F1, a Monza pole position per Hamilton

Lewis Hamilton (Mercedes) partirà in pole position, nel Gran Premio d’Italia, quattordicesima prova del Mondiale 2016 di Formula 1

A partire davanti a tutti nel Gp d'Italia sarà Lewis Hamilton. Sul circuito di Monza il pilota inglese della Mercedes, infatti, ha dominato, conquistando la pole position con il tempo di 1'21''135, davanti al compagno di scuderia Nico Rosberg (1'21''613) e alla Ferrari di Sebastian Vettel (1'21''972) che fa un grande giro e supera nel finale il compagno di scuderia Kimi Raikkonen, che chiude al quarto posto, davanti alla Williams di Valterri Bottas e alle Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen. Ottavo posto per Sergio Perez, nono Nico Hulkenberg e decimo Esteban Gutierrez. La prestazione di Hamilton è stata davvero impressionante:1'21"8 nel Q1, 1'21"4 nel Q2, 1'21"3 nel primo stint del Q3 e 1'21"1 nell'ultimo tentativo del Q3. Una progressione, quella dell'inglee, che non ha dato scampo ai rivali. Le Ferrari si sono fermate a 8 e 9 decimi di distanza.

Marchionne elogia i piloti della Rossa

"Sono due campioni del mondo, sono contento di averli". Da Sergio Marchionne, presidente della Ferrari, parole di stima ed elogio per Raikkonen e Vettel alla vigilia del Gran Premio d'Italia di Formula 1. "Credo che Kimi abbia avuto una stagione strepitosa. Abbiamo visto una maturità nel pilota che non vedevo da parecchi anni", ha spiegato ai microfoni di SkySport. "L'aver avuto un figlio credo lo abbia aiutato. Ho grandissima fiducia in quello che sta facendo e mi aspetto molto da lui in gara. Sebastian è un campione - ha aggiunto Marchionne - diamogli la macchina per vincere e poi vediamo".

Commenti

Gaby

Sab, 03/09/2016 - 15:49

Le Ferrari di Maglioncino ed Arrivadietro umiliate dalle Mercedes. Ma vedrete l'anno prossimo ...!!! Sicuro. E Marpionne elogia i piloti, lui, che due anni fa tuonava contro Montezemolo. Dove sono i risultati promessi ? Che torni a vendre 500 e l'altro a fare il tabaccaio.

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 03/09/2016 - 16:38

Non è il nero a essere veloce è la macchina.

giottin

Sab, 03/09/2016 - 17:57

Vediamo domani chi c'è da elogiare, ha ha ha ha