Netflix, i 3 film originali da non perdere

C'è una grande offerta anche per gli amanti del grande cinema sul catalogo italiano di Netflix, qui una selezione dei tre progetti più interessanti

Non ci sono solamente grandi serie tv sul catalogo di Netflix, il kolosso dello streaming infatti si è lanciato anche nella produzione di film originali. La loro diffusione ha caratteri e tempi diversi, rispetto ad una serie tv, ma nell’ultimo periodo, c’è un vero e proprio innesto di original movies che, a dirla tutta, non hanno nulla da invidiare verso quelli che arrivano sul grande schermo. Grandi registi e nomi importanti del panorama hollywoodiano di oggi sono coinvolti nella realizzazione del progetto e, alcuni di questi film, vengono proiettati anche alle kermesse cinematografiche più famose. Si spazia dalla commedia al drama, dall’horror al tema dello sci-fi. Qui una selezione dei 3 film di Netflix da non perdere assolutamente.

3.Il Gioco di Gerald

Distribuito nel settembre del 2017, Il gioco di Gerald è ispirato all’omonimo romanzo di Stephen King. Ha avuto una realizzazione piuttosto travagliata, dato che già nel lontano 2014, sono trapelate le prime indiscrezioni sul progetto. Il film in sé non è esente da difetti, molto spesso cade in contraddizione, la violenza psicologica è gratuita e quasi no sense, ma resta comunque un progetto dignitoso che, in un certo qual modo, rende giustizia al romanzo di riferimento. Tutto ha inizio nel momento in cui Jessie e Gerald, si concedono un week-end d’amore, sperando di poter recuperare l’intimità matrimoniale che la routine di tutti i giorni ha logorato. Ma la situazione precipita quando Gerald viene colpito da infarto e Jessie, legata a letto, resta da sola i fantasmi del passato a farle compagnia. Il gioco di Gerald è un thriller psicologico che scava profondo nell’animo umano, facendo leva su dubbi, paure e incertezze.

2.Annientamento

Ispirato all’omonimo romanzo di Jeff VanderMeer, Annientamento è uno dei film più recenti che sono stati prodotti da Netflix. Natalie Portaman interpreta Lena, ex soldatessa e biologa, la quale insieme al marito dopo una missione segreta, è tenuta prigioniera in un regime di quarantena, perché è entrata in contatto con il misterioso fenomeno del “Bagliore”. Unica sopravvissuta, attraverso accurati flashback, Lena racconta cosa è accaduto durante la sua ultima missione. Grazie ad una trama avvincente e con una cura degli effetti speciali, il film risulta essere un buon prodotto di intrattenimento, che esplora la condizione di una donna in un mondo di soli uomini. Il mistero e la suspence sono componenti aggiuntive che fanno brillare il film nel momento in cui cade vittima nella trappola della retorica. Resta comunque uno dei prodotti originali di Netflix più interessanti dell’anno.

1.Le nostre anime di notte

Presentato con grande successo di critica e pubblico alla Settantaquattresima mostra del Cinema internazionale di Venezia, il film è un adattamento dell’omonimo romanzo scritto da Kent Haruf. Al centro della storia c’è la vicenda Addie e Loius, interpretati rispettivamente da Jane Fonda e Robert Redford. Sono entrambi vedovi e, per un assurdo scherzo del destino, cominciano ad esplorare la loro reciproca attrazione che per anni hanno represso. Prende forma così una romantica storia d’amore nel mondo della terza età, dove tutto sembra essere ancora possibile. I due attori protagonisti, riuniti nella stessa pellicola a distanza di anni, l’ultima volta che hanno condiviso lo schermo è stato il 1979, con Le nostre anime di notte, raccontano una perfetta storia d’amore, coinvolgente e commuovente tanto da rendere giustizia ad un film convenzionale e in odore di già visto. Netflix però con questa produzione ha compiuto un grande passo nell’ambiente mediale all’epoca dello streaming legale.

Commenti
Ritratto di adonf

adonf

Sab, 16/06/2018 - 14:43

Netflix e le altre piattaforme sono un grande passo avanti verso la fine della TV spazzatura.

marygio

Lun, 18/06/2018 - 12:00

il gioco di gerald è una cag pazzesca..... idem annientamento ahhhhhhhhhhhhhhhh. ma come si fa...bohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh