Venezuela, ancora violenze. Capriles: "Oltre un milione di schede sospette"

Nonostante il minimo scarto il Consiglio nazionale elettorale ha proclamato presidente Maduro. Ma l'opposizione insiste nel denunciare i brogli. Proseguono gli scontri

La tensione resta alta in Venezuela. Il leader dell’opposizione, Henrique Capriles, continua a chiedere il riconteggio, voto per voto, dei quasi 15 milioni di schede elettorali delle presidenziali di domenica scorsa. Il "delfino" di Chavez, Nicolas Maduro, ha vinto con uno scarto dell’1,7% (poco più di 200.000 voti). Intanto, però, Capriles ha annunciato la sospensione del grande corteo di protesta organizzato per oggi a Caracas, che avrebbe dovuto raggiungere la sede del Consiglio nazionale elettorale (Cne). C'era il rischio che si potessero infiltrare alcune persone, vicine a Maduro, per generare nuovi scontri di piazza e, quindi, spostare l'attenzione di tutti sulle violenze anziché sulla legittima richiesta di ricontare i voti. In appena 24 ore gli scontri di piazza hanno causato almeno sette morti, decine di feriti e 135 arresti. Maduro, proclamato presidente in tempi record dal Cne, ha bombardato tv e radio promettendo "rivoluzione, rivoluzione e rivoluzione" per il suo governo. Venerdi prossimo, davanti all'Assemblea nazionale, è in programma il suo giuramento

Un milione di schede sospette

Secondo Capriles sarebbero "ben più di un milione i voti su cui esistono dubbi", un vero e proprio "universo" di presunte illegalità. In almeno 283 seggi elettorali gli osservatori dell’opposizione sono stati costretti ad allontanarsi "con la forza", a volte anche sotto la minaccia di armi da fuoco. Difficile, se queste accuse dovessero essere confermate, parlare di voto libero e pulito. "Che cosa può succedere quando nessuno osserva e controlla?" si è chiesto Capriles. "Accade che i voti sono pilotati, e che noi non siamo in grado di accertare se per esempio una persona ha votato due volte".

In piazza razzi contro pentole

Maduro ha chiesto ai venezuelani che stanno dalla sua parte di rispondere al "cacerolazo" (protesta a suon di pentole) convocato da Capriles, con un "cohetazo", ossia il lancio di razzi (cohetes in spagnolo) accompagnato da canzoni "come quelle che piacevano al comandante Hugo Chavez. Se loro convocano il cacerolazo dell’odio e della borghesia, allora noi organizziamo il cohetazo bolivariano e popolare", ha detto Maduro in tv.

 

Commenti

Massimo Bocci

Mer, 17/04/2013 - 17:00

I brogli, una genesi costituente per i................COMUNISTI!!!! Di tutte le latitudini e di tutti i paesi, il comunismo infezione dell'umanità......TUTTA!!!!

baio57

Mer, 17/04/2013 - 17:16

Azz.. anche lì usano le punte di matita sotto le unghie .E' proprio vero tutto il mondo (Komunista) è paese !

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 17/04/2013 - 17:30

Mi dispiace per gli amici venezuelani che sono qui in europa , dovranno aspettare il ritorno.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 17/04/2013 - 18:06

I comunisti sono maestri, maestri del broglio elettorale. Lo imparano da piccoli prima di dire mamma. Non serve guardare in Venezuela basta guardare in italia. Chiedere a B la storia dello spoglio a Napoli. Mortadella vinse per un pugno di voti dopo che era stato in pesante svantaggio tutta la notte, poi un inspiegato stop e vittoria. Sara' stato lo spirito santo.

ItalyLatam

Mer, 17/04/2013 - 20:03

E intanto i figli di puttana comunisti continuano a massacrare alla gente onesta.... http://www.noticierodigital.com/forum/viewtopic.php?t=958643&postdays=0&postorder=asc&start=0

mborrielli

Mer, 17/04/2013 - 21:11

Alle scorse elezioni si parlò di brogli. Contiamo le schede ? ceerto... e brucia di domenica il palazzo che conteneva tutte le schede: http://es.wikipedia.org/wiki/Parque_Central_(Caracas)

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2013 - 22:01

I comunisti sono sempre gli stessi, qui come sotto qualsiasi parallelo siano. Se malgrado "tutti gli sforzi" fossero risultati vincenti e con lo stesso scarto di voti quelli di Capriles, forse che non avrebbero preteso e ottenuto ( con l'appoggio di quello stesso esercito e scatenando la piazza) il riconteggio dei voti? Come al solito qui come là valgono i due pesi e le due misure! I comunisti hanno un modo di ragionare tutto loro: qualsiasi malefatta facciano , lo fanno secondo loro per il popolo e ciò giustifica tutto, non importa se quel popolo in verità vuole tutt'altro. Loro per principio hanno sempre ragione! Se gli altri non condividono il loro pensiero è perchè sono dei fascisti, oppure degli imperialisti oppure degli sciocchi che si lasciano abbindolare. Secondo loro Dio, ad esempio, non esiste, non perchè abbiano una motivazione razionale, solo perchè lo dicono loro!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2013 - 22:05

Il Consiglio nazionale elettorale venezuelano che ha sancito la vittoria di madauro era per caso stato eletto da Chavez?

Miraflores

Mer, 17/04/2013 - 23:16

MA DI COSA STATE PARLANDO. PERCHÉ FATE COMMENTI SU COSE CHE NON SAPETE, X PRIMO LE NOTIZIE CHE ARRIVANO IN'EUROPA SONO FILOAMERICANE CHE APPOGGIAVANO CAPRILES IN QUANTO FIGLIO DI EBREIE E CANDIADO CIA, X 2 IL SIGR CAPRILE HA DICHIARATO DAL 1 GIORNO DI CAMPAGNA ELETTORALE CHE IN CASO DI SCONFITTA X 1 O 1 MILIONE E PASSA DI VOTI NON AVREBBE RICOSCIUTO IL VINCITORE IN QUANTO LO STESSO VINCEVA X BROGLI X TANTO SI É RIFIUTATO DI FIRMARE IL DOCUMENTO CHE I 2 CANDIDATI DEVIONO FIRMARE. SE INVECE AVESSE VINTO LUI, ERA REGOLARE. A QUESTO PUNTO A LEGGERE I VS COMMENTI NON VALEVA NEMMENO LA PENA ANDARE A VOTARE GLI CONSEGNAVANO LE CHIAVI DI MIRAFLORES E TUTTI FELICI E CONTENTI, MA CI PENSATE PRIMA DI SCRIVERE??? NON'AVETE CAPITO CHE É TUTTA UNA MANOVRA FASCISTA CON I SOLDI EBREI X DESTABILIZZARE IL PAESE, IL SGR CAPRILE A GIORNI SARÁ DEPOSTO COME GOVERNATORE DELLO STATO DI MIRANDA IN QUANTO NON RISPETTUOSO DELLA COSTITUZIONE E SUBITO DOPO PERDE L'IMMUNITÁ PARLAMENTARE É PUÓ ESSERE ARRESTATO X ISTIGAZIONE ALLA VIOLENZA, SIA LUI CHE IL SINDACO DI CARACAS ANNO DICHIARATO CHE NON ANNO INTEZIONE DI RISPETTARE LA COSTITUZIONE, QUESTI SONI I SIGNORI CHE VOI APPOGIATE CON I VOSTRI COMMENTI, BUTTANDO FANGO SUL VINCITORE CHE SE SI FOSSE MESSO A FARE BROGLI AVREBBE PRESO ALMENO IL 56% CHE AVEVA CHAVEZ E INVECE, COME BROGLI NON CI SONO STATI HA VINTO CON UNO SCARTO MINIMO, COME BERSANI, COME BUSCH, CALDERON E ALTRI. MA SICCOME QUESTA VOLTA É SUCCESSO AL CANDIDATO NON APPOGIATO DAI PROMOTORI DELLA DEMOCRAZIA NEL MONDO IL RISULTATO É STATO FALSATO. E CREDETEMI CHE LA CIA E IL SUO GOVERNO SONO MOLTO INTERESSATI CHE SIA ESPORTATA DEMOCRAZIA IN VENEZUELA, IL SUO SOTTOSUOLO E PIENO DI RICCHEZZE X TANTO URGE UN GOVERNO DEMOCRATICO CHE METTA FINE ALLA VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI, URGE SUBITO UN EBREO CHE RISPONDA AGLI INTERESSI DELLA CIA, COME ANNO FATTO CON UDSSEIN, GHEDAFI, MUBARAK E CHI PIÚ NE HA PIÚ NE METTA. MA FATEMI IL PIACERE ANDARE A SPARARE MINCHIATE ALTROVE E LASCIATE NICOLAS MADURO GOVERNARE IL SUO PAESE CHE CON UNA ELEZIONE DEMOCRATICA LO HA ELETTO PRESIDENTE X 6 ANNI,IL RESTO SONO BALLE CHE DOPO IROSCHIMA E NAGASAKI ANNO INIZIATO A FARE IL GIRO DEL MONDO PARTENDO DAL VIETNAM E FINENDO CHI SA DOVE............

Miraflores

Mer, 17/04/2013 - 23:25

SGR POLI, IL CONSIGLIO NAZIONALE ELETTORALE CHE HA SANCITO LA VITTORIA A MADURO DOPO IL CONTEGGIO DEI VOTI IN PRESENZA DI ESPERTI INTERNAZIONALI É LO STESSO CHE QUALCHE ANNO FÁ HA DATO LA SCONFITTA A UGO CHAVEZ SU 5 REFERENDUM CHE AVREBBEBERO PORTATO COMBI RADICALI IN VENEZUELA. LA GENTE NON ERA D'ACCORDO E ANCHE SE X SOLI 23000 VOTI HA DATO LA SCONFITTA A CHAVEZ, MA ALLORA NESSUNO HA GRIDATO A BROGLI E IL PRIMO A RICOSCERE IL RISULTATO É STATO IL SGR CHAVEZ,

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 18/04/2013 - 00:33

Una volta saliti al potere i rossi difficilmente lo mollano. Basta vedere cosa ha combinato la Bresso a Torino dopo che è stata sconfitta e cosa stanno combinando da anni a Berlusconi che HA OSATO SCONFIGGERLI DIVERSE VOLTE.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 18/04/2013 - 00:41

Alla CIA non è riuscito con le elezioni. Ora proveranno con i metodi tipo Siria

Ramese

Gio, 18/04/2013 - 02:26

Caro Angelo Poli ... e per i credenti Dio esiste, non perche' abbiano una motivazione razionale, ma perche' lo dicono loro ...

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 18/04/2013 - 04:35

MI ricorda un ritornello " EVVIVA IL COMUNISMO E LA LIBERTA'....." AHHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!! IL PARADISO IN TERRA.@#$@#$@#&^@#$

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 18/04/2013 - 07:30

xangelopoli-Anche chavez rinnego Dio, , si possono veder su you tube quante sue adunate fossero il discorso centrale , dei suoi interminabile sermoni analfabetici.Poi chissa perche dopo un cancro appresso all altro riconquisto la fede, forse su consiglio di Fidel.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 18/04/2013 - 19:32

"Miraflores" Vedo che ha dimenticato che ci sono più di 1.200.000 voti contestati. Se, come al solito come comunista pensi di avere sempre ragione anche di fronte all'evidenza, io democraticamente ascolto ciò che dici, anche se non lo condivido. Io la penso così, dopo aver osservato il loro comportamento nella storia :"I comunisti sono sempre gli stessi, qui come sotto qualsiasi parallelo siano. Se malgrado "tutti gli sforzi" fossero risultati vincenti e con lo stesso scarto di voti quelli di Capriles, forse che non avrebbero preteso e ottenuto ( con l'appoggio di quello stesso esercito e scatenando la piazza) il riconteggio dei voti? Come al solito qui come là valgono i due pesi e le due misure! I comunisti hanno un modo di ragionare tutto loro: qualsiasi malefatta facciano , lo fanno secondo loro per il popolo e ciò giustifica tutto, non importa se quel popolo in verità vuole tutt'altro. Loro per principio hanno sempre ragione! Se gli altri non condividono il loro pensiero è perchè sono dei fascisti, oppure degli imperialisti oppure degli sciocchi che si lasciano abbindolare. Secondo loro Dio, ad esempio, non esiste, non perchè abbiano una motivazione razionale, solo perchè lo dicono loro!"