Paolo Villaggio, il cordoglio di Sampdoria e Genoa

Le due società calcistiche genovesi hanno pubblicato un messaggio di condoglianze per ricordare l'attore - sampdoriano - scomparso all'età di 84 anni

La scomparsa a 84 anni di Paolo Villaggio ha suscitato in tutta Italia un'ondata di messaggi in ricordo dell'attore genovese. E proprio le due principali squadre di calcio della città della Lanterna, Sampdoria e Genoa, hanno utilizzato i propri canali ufficiali per esprimere un messaggio di condoglianze alla famiglia del mitico protagonista della saga di Fantozzi e di molti altri personaggi della storia della televisione e del cinema italiani.

Paolo Villaggio era un acceso tifoso della squadra blucerchiata. Malgrado con il passare degli anni e il sopraggiungere della vecchiaia la sua passione per la Sampdoria si fosse leggermente intiepidita, l'attore non ha mai fatto mancare il suo sostegno alla Samp, recandosi spesso allo stadio "Ferraris" come inviato della trasmissione Rai Quelli che... il calcio.

La società blucerchiata ha pubblicato un post nel quale ha scritto che "Il presidente #Ferrero e la #Sampdoria piangono la scomparsa di Paolo #Villaggio, tifoso blucerchiato e grandissimo del cinema italiano". Ferrero e Villaggio si conoscevano da molto tempo e una volta ebbero modo di recitare all'interno dello stesso film: "Camerieri" del regista Leone Pompucci.

Anche il Genoa ha rivolto un messaggio di cordoglio alla famiglia dell'attore. "Il Genoa Cfc partecipa al cordoglio della famiglia #Villaggio per la scomparsa di Paolo, talento eccezionale nato ai piedi della Lanterna". D'altronde Villaggio, pur dichiarandosi sempre tifoso della Sampdoria e nonostante il suo incredibile talento comico, non ha mai preso in giro pubblicamente il Genoa.

Mentre i tifosi della Sampdoria, o almeno una parte di loro, hanno sempre avuto un rapporto contraddittorio con l'attore, accusato di usare i colori blucerchiati per farsi pubblicità. Rimprovero a cui "Fantozzi", durante la festa del 19 maggio 1991 per l'unico storico Scudetto blucerchiato, rispose così: "Non credo in Dio, ma credo nella Sampdoria".

Di quella giornata rimane il video "Uno Scudetto per Fantozzi", girato allo stadio durante Sampdoria-Lecce 3-0, la partita che assegnò automaticamente lo Scudetto ai blucerchiati.