Berlusconi va in Crimea da Putin. Kiev: "Legittima un'occupazione"

Forte condanna per l'ultimo viaggio internazionale dell'ex premier. Critico anche Renzi: "Così non si risolve nulla"

È una netta condanna quella che arriva da Kiev, con le autorità ucraine che criticano l'ultimo viaggio di Silvio Berlusconi per incontrare il presidente russo Vladimir Putin, sostenendo che il Cavaliere in Crimea non ci doveva andare, perché "territorio temporaneamente occupato".

Secondo il ministero degli Esteri ucraino il viaggio del numero uno di Forza Italia non doveva essere compiuto, perché "contraddice anche la politica dell'Unione Europea" in relazione alla penisola, entrata a far parte della federazione russa dopo un referendum a marzo 2014, che a Washington e Bruxelles era stato giudicato illegittimo.

Secondo le autorità ucraine dietro al viaggio di Berlusconi ci sarebbe in realtà "un nuovo tentativo della Federazione russa di legittimare a qualsiasi prezzo l'occupazione illegale e una manifestazione di mancanza di rispetto della sovranità statale dell'Ucraina".

Dal giorno dell'annessione della Crimea, nessun ex primo ministro europeo aveva messo piedi sul Mar Nero, complici le sanzioni approvate nel frattempo dall'Unione Europea e rinnovate fino al 15 marzo del prossimo anno.

L'incontro tra Berlusconi e Putin non è passato inosservato neppure al governo. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, intervenendo su La7 a Otto e mezzo, ha detto che "il tema della Russia non si affronta con le passeggiate in Crimea", aggiungendo che "ci dice così, prende in giro" gli italiani.

Commenti

meloni.bruno@ya...

Lun, 14/09/2015 - 17:37

La Russia a differenza dell'italia è una nazione compatta unita e sovrana, non saranno 4 lingue biforcute a ribbaltare il governo di Putin come è successo in'italia con Berlusconi!

Zizzigo

Lun, 14/09/2015 - 17:37

Si può comprendere il disappunto di Kiev, ma l'immobilismo generale e quello europeo, in particolare, di fronte al pericolo islamista, è criminale. Il traccheggiamento generale sta permettendo che degli scalmanati fanatici e sanguinari terrorizzino intere popolazioni (delle quali, se non sono profughi, sembra che a nessuno gliene freghi qualcosa). Criticare chi inizia a reagire è "inutile".

elio2

Lun, 14/09/2015 - 17:43

Berlusconi non è più in politica attiva, è andato a trovare un suo amico, potrà un cittadino comune con i propri soldi andare dove cavolo gli pare, o deve chiedere il permesso a Kiev?

VittorioMar

Lun, 14/09/2015 - 17:45

...non ha più cariche politiche è un cittadino qualsiasi e va dove meglio crede e incontra chi vuole e chi gli è amico vero.. il resto è strumentalizzazione e ....NOIA..

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Lun, 14/09/2015 - 18:04

I nazi Ukraini devono solo stare zitti e pensare alla propria misera e come fregare gli USA e EU!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 14/09/2015 - 18:05

A Pratica di Mare Bush e Putin, grazie a Berlusconi, si stringevano la mano e mettevano fine alla semisecolare guerra fredda. Invece da quando è arrivato quel "pistola" di Obama é scoppiata la guerra guerreggiata, tutt'intorno e fin dentro l'Unione Europea. Robe da matti. Inoltre il facinoroso "Yes we can" sta affamando con ingiuste sanzioni Italia e Russia, secondo lui "colpevoli" di scambiarsi gas contro formaggio grana. Ora, riferendosi agli accordi di Yalta, Obama è dalla parte del torto, perché vuole comandare a casa degli altri.

elalca

Lun, 14/09/2015 - 18:12

e chissenefrega di cosa dicono a Kiev. lo zar fa ciò che vuole e incontra chi vuole, a maggior ragione se si tratta di un amico e, ad oggi, privato cittadino

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 14/09/2015 - 18:13

Che poi la Crimea storicamente è russa. C'è stato anche un referendum lo scorso anno, l'Ucraina se la può scordare la Crimea.

alfonso cucitro

Lun, 14/09/2015 - 18:18

Intanto,a parte che come cittadino del mondo può andare dove gli pare e piace,ha fatto riconoscere lo stato di vittime di guerra alla comunità di italiani che vive in Crimea.L'Ucraina cosa aveva fatto finora alle continue richieste della predetta comunità?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 14/09/2015 - 18:21

berlusconi è MOLTO meglio di certi cre.tini di sinistra, come renzi, che è andato a NY per farsi un selfie ....

Ritratto di pascariello

pascariello

Lun, 14/09/2015 - 18:22

Pexxi di m@rda infami, la Crimea è da SEMPRE Russia, come dimostrano anche le vicende storiche della guerra in cui Cavour mandò i bersaglieri, fu Krusciov a "regalarla" all' Ucraina in maniera antidemocratica per questioni di equilibri interni ai tempi dell USSR ormai defunta ma il popolo della Crimea si sente e vuole fre parte della Russia ed ha tutti i diritti all'autodeterminazione ! O forse questo diritto è esclusiva dei LECC@C@LI della NATO !

carlopriori

Lun, 14/09/2015 - 18:25

Sono già stato anticipato da alcuni lettori con cui non posso che concordare, Berlusconi non riveste più cariche pubbliche ed è libero di andare dove vuole soprattutto senza dover rendere conto ad alcuno, soprattutto ai sinistri che stanno inventando altre storie per rompergli i cxxxxxxi. Ricordiamoci che le videocamere che hanno spiato sotto le coperte di Berlusconi, sono opera dei sinistri, i quali poi non si sono permessi più di farlo con nessun altro di quegli scellerati decerebrati che l'hanno seguito.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Lun, 14/09/2015 - 18:28

Se non sbaglio, è stato un referendum popolare a decidere l'annessione alla Russia. La volontà popolare varrà qualcosa o no?

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 14/09/2015 - 18:30

Kiev dimentica che Silvio Berlusconi, ora, è un PRIVATO cittadino. O deve chiedere permesso al governo ucraino, per incontrare il suo amico?

Happy1937

Lun, 14/09/2015 - 18:35

Sanzioni decise da un'accolita di governanti scriteriati capitanati da un premio Nobel fasullo.

Efesto

Lun, 14/09/2015 - 18:40

Per caso la visita del vice presidente degli US fatta durante la rivoluzione a piazza Majdan a Kiev è una corretta applicazione del bon ton diplomatico?

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 14/09/2015 - 18:43

i serpenti a sonagli si sono agitati.Sentono vibrazioni negative ,presto la colonia nordamericana chiamata Europa, e l ucraina golpista e prostituita ,conosceranno la dura realta ,conseguenza delle loro azioni criminali.

piergiorgiogian...

Lun, 14/09/2015 - 18:49

Berlusconi ha fatto bene ,come sempre,ad andare in Crimea e restare amico di Putin

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 14/09/2015 - 20:43

Mentre Renzi si che risolve le cose. Vero Bomba?

steacanessa

Lun, 14/09/2015 - 22:33

Grande Cav. Nella scena internazionale conta più lui di tutto il governo di quaquaraquá.

alox

Lun, 14/09/2015 - 22:43

D'accordo con elio2 ma questa amicizia spiega il crollo di Forza Italia! Dalle dittature bisogna prendere le distanze. PUNTO.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 14/09/2015 - 23:42

L'autodeterminazione dei popoli, suggellata da un referendum popolare con percentuali di oltre il 90%, deve valere per tutti, non solo per il Kosovo. Renzi, prima di dire stupidate, valuta e studia.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Lun, 14/09/2015 - 23:58

Tra un Renzi che pianta tutto per andare a vedere una partita di tennis, e un Berlusconi che, pur non essendo più un parlamentare, va ad incontrare Putin per discutere di problemi internazionali importanti, non c'è imbarazzo di scelta. Anche un bimbo della scuola materna capirebbe che è meglio il Cavaliere !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 15/09/2015 - 00:22

Dire, da parte di Kiev, che la Crimea è un territorio occupato dai russi è una menzogna degna solo dei nazifascisti di quel governo. COME SI FA A CONSIDERARE OCCUPATA LA CRIMEA QUANDO LA QUASI TOTALITÀ DEI SUOI CITTADINI HA D-E-C-I-S-O DI STARE CON LA RUSSIA CON UN REFERENDUM?

mariod6

Mar, 15/09/2015 - 00:36

Renzi vada in televisione a dire cosa sta facendo o cosa intende fare per riportare a casa i Marò invece che sputacchiare veleno su Berlusconi. Con il Cavaliere al posto dei vari ministruccoli degli esteri, sarebbero già a casa. E comunque, Berlusconi era stato eletto dagli italiani; Renzi è stato imposto da Napolitano. C'è una bella differenza!!! Stia buono e a cuccia, tanto più che twittare e fare selfie non è capace di fare nulla.

Jimisong007

Mar, 15/09/2015 - 01:01

Invece Renzi va dalla Merkel a consegnaci

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Mar, 15/09/2015 - 02:24

In Crimea le colpe sono di tutti,di Putin certamente,ma nessuno se ne può tirare fuori.l'URSS è stata divisa sbrigativamente con il rapido avallo di tutti ONU,NATO,USA,UE,Russia,etc.però i nuovi Stati tornati agli antichi confini contenevano ampie reciproche minoranze senza che nessuno abbia pensato ai loro diritti,e tra questi nessuno anche Italia e Francia che ,per le leggi avanzate che riconoscono ampi diritti ed autonomie alle proprie non possono umanitariamente sostenere la coesistenza di minoranze superiori come le corse,altoatesine,francesi, etc.all interno dei propri Stati e minoranze inferiori in Ucraina Russia etc.Renzi,oppure Holland che si riguardasse la storia è vedono similitudini con i movimenti separatisti corsi ed altoatesini

Iacobellig

Mar, 15/09/2015 - 06:17

Berlusconi ha fatto bene. Fa quello che altri non sono capaci di fare: trovare soluzioni a problemi che vanno affontati, invece di come fa Obama!

Massimo25

Mar, 15/09/2015 - 07:27

Forse doveva chiedere il permesso ai Nazisti Ucraini??o al gruppo di scimmie di BRUXELLES??Con quali soldi Renzi é andato negli USA per il Tennis???con quali soldi Berlusconi é andato a trovare un amico come Putin???La Crimea é russa e indietro non si torna.Finito!!!

routier

Mar, 15/09/2015 - 07:29

Circa due secoli fa la Russia strappò la Crimea al dominio ottomano. Da allora, con alterne vicende, questo territorio è sempre stato sotto l'egida russa.

Holmert

Mar, 15/09/2015 - 07:40

Certo, sono legittime le sanzioni, quelle sì. Sanzioni imposte dai nostri padroni USA,che stanno riducendo a pezze nel sedere molte aziende manifatturiere ed agricole che da anni esportano in Russia. Putin delle sanzioni se ne impipa e si rivolge ad altri stati che sono ben lieti di inviargli i loro prodotti. Berlusconi è andato in Crimea a depositare un omaggio floreale ai caduti italiani della guerra di Crimea ed a fare visita al suo fraterno amico Putin, l'unico convinto che per fermare l'ISIS, che sta distruggendo in uomini e civiltà il medio oriente, ci vuole una forza di terra,una coalizione di eserciti delle nazioni ONU. Gli USA da quell'orecchio non ci sentono. Altro che Berlusconi.

epc

Mar, 15/09/2015 - 08:25

Ah, beh... Renzi ha detto che così non sio risolve nulla... Invece andare a New York City a vedere una partita di tennis risolve tutto, vero?

sorciverdi

Mar, 15/09/2015 - 08:26

Che volete mai che dicano le "autorità" golpiste di Kiev?

sorciverdi

Mar, 15/09/2015 - 08:29

Quanto a Renzi, se sta zitto fa più bella figura e comunque della UE chissenefrega? La UE l'ha voluta il "popolo sovrano"? Ovviamente no e quindi, poiché rappresentano solo interessi in gran parte esterni al continente europeo, vadano al diavolo loro e le loro sanzioni.

Mdecaroli

Mar, 15/09/2015 - 08:30

L'Ucraine terra di nazi e badanti ..... affogata di prestiti monetari europei e di armamenti Usa ..... parla il giullare fiorentino l'uomo non eletto, il vernacoliere italiano.

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Mar, 15/09/2015 - 11:37

Aggiungiamo che la Russia è ad un passo, ed è più agevole un gasdotto via terra di uno via mare, specialmente se dovesse attraversare l'Atlantico. La politica è anche avere senso pratico, nell'interesse del popolo che si governa, mentre tutti i sinistri il senso pratico lo hanno solamente per occupare posti di potere.

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 15/09/2015 - 12:05

l' invidia è una gran brutta cosa!

sorciverdi

Mar, 15/09/2015 - 14:12

@ ALOX, è vero che dalle dittature bisogna prendere le distanze, tuttavia Putin è stato eletto mentre Monti, Letta e Renzi no. Quindi qui si pone il problema di 60 milioni di Italiani che dovrebbero prendere le distanze dalla dittatura (ormai è palesemente tale) che dice di essere lo stato Italiano che, fra l'altro, sta consegnando i suoi cittadini, ben legati mani e piedi, ad un'altra dittatura cioè quella di Bruxelles. D'altro canto fra dittatori parlano la stessa lingua quindi si capiscono benissimo.

alox

Mar, 15/09/2015 - 20:44

@sorciverdi Condivido che abbiamo tre governi non eletti, ma e’ complice anche Berlusconi il quale ha ceduto il potere a Monti; perfino il Berlusca ha ammesso l’errore: in seguito abbiamo visto tutti (compreso il Nano) il comportamento da serpe a sonagli del Bocconiano (il cui unico obbiettivo dettato dalla Merkel era eliminare dalla scena politica Berlusconi!) ed inoltre paghiamo la politica delle tasse (detta da Monti/Merkel) e incapacita’ dei governi socialisti PD! Ma da qua ad andare a sostenere un Putin che minaccia, I Russi e a destra e manca perche' vuol tornare alla grande Russia.... o Sorcio ce ne passa!

sorciverdi

Mer, 16/09/2015 - 16:37

@alox: Berlusconi neppure lo nomino ma solo perché è un uomo politicamente finito. Tuttavia concordo sul fatto che avrebbe dovuto opporsi al golpe denunciandolo pubblicamente e non inginocchiandosi davanti a Monti che abbiamo visto bene che razza di persona sia e chi sia che gli tira i fili. Quanto a Putin che secondo te minaccia posso solo dire che tutti i Russi che conosco (ci vado spesso per lavoro da quelle parti) non si sentono certo minacciati...anzi! Sono molto più sotto minaccia i cittadini Ucraini che non sono d'accordo col governo golpista di Kiev messo lì dagli Usa che, se me lo consenti, mi pare proprio siano un bel po' più imperialisti della Russia: quante guerre ha fatto la Russia post-sovietica e quante ne hanno fatte gli Usa nello stesso periodo. Daiiii... Ciao.

alox

Mer, 16/09/2015 - 22:52

@Sorciverdi sara' un caso ma molte delle persone contrarie a Putin purtroppo "guardano" le piante crescere dalle radici: tra quelli all'estero cito Garry Kasparov (ti ricordi il giocatore di scacchi) i giornalisti di Meduza, molti atleti... E' una mia personale considerazione ma quando in un Paese i consensi superano 80 o il 90% daiii e' anche la PAURA di contraddire il leader che parla (come ai i tempi, da noi, dell'olio di ricino)! Quello che il mondo paga oggi e' la conseguenza del 11 settembre...ed e' gia' un successo che stiamo discutendo! Se fosse capitato a Mosca, Parigi o Londra la Storia sarebbe diversa e per me molto piu' amara di quella attuale! Credo che il peggio deve ancora arrivare Winter is coming! Saluti