con le conseguenze che tutti conosciamo.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 06/06/2018 - 13:35

--salvini è pure fortunello--perchè si trova sulla poltrona giusta al momento giusto---se il cambio di rotta ci sarà non sarà per particolari capacità di salvini ma per la decisione della merkel--che è quella che comanda in tutta europa----minniti stava attuando il piano da solo con tutta l'europa contro--salvini potrà continuarlo con l'appoggio della frau---il piano può funzionare anche se---tappando molte rotte mediterranee --la turchia svolgerà un ruolo essenziale ed aumenterà il suo potere ricattatorio--

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 06/06/2018 - 13:43

Sul tema in esame, la strategia di convincimento più opportuna è quella di convincere gli altri Stati UE che IL PROBLEMA MIGRANTI non è solo un problema dell'Italia, come sembra voler fare M.Salvini; non a caso infatti uno dei più pronti a raccogliere il segnale è stata l'Austria, direttamente confinante con l'Italia, che potrebbe vedere riversarsi un numero spropositato di soggetti dal Brennero in casa propria. Finchè in ITA c'erano governi pd stile "zerbino" dell'UE che facevano comodo a questa (nel raccogliere clandestini economici a vagonate per mantenerli in ITA), nessun Paese EU (a parte gli Italiani che l'hanno vissuto sulla propria pelle) si era accorto del problema, mentre ora che c'è uno risoluto (M.Salvini) che minaccia di attuare quanto promesso, guarda caso tutti gli ipocriti buonisti gli vanno in scia dandogli ragione : dalla spagna al belgio perfino dalla germania; ma tu guarda che caso strano...

elpaso21

Mer, 06/06/2018 - 13:57

"Ma Bruxelles già frena": certo che frena, i migranti non sbarcano a Bruxelles.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mer, 06/06/2018 - 14:24

Dal titolo dell'articolo (speravo& pensavo) che dei patriotti europei , stanno per iniziare dei speronamenti delle barche piene di parassiti; quello e` il solo sistema per fermare l'invasione!Poi subito I rimpatri a pagamento loro..includendoci traditori come//NERINARENI -11:21- e` altri!

DemetraAtenaAngerona

Mer, 06/06/2018 - 14:28

Ma...quasi la metà delle prime 500 grandi aziende americane sono state fondate da immigrati di prima o seconda generazione. ...Terra un granello di polvere nell'universo.

CidCampeador

Mer, 06/06/2018 - 14:34

si respingono e basta piaccia o non piaccia ad Europa e buonisti

Angelo664

Mer, 06/06/2018 - 14:53

Vostradamus hai perfettamente ragione. Sono teste di rapa cotta che non hanno idea di cosa sia un investimento. Fai in modo chela tua terra sia migliore, combatti per essa. Inoltre il problema prioritario deve essere quello demografico. Un sano controllo per ridurre la natalita' folle.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mer, 06/06/2018 - 15:42

@elkid, non sara' piuttosto che la Merkel (e altri) stiano faccendo una profonda riflessione vedendo come sono contenti i cittadini europei sull'amministrazione europea che sta creando due europe? Pur non amando Salvini trovo che ha del coraggio e sicurezza e sta' trasmettendo un pensiero sull'immigrazione clandestina di tante persone anche quelle che come me non hanno votato Lega.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 06/06/2018 - 16:12

---Koerentia--il problema migratorio al massimo potrà essere rimandato --forse la nostra generazione e dei nostri figli si salva---ma ritornerà più impellente che mai in futuro---la colonizzazione dell'occidente non è mai terminata --è solo cambiata---se collassi le economie mondiali vampirizzando le materie prime degli altri paesi--prima o poi ti dovrai sorbire le migrazioni degli abitanti di tali paesi--volere o nolere--

rocchetti

Mer, 06/06/2018 - 17:18

Mi dispiace sentire che ogni giorno le nostre forze dell'ordine vengono assalite e picchiate da extracomunitari che non ne riconoscono l'autotità,Per evitare che spacciatori e bande di extracomunitari spadroneggino e delinquano nelle nostre città, i centri di permanenza e identificazione devono essere tutti dello stato, e devono fornire cibo,letto per dormire, vestiti eventuale riscaldamento E NIENTE ALTRO.I gentili ospiti in attesa di riconoscimento od espulsione non dovrebbero in nessun caso uscire dai centri.I centri, seriamente controllati, dovrebbero essere di grandezza tale da poter essere gestiti agevolmente dalla forza pubblica. Qualunque altra richiesta di telefonini,internet,fjja,sigarette,ecc...)potranno essere fornite dalle onlus volontarie e private che operano sul nostro territorio con il loro personale e i loro mezzi a TITOLO ESCLUSIVAMENTE GRATUITO e solo dopo avere ricevuto il benestare delle nostre autorità.

settemillo

Mer, 06/06/2018 - 18:00

NERINANERI; E' PROPRIO VERO, LA MAMMA DEGLI SCEMI E' SEMPRE INCINTA| Vivissime CONGRATULAZIONI allo scemo di turno!

ted

Mer, 06/06/2018 - 18:17

L'invasione è stata premeditata e voluta dal NWO di Sorors e sodali. Bastava rimanere nelle ns acque territoriali e non permettere a nessuno di entrare con a bordo clandestini.Se penso a tutte le panzane criminali che il PD ha sbraitato per anni : "..7000 Km di costa dell'Italia impossibile da controllare ..." Ma che cacchio state a dire che i suddetti natanti non sarebbero neanche arrivati a 2/3 miglia a largo della costa libica !! Seh! La Gran Bretagna c'ha costruito un Impero col fatto che è un 'isola !!Qualsiasi cadetto militare apprende come prima nozione che mare e fiumi sono tra i più grandi ostacoli naturali per qualsiasi esercito .Quello di "disgraziati dell'Africa nera incluso "!Seh!

Lugar

Mer, 06/06/2018 - 18:19

E' certo che avrà collaboratori esteri. Ogni immigrato che sbarca da noi prima o poi va in europa, non siamo una meta ambita.

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Mer, 06/06/2018 - 18:19

Con Salvini solo il peggio del peggio. Anche se in realtà è tutto chiacchiere e niente distintivo.

ziobeppe1951

Mer, 06/06/2018 - 18:28

Demetra ecc.....14.28....tutta gente con tanta voglia di lavorare (arrivata in America nel rispetto delle leggi) ..non fankazzisti mangiapane a tradimento....se veramente hanno voglia di lavorare, di intraprendere, perché non vengono con regolare visto invece di gettare a mare i documenti?

ziobeppe1951

Mer, 06/06/2018 - 18:31

nerinaneri ....occhio...che a voi dell’ANPI non vi manderemo più i pannoloni

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mer, 06/06/2018 - 18:36

@elkid, e allora dobbiamo stare a guardare il cielo? La selvaggia immigrazione clandestina sta creando troppo rapidamente gravi problemi sociali che non ne' Grecia ne' Italia possono risolvere sole e il crescere del nervosismo popolare rischia di far scoppiare questo continente. E' bene prendere provvedimenti forti e che funzionino da deterrente perche' chi piu' ci rimette sono quei poveri disperati e relative famiglie e non certo coloro che sul dolore di questi disperati si stanno arricchendo (italiani compresi). Se Salvini con il suo modo vigoroso riesce ad accellerare le decisioni europee sul da farsi e sull'impegnarsi in un progetto per l'Africa ben venga.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 06/06/2018 - 19:01

Gli uomini emigrano per cercare lavoro e con i soldi guadagnati vogliono poter aiutare le famiglie rimaste nella terra di origine. Questo avrebbe un senso. Che senso ha far venire degli uomini, quando il lavoro manca anche per noi e dover mantenere gratuitamente solo loro? Senza che possano mandare onestamente i soldi alle loro famiglie? Esclusi naturalmente solo quelli sfruttati nelle campagne e quelli peggiori che vengono per lucrare sullo spaccio della droga e della prostituzione.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 06/06/2018 - 19:40

ziobeppe1951 ovvio li consumate tutti voi. Babbeo con la dentirea nel bicchiere.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 07/06/2018 - 08:25

parola 'd'ordine:fare presto..l'estate è gia' cominciata.con i governi di sx nel 2017 abbiamo avuto quasi 200.000 sbarchi...tutti da mantenere ,da sfamare,da farli da balia,e la paghetta.milioni a palate per i benpensanti che si fanno chiamare salvatori.

clapas

Gio, 07/06/2018 - 19:08

nerinaneri E tu hai un cervello? Sembrerebbe solo segatura..

clapas

Gio, 07/06/2018 - 19:12

LegioneCristiana I fans della mummia escono dai sepolcri...