Sul caso Daisy Di Maio sta con Salvini (e agita il Movimento)

Continuano i botta e risposta tra i politici riguardo al caso di Daisy Osakue. L'ultimo a commentare l'episodio è stato Luigi Di Maio

Il vicepremier Luigi Di Maio si è espresso sull'episodio di Daisy Osakue, la giovane colpita al volto mentre si trovava a Moncalieri, in provincia di Torino, con delle uova. "Se si usano questi episodi per andare contro il Governo non si sta affrontando il problema del razzismo", ha detto parlando con i cronisti a Montecitorio.

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico sottolinea poi che non c'è un aumento dei casi di razzismo e punta quindi il dito contro chi ha accusato i governo gialloverde. Una linea, quindi, che si avvicina a quella di Matteo Salvini e che agita il Movimento.

"Il numero di aggressioni è in linea con il passato", ha affermato. Un chiaro riferimento quindi a Matteo Renzi, che su twitter parla invece di "emergenza" razzismo: "Daisy Osakue è una campionessa italiana. Ieri è stata selvaggiamente picchiata da schifosi razzisti. Gli attacchi contro persone di diverso colore della pelle sono una emergenza. Ormai è un'evidenza, che nessuno può negare, specie se siede al Governo. Italia, torniamo umani", ha tuonato senza fare nomi. Ma la frecciatina è chiara. Salvini, infatti, non ha tardato a rispondere: "Emergenza razzismo in Italia? Non diciamo sciocchezze".

Commenti

Cheyenne

Lun, 30/07/2018 - 19:56

renzi ci vuoi spiegare come hai comprato il villone senza mai lavorare e con tua moglie che fa la maestra? Io dopo una vita di lavoro e primario per 10 anni non me la sono potuta comprare. E smettila in un paese con un minimo di dignitò saresti in galera.

opuslupus

Lun, 30/07/2018 - 19:59

Di maio sta con Salvini? E con chi dovrebbe stare ? Con Fico? Questo governo di ragazzotti assatanati di potere, ha tolto le vie di mezzo in politica. Hanno rimesso in gioco , anche nel lessico i comunisti come i fascisti. Non so cosa provocherà sul piano della tenuta sociale del paese, ma di certo per qualche tempo sarà così . Inevitabilmente i comunisti finiranno con i comunisti e i fascisti con i fascisti, Di maio ha semplicemente iniziato il percorso per tornare a casa. Il fronte liberale , non appena costoro avranno contro la finanza e l’europa , dovrà intervenire e salvare la baracca. Ma potrebbe essere tardi.

Anonimo (non verificato)

lorenzovan

Lun, 30/07/2018 - 22:25

saranno come shakespeare ...in love ??? sai Salbvini con l'aria bruta da omaccione puo' solleticare certi lati nascosti sotto la giacchettina sempre attillata...lololololol