Paul McCartney: "Autoerotismo di gruppo nei Beatles"

In una recente intervista, Paul McCartney svela sessioni di autoerotismo di gruppo in compagnia di John Lennon e degli altri Beatles: ecco la rivelazione choc

Paul McCartney ha raccontato di recente un bizzarro episodio relativo ai Beatles, la band che l'ha reso famoso in tutto il mondo.

Come riporta il Daily Mail, in un'intervista rilasciata a GQ il musicista britannico ha spiegato di aver preso parte a una sessione di autoerotismo di gruppo, con John Lennon e altre persone. Il tutto sarebbe accaduto durante una festa a casa di John: mentre i presenti si trovavano avvolti da luci soffuse, tra risate e scherzi qualcuno ha deciso di avviare una masturbazione, a cui hanno fatto seguito tutti gli invitati. I protagonisti di questo autoerotismo di gruppo si sarebbero incitati perfino a vicenda, urlando il nome di uno dei sex symbol dell'epoca: l'attrice Brigitte Bardot.

Il momento bollente è stato però interrotto da uno scherzo di Lennon: anziché nominare un'altra attrice sexy, ha urlato il nome dell'ex primo ministro britannico Winston Churchill, rovinando definitivamente l'ispirazione sexy. McCartney ha aggiunto: "È stato divertente, innocuo. Non ha fatto male a nessuno. Neppure a Brigitte Bardot".

Il cantante, che di recente ha dichiarato di aver visto Dio durante un "viaggio" sotto effetto di stupefacenti, ha aggiunto le storie di tantissimi episodi accaduti in tour con i Beatles. Non vere e proprie orge, ma "incontri sessuali di tipo celestiale", anche perché "c'erano le groupie". Tra i vari peccati di gioventù ammessi dal baronetto anche un menage à trois con due prostitute a Las Vegas, che ha definito come "un'esperienza meravigliosa" e "la cosa più vicina a un'orgia mai vista".