Inter, Conte nervoso: i mancati arrivi di Vidal e Dzeko lo hanno indispettito

Conte avrebbe voluto Vidal e uno tra Dzeko e Llorente all'Inter, ecco spiegato il suo malumore vista la coperta corta. Il suo messaggio è arrivato forte e chiaro alla dirigenza che a gennaio interverrà sul mercato

Antonio Conte ha fatto sentire la sua voce al termine del match perso contro il Borussia Dortmund in Champions League e il suo sfogo non è passato di certo inosservato dalle parti di viale della Liberazione Il tecnico leccese ha punto la società, forse per stimolarla e per convincerla che c'è bisogno di intervenire sul mercato a gennaio. L'ex allenatore di Juventus e Chelsea non l'ha toccata piano:"Cos'è successo contro il Borussia Dortmund? Esattamente quello che è successo a Barcellona, anche peggio perché eravamo avanti di due gol. Mi sono stufato di dire sempre le stesse cose. venga qualche dirigente a dire qualcosa".

Conte è rimasto parzialmente soddisfatto dal mercato estivo dato che sono arrivati giocatori di qualità ma con poca esperienza in campo internazionale come Nicolò Barella e Stefano Sensi, al netto di soli due giocatori esperti come Diego Godin in difesa e Romelu Lukaku in attacco che è però venuto a Milano per sostituire Mauro Icardi che si sapeva sarebbe stato ceduto a fine del mercato. L'infortunio di Alexis Sanchez ha complicato un po' le cose dato che la coperta in attacco è corta, ma anche a metà campo Conte voleva almeno un altro giocatore più qualche valida alternativa sugli esterni titolari Asamoah e Candreva con Biraghi e Lazaro che si stanno dimostrando due buoni elementi ma più indietro a livello di personalità rispetto ai due più esperti compagni di squadra.

Conte, in estate, avrebbe voluto fortemente due giocatori datati ma d'esperienza e qualità come Arturo Vidal per il centrocampo ed Edin Dzeko per l'attacco. Se per il cileno non è stata mai imbastita una vera e propria trattativa e alla fine ha deciso di restare al Barcellona per giocarsi le sue carte, diverso il discorso è per il bosniaco che non vedeva l'ora di vestirsi di nerazzurro. Il tentennamento dell'Inter ad arrivare agli oltre 20 milioni di euro richiesti dalla Roma ha fatto poi spazientire il giocatore che ha deciso addirittura di firmare il prolungamento del contratto con i giallorossi.

Sfumato Dzeko, l'ex ct della nazionale avrebbe voluto il parametro zero Fernando Llorente, già avuto ai tempi della Juventus, ma finito poi al Napoli di Aurelio De Laurentiis. Mancano ancora otto partite prima del mercato di riparazione di gennaio, sei in campionato e due in Champions League con Conte che dovrà fare necessità virtù con questi giocatori. Il suo messaggio però è arrivato forte e chiaro alla società e nel mese di gennaio arriveranno almeno due, tre giocatori per rinforzare centrocampo e attacco. I nomi che piacciono al tecnico salentino sono Vidal per la linea mediana, e un attaccante di peso come Giroud o Ibrahimovic. Sugli esterni attenzione alla situazione di Alessandro Florenzi alla Roma che potrebbe anche lasciare dato che per Fonseca non sembra insostituibile.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Gio, 07/11/2019 - 13:12

Cambia tattica in campo internazionale non si gioca con 3 centrali e` terzini ala,per di piu con un centrocampista arretrato quasi all'altezza dei difensori. Tu e tuuti gli altri allenatori italiani che state usando quella tattica non avete vinto niente negli ultimi 10 anni in campo di COPPE& NAZIONALE...solo brutte figure/risultati....AMEN.