Inter, de Boer amaro: "Io lavoro duro ma non so se ci sarò mercoledì"

L'Inter ha perso l'ennesima partita e de Boer è sempre più in bilico sulla panchina nerazzurro. Lo stesso tecnico olandese non sa se mercoledì ci sarà contro il Torino

L'Inter, a Bergamo contro l'Atalanta, ha perso la sesta partita della sua stagione: 4 in campionato e 2 in Europa League. de Boer è sempre più in bilico sulla panchina nerazzurra e al termine del match, l'olandese ha analizzato così la sconfitta rimediata contro la squadra di Gasperini: "Qui a Bergamo è sempre difficile, ma l'Inter ha regalato il primo tempo: ha giocato solo l'Atalanta, non abbiamo fatto bene quando avevamo la palla. Nella ripresa siamo migliorati, ma avremmo dovuto giocare dall'inizio come nel secondo tempo. Non è semplice quando si perdono tre partite consecutive, ma io ho visto che possiamo migliorare molto e nella ripresa ne ho avuto la conferma".

de Boer è in discussione ormai da diverse settimane e incalzato sul suo futuro all'Inter ha risposto in questi termini:"La società è sempre ad Appiano, Thohir non è qui e nemmeno Suning, il momento è difficile per tutti e specialmente per me, ma l'unica cosa che posso fare è continuare a lavorare duramente. Sento ancora la fiducia, oggi ho visto due squadre diverse ma possiamo fare meglio". de Boer, ai microfoni di Sky Sport, è stato ancora più diretto in merito al possibile esonero: "Non so se mercoledì ci sarò, io posso solo lavorare duro".

Commenti

ghino di punta

Dom, 23/10/2016 - 19:59

Le prestazioni agonistiche e i successi o insuccessi sono sempre il risultato degli allenamenti fatti prima....quindi; no allenamento? no vinci...Amen