Rocco Commisso è il nuovo proprietario della Fiorentina

Arriva l'ufficialità del passaggio del club viola dalla famiglia Della Valle al magnate italo-americano Rocco Commisso

Adesso è ufficiale: l’imprenditore italo-americano Rocco Commisso acquista la Fiorentina dalla famiglia Della Valle.

È la stessa società viola a comunicarlo tramite il proprio sito: “ACF Fiorentina ha annunciato oggi che Rocco B. Commisso è il nuovo proprietario del club''. Entusiasta il commento del magnate: ''Sono un fan del calcio italiano da sempre e non ci sono parole per descrivere quanto sia incredibilmente onorato di avere l’opportunità di contribuire a scrivere il prossimo capitolo della storia di un club leggendario come la Fiorentina''. ''Firenze -continua Commisso- è conosciuta in tutto il mondo come città che rappresenta il meglio della cultura italiana. In questi tre anni di contatti per acquisire il club, ho maturato una profonda consapevolezza di quanto ‘La Viola’ sia importante per questa città e per i suoi tifosi''.

Si chiude così dopo diciassette anni il rapporto tra i fratelli Della Valle e la Fiorentina, raccolta dalle ceneri della gestione Cecchi Gori e portata rapidamente dalla C2 alla partecipazione alla Champions League. Due bellissimi cicli prima con Prandelli e poi con Montella ma nessun trofeo vinto e tante incomprensioni che hanno portato ad una rottura insanabile con l'ambiente, nonostante un sincero riavvicinamento tra le parti dopo la morte di Davide Astori.

Arriva dunque Rocco Commisso, il tipico self made man italo americano e appassionato di calcio al punto da ottenere una borsa di studio negli Stati Uniti. Dichiarato tifoso della Juventus, aveva fatto parlare di sè l'estate scorsa per il tentativo andato a vuoto di acquistare il Milan. Boss del colosso di telecomunicazioni Mediacom e già proprietario della storica franchigia dei New York Cosmos, avrà il prestigioso obbiettivo di far rifiorire la società viola.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 07/06/2019 - 10:23

un calabrese che compra la fiorentina, non era più giusto comprare il la regina, il crotone, il cosenza, il catanzaro? è vero che pugliesi, calabresi e siciliani tifano tutti per la "giubentussa", "malan" e "inderra" ma un calabrese che conta(anche si italo/calabro americano)avrebbe dovuto comprate una squadra della sua terra.