I 5S ora "arruolano" Di Matteo per processare Siri (e la Lega)

I Cinque Stelle salgono sul carro del pm Di Matteo per attaccare il Carroccio e il sottosegretario Siri

La corsa forcaiola e giustizialista è solo all'inizio. La battaglia tra M5s e Lega sul caso Siri potrebbe durare a lungo e avere esiti davvero imprevedibili. Già, perché i 5 Stelle non hanno alcuna intenzione di rinunciare alle dimissioni del sottosegretario indagato e proseguono nel loro pressing sulla Lega. E per mettere pressione sul Carroccio usano anche le parole del pm Di Matteo che in un'intervista a Repubblica di fatto ha sganciato un vero e proprio "siluro" contro il Carroccio. "Da sempre, il potere mafioso ha una grande capacità di cogliere i segnali che arrivano dalla politica e dalle istituzioni - ragiona Nino Di Matteo - in questi giorni, sta registrando sensibilità diverse nelle due forze di governo, i Cinque Stelle e la Lega. I primi chiedono le dimissioni del sottosegretario indagato per corruzione in una più ampia vicenda che porta a Trapani, gli altri lo difendono".

Poi l'affondo più duro: "I mafiosi capiscono subito su chi poter fare affidamento. La difesa a oltranza di un indagato per contestazioni di un certo peso potrebbe essere, in questo come in altri casi, un segnale che i poteri criminali apprezzano". A questo punto i grillino salgono sul carro e usando le parole del pm vanno all'attacco: "Le parole del sostituto procuratore della Direzione nazionale antimafia, Nino Di Matteo, espresse in una intervista a Repubblica, siano un faro per ogni forza politica. Ha ragione Di Matteo quando dice che è necessaria una svolta della politica: non si possono aspettare le sentenze della magistratura, bisogna avere la capacità di intervenire prima ed è quello che il M5S ha sempre fatto. Ripetiamo: qui non discute di giustizialismo o garantismo, ma di etica e di questione morale". Insomma ora i Cinque Stelle arruolano le toghe per far saltare il banco con la Lega...

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 21/04/2019 - 16:18

E meno male che esiste la separazione dei poteri sancita dalla costituzione! Il "maestro forcaiolo" pare abbia istruito a dovere i suoi allievi, però questo non basterà a formare un politico perchè la politica stessa è l'arte del compromesso e del sapersi approcciare a 360°. Quando mancano queste ultime qualità, ricorrere al giustizialismo, specie se spinto agli eccessi, non paga: agli italiani interessano il lavoro, le tasse, la sicurezza, una regolazione del fenomeno migratorio che è sempre esistito ma che in questi ultimi anni è "spintaneamente" stato accelerato. I voltagabbana che ti pugnalano alle spalle per il proprio tornaconto, che vorrebbero costringerti a rompere l'alleanza per trarne un vantaggio, non piacciono di sicuro. A nessuno.

agosvac

Dom, 21/04/2019 - 16:26

Si potrebbe anche sostenere che i segnali alla mafia li mandi una magistratura troppo attenta a perseguitare un Ministro italiano e molto disattenta a perseguire i mafiosi. I mafiosi, si sa , su queste cose vanno a nozze!!!

baronemanfredri...

Dom, 21/04/2019 - 16:33

QUESTI SONO CxxxxxI PER NON DIRE CxxxxxxI E IDIOTI, STANNO AL GOVERNO, HANNO VINTO LE ELEZIONI, ORA HANNO PERSO ENORMI CONSENSI E SI METTONO, DISGRAZIA PER LORO, A FARE L'OPPOSIZIONE AL GOVERNO AD UN ALLEATO? NON PENSO CHE TUTTI I GRILLINI O CxxxxxI SONO FELICI DI FARE SALTARE TUTTO PENSANO CHE STARE AL GOVERNO CON IL PD SONO PADRONI? MAI SONO SCHIAVI. INNANZITUTTO LE PROSSIME ELEZIONI LI VICERA' SALVINI, IL PD CROLLERA'.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Dom, 21/04/2019 - 16:40

Questo e' il PM antimafia? Lavora su supposti, cioe', se la mafia gradisce il colore viola, attenzione a chi si veste di viola, potrebbe essere in combutta con loro. Poi ci sorprendiamo se a livello (in)giustizia siamo sotto il Burkina Faso?

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Dom, 21/04/2019 - 16:44

Pero qualcosa di buono c'e' in giro. Se i grillini sono cosi affini ai PM antimafia vuol dire che il PD sparira' per sempre. Cioe' ercano di pescare nello stesso lago. Poi considerando le capacita' grilline di governare (Raggi in cima a tutti) il futuro e' chiaro. Grillini non torneranno a governare mai piu, pensate alla regola, non piu' di 2 periodi elettorali permesi ai loro politici, loro che vogliono andare da soli al governo, nelle loro illusioni.

Cheyenne

Dom, 21/04/2019 - 16:47

se c'è un partito che ha rapporti con la mafia siciliana si chiama pd e non lega e se c'è un mafioso si chiama orlando cascio e non Salvini

Amazzone999

Dom, 21/04/2019 - 16:58

Gli islamisti dell'UCOII, sodali con i Fratelli Musulmani, lo scorso anno hanno invitato i loro confratelli coranici e i frequentatori delle moschee a votare per i 5 Stelle. Di conseguenza, dovremmo considerare i pentastellati affini agli estremisti islamici e ai terroristi?

honhil

Dom, 21/04/2019 - 16:58

La procura di Palermo che, con i pentiti ad arte e i falsi pentiti a fare le star nelle aule giudiziarie, è stata strumento di vendetta nelle mani di questa o quella cosca di Cosa Nostra fino a portare alla condanna degli innocenti, poteva fare a meno di alludere a possibili segnali: dato che nessuno sa meglio di quella procura che le vie praticate dalla Cupola sono altre. Indagare approfonditamente è cosa buona e giusta, fare delle illazioni invece è un'assist alla parte politica di riferimento.

MOSTARDELLIS

Dom, 21/04/2019 - 17:12

Che vergogna per la magistratura. E purtroppo ancora una volta, l'ennesima volta, Mattarella tace.

MOSTARDELLIS

Dom, 21/04/2019 - 17:12

Che vergogna per la magistratura. E purtroppo ancora una volta, l'ennesima volta, Mattarella tace.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Dom, 21/04/2019 - 17:23

Tutti i 5 stalle in galera, all'ergastolo col 41 bis. Riformare profondamente la magistratura. I giudici DEVONO essere sottoposti alla legge, e non possono inventarsi "gomblotti" ad ogni starnuto dei funesti cazzoni al servizio di Casaleggio e Grillo. Quanto a questi due, applicate loro la pena peggiore possibile.

lorenzovan

Dom, 21/04/2019 - 17:25

che sorpresa...ma non c'era anche la lega in quel centrodestra del 69 a zero in sicilia ??? miracolo..miracolo...ancora sono incerti se erigere il santuario a Nostro politico miracoloso...ma ci pensera' il capitone

cgf

Dom, 21/04/2019 - 17:30

ha ragione, da sempre, il potere mafioso ha una grande capacità di cogliere i segnali che arrivano dalla politica, oserei dire che la prova più eclatante sono le uscite... ad orologeria, ne abbiamo di esempi.

gabriel maria

Dom, 21/04/2019 - 17:40

L'italia dovrebbe essere governate da persone un pochino più intelligenti......in questi pentastallatici si vede benissimo che oltre a vendere bibite non sanno fare altro:ma non hanno capito che se calano le braghe ad ogni avviso di garanzia danno il potere totalmente in mano alla casta dei giudici......se questo è il loro intento..candidino esclusivamente giudici...e poi è ora di finirla di vedere la mafia dappertutto...mi spieghino come fanno ad avere così tanti voti in Sicilia...spiegatemelo!!!!

stefano1951

Dom, 21/04/2019 - 18:02

Mi sembra la conferma che gli strapagati estensori di sentenze, non in nome del popolo italiota, ma della loro casta, sono sempre alla ricerca di compari politicanti che accettino le loro fantasie e brame di potere senza opporre alcuna riserva. I grullini sono perfetti più che i pidioti.

CarloLinneo

Dom, 21/04/2019 - 18:14

E fanno bene. Dove sono finiti i 49 milioni? E Siri, se fosse vero, per miserabili 30'000 euro? Non li ha ricevuti? Sarà vero anche questo, perché l'emendamento da lui caldeggiato non è passato. Non ho mai votato 5S.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 21/04/2019 - 18:22

Essendo Grillo é un pagliaccio, sa mentire, ed essendo pluriomicida, é possibile che sia un pericoloso assassino a piede libero, dunque ricattabile dai comunisti giudiziari, che sono veri e propri delinquenti sotto copertura. Dunque i grillini strumentalizzati sono stupidi.

mifra77

Dom, 21/04/2019 - 18:50

Cinquestelle stupidi, ingenui e soprattutto in malafede. Il ruolo del provocatore che essi stessi hanno caldeggiato, serve a sventrare organizzazioni radicate nella società civile e spesso fa perno su stupide affermazioni e polemiche giornalistiche per rendersi credibile. Di certo non si era mai vista tanta lotta alla malavita come oggi e tanti beni confiscati alla mafia , ridistribuiti e tornati nelle mani di gente onesta. Di Matteo che oggi pontifica come un oracolo, da anni blatera insieme a Travaglio senza nulla concludere e spesso tracciando una strada ai malavitosi, come lui stesso afferma.

sparviero51

Dom, 21/04/2019 - 19:05

NON SAPREMO MAI LA VERITÀ ,IN QUESTO DISGRAZIATO PAESE , IN QUANTO IN BALIA DI BANDE ( AVETE LETTO BENE ,BANDE ) DI POLITICANTI AIUTATE DA PEZZI DELLO STATO AUTOREFERENTI E AL DI SOPRA DELLA LEGGE CHE COSPIRANO PER ELIMINARE AVVERSARI POLITICI COME FOSSERO NEMICI DA ABBATTERE IN GUERRA . UN DI MATTEO CHE RILASCIA INTERVISTE A REPUBBLICA A FAVORE DEI 5 STELLE ,DITEMI SE NON STA DA UNA PARTE . LA SUA CREDIBILITÀ COME GIUDICE IMPARZIALE E' PARI A ZERO . SI VERGOGNI !!!!!!!

cotia

Dom, 21/04/2019 - 19:22

ma non era il collega di ingroia ? ambeh , allora non ci sono più parole.

nonnoaldo

Dom, 21/04/2019 - 19:36

Mattarella, se ben ricordo, è anche Presidente del CSM, mi permetto allora, con tutto il rispetto dovuto alla sua carica, di chiedergli cosa pensa dell'intervista rilasciata, guarda caso in periodo preelettorale, dal Dr. Di Matteo. Sempre se non ricordo male è proprio il presidente Mattarella chhe ha detto che il magistrato deve non solo essere ma anche apparire imparziale.

Ritratto di marystip

marystip

Dom, 21/04/2019 - 19:39

Ecco un altro magistrato super partes, non schierato, su cui il popolo italiano può serenamente riporre la massima fiducia. Così come la ripose, su un suo collega, tale Ingroia non so se ricordate. Che ci sia ancora gente in giro (e c'è poiché i 5 stelle sono al governo) che crede nella Giustizia è il segno del degrado e dell'insipienza di un popolo.

Ritratto di adl

adl

Dom, 21/04/2019 - 20:04

Si scrive M5S, si legge UFOPD. Nulla di nuovo sotto sole. 22% + 20% fa circa il 42 %. Il Capitano vuole ancora finire la legislatura fornendo loro un ulteriore 30 % ???!!!!!

adal46

Dom, 21/04/2019 - 20:17

E' curiosa questa querelle fra chi ci governa. Non li ho votati ma ero fiducioso dell'aspetto "cambio" rispetto al "nulla" precedente. Come fa un partito votato con colpo di cu.o e quote irripetibili a mettere TUTTO in discussione e dialettica idiota col socio con cui ha realizzato una maggioranza. O sono convinti di rifare tutto col PD, ma che peste li colga perchè questo paese continua ad avere governicchi di 1 anno come ai bei tempi, o sono masochisti. Oppure idioti. In ogni caso si palesa che il problema siamo NOI (italiani). Se quelli del "dagli all'untore" e del "non voto" sono capaci solo di menare il torrone a questa maniera, abbiamo davvero bisogno di un governo straniero; daltronde siamo abituati: da 1500 anni nelle grandi crisi abbiamo avuto serie di dominazioni "barbare" che forse tanto barbare non sono.

investigator13

Dom, 21/04/2019 - 20:21

Salvini di rimando ponga la questione della Casaleggio e il 5s. Che sia tutto chiaro: cosa c'è tra la Casaleggio e il 5s, società privata che viene sovvenzionata dai 5s con soldi pubblici. Quindi che differenza c'è tra Arata e la Casaleggio, Unica differenza e non di poco conto che Siri viene accusato di 30.000 mentre la Casaleggio sono milioni all'anno che si becca con i 5s al governo.

MarioNanni

Dom, 21/04/2019 - 20:53

questo soggetto può ancora fare il magistrato? con quali credibilità? con che imparzialità? ma nessuno chiede la destituzione dall'ordine giudiziario? nessuno richiama Mattarella?

VittorioMar

Dom, 21/04/2019 - 23:05

..il M5s ha SCELTO DELIBERATAMENTE IL PROPRIO "SUICIDIO ASSISTITO" POLITICO....!!...ottenevano CONSENSI quando APPARIVANO MODERATI....perdono CONSENSI quando dimostrano il loro VERO GIUSTIZIALISMO !!...POLITICA SBAGLIATA ...CORREGGETE !!

Antonio Chichierchia

Lun, 22/04/2019 - 00:18

Par condicio nella magistratura: Perugia al PD, Siri alla Lega, Raggi ai cinque stelle.Fra una quindicina di giorni toccherà a Berlusconi e all'ultimo momento un avvisuccio anche alla Meloni.

Popi46

Lun, 22/04/2019 - 06:58

La mafia, in Italia, è l’araba fenice o, in alternativa, come il prezzemolo. Sempre viva ed ovunque ci sia puzza di malaffare più o meno presunto. E,a pensarci bene, forse si azzecca il motivo: la Mafia è costituita da “famiglie” e TUTTI gli italiani tengono famiglia......

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 22/04/2019 - 07:18

I 5 Stelle, non rappresentano il movimento dei cambiamento, "ESSI" rappresentano i membri della democrazia che sono stati cacciati nelle ultime votazioni. IL LORO SCOPO E SOLAMENTE QUELLO DI PASSARE UN REDDITO DI CITTADINANZA AL MEZZOGIORNO, (IL BOCO NERO ITALIANO), CIÒ CHE PER PIÙ DI MEZZO SECOLO HA FATTO LA DEMOCRAZIA DEI TESSERATI AL "PCI", CERCANDO DE RIEMPIRLO CON IL DANARO PUBBLICO, TRALASCIANDO I LAVORI PUBBLICI, MA INTASCADOSI IL MALLOPPO PER DIVIDERSELO ED ARRICCHIRE COME PORCI, LASCIANDO IL POPOLINO SGUAZZARE CON LE MAFIE !!!

VittorioMar

Lun, 22/04/2019 - 08:45

...hanno scelto la loro "EUTANASIA POLITICA" !!

Tommaso_ve

Lun, 22/04/2019 - 08:58

Caro Di Matteo questo vale per la Lega ma ancora di più per i componenti dell'antimafia. Le inchieste di corruzione dell'antimafia sono moltissime, segno che non c'è alcun controllo in questo organo dello stato. Forse i suoi colleghi dovrebbero concentrarsi molto suo più al loro interno, non ne conviene? Concludendo spero lei sia astemio... almeno ci eviterà un tragico epilogo alla sua parabola.