La prima modella curvy sullo speciale di Sports Illustrated

Su Sports Illustrated, famosa rivista a livello internazionale, apparirà il primo servizio dedicato ai costumi da bagno con una modella curvy. Un modo per abbracciare la bellezza femminile in toto

Ashley Graham/Facebook

Una nuova tendenza sta investendo negli ultimi anni le riviste di moda e look, dove un numero sempre più maggiore di modelle plus size riesce a trovare spazio. Anche Sports Illustrated, regina incontrastata dei magazine dedicati allo sport e alla bellezza, negli ultimi due anni ha aperto le porte a modelle dall’aspetto differente dai canoni di immagine consueti. Figure femminili più consone all'idea quotidiana e reale di fascino, senza distinzione di età, taglia e principalmente colore della pelle. Lo speciale "Swimsuit Issue", dedicato alle novità per quanto riguarda i costumi da bagno della prossima stagione, ospiterà una serie di new entry nel campo della moda. Modelle ancora non particolarmente famose o pronte a posare per la prima volta per la rivista tematica, come Ashley Graham taglia 48-50.

Nel campo del modeling dall’età di 12 anni ora, che ne ha 29, è un vero e proprio esempio di bellezza ed eleganza a prescindere dalla sua taglia e dal suo formato. La giovane che spesso posa per un brand di lingerie, apparirà su Sports Illustrated per la prima volta. Ma già nel 2015 lo speciale aveva ospitato Robyn Lawley, taglia 44, mentre la stessa Ashley era apparsa in una pubblicità total curvy all’interno dell’allegato. Per questo 2016 il magazine di culto ,che fa sognare gli americani, ha voluto riconfermare la strada intrapresa, mostrando così un’immagine più consona di bellezza e per questo maggiormente intrigante. Ahley, che per anni ha sprecato energie a odirare il suo corpo perché non ricalcava l'idea di bellezza imposta dalla moda, ora riesce ad amarne ogni sua parte osservandosi nello specchio con orglio.

It's official - I'm a @si_swimsuit model!! This is a dream come true. Thank you to everyone who stood up for curves- our...

Pubblicato da Ashley Graham su Martedì 9 febbraio 2016