La foto di CR7 a 12 anni e lo sfottò al Real: "Chi ha bisogno di lui?"

Lo Sporting Lisbona, primo club in cui Ronaldo ha giocato da professionista, ha pubblicato su Twitter una foto del suo primo cartellino a 12 anni per rispondere a un tifoso del Real che lo snobbava: "Rispetto per il migliore di sempre"

Cristiano Ronaldo, dopo il tris rifilato in Champions League all'Atletico Madrid, è ufficialmente diventato un rimpianto per il Real che alla fine dell'anno scorso lo aveva "scaricato" alla Juventus per 100 milioni di euro convinto di avere fatto un affare. E invece l'affare, parlano i fatti, lo ha fatto la Vecchia Signora, convinta ora di poter arrivare in fondo alla Coppa dalle grandi orecchie. Eppure, il presidente del club madrileno Florentino Perez non era stato il solo a non ostacolare più di tanto la cessione in Italia del portoghese. Al partito degli anti Cr7 erano iscritti infatti anche diversi tifosi della Casa Blanca, compreso un giovanissimo sostenitore del Real che lo scorso agosto, durante l'amichevole con la Juve, reggeva un cartello con scritto "Who needs Ronaldo?".

Letteralmente, "Chi ha bisogno di Ronaldo?". Il Real di quest'anno sicuramente sì, dopo le figuracce raccolte un po' ovunque compresa la Champions League da cui è uscito a sorpresa negli ottavi di finale per mano dei ragazzini terribili dell'Ajax. Dopo la serata super di Cr7 allo Juventus Stadium, qualcuno si è voluto vendicare di quel cartello precipitoso che snobbava la classe del cinque volte Pallone d'Oro bianconero. Non un tifoso qualunque, ma il profilo ufficiale su Twitter dello Sporting Lisbona, club portoghese noto per avere lanciato Cristiano nel calcio dei grandi prima del decollo verso la sponda United di Manchester.

Pochi minuti dopo il tris di Cr7 all'Atletico Madrid, lo Sporting ha pubblicato un post con la foto del primo cartellino di Ronaldo con la maglia dei Leões, quando Cristiano aveva appena 12 anni. "Who needs Ronaldo? Respect The GOAT!", ha scritto lo Sporting chiedendo rispetto per il "GOAT", sigla che sta per "Greatest Of All Times", vale a dire "Il più grande di tutti i tempi". Chissà cosa ne pensa il tifoso del Real autore di quel cartello. Una cosa è certa: ha portato jella al Madrid e fortuna alla Juve. Che ora si gode il suo Cristiano.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di mau.ge61

mau.ge61

Gio, 14/03/2019 - 11:52

a voi basta vedere come siete ridotti avete preso quest'anno bastonate a destra e ha manca tanto da richiamare un infame