Hillary è stanca: "Nel 2012 lascio la politica"

Il segretario di Stato Usa in un'intervista alla Bbc: "Vorrei passare del
tempo con i miei amici e la mia famiglia e non essere in giro per il mondo tutto il tempo".
Questa, ha proseguito, "è una delle ragioni per cui ho deciso di tornare alla vita privata alla fine del mio mandato"

Washington - Hillary Clinton ribadisce la sua intenzione di lasciare la politica dopo le elezioni presidenziali del prossimo anno. "Amo quello che faccio - ha sottolineato il Segretario di Stato Usa in un’intervista alla Bbc - ma non voglio mentire. Sono stanca. Vorrei passare del tempo con i miei amici e la mia famiglia e non essere in giro per il mondo tutto il tempo". Questa, ha proseguito, "è una delle ragioni per cui ho deciso di tornare alla vita privata alla fine di quello che sarà stato un periodo di intensa attività e di lavoro per i prossimi 18 mesi".

Già lo scorso marzo, Clinton aveva rivelato alla Cnn l’intenzione di lasciare la carica di Segretario di Stato, qualora il presidente Barack Obama venisse confermato alla Casa Bianca, e di non essere interessata a ricoprire altri ruoli in una nuova amministrazione Obama. Parlando alla Bbc, Clinton ha quindi affermato che oggi il suo principale obiettivo come Segretario di Stato è "rilanciare l’influenza e la leadership americana" nel mondo, minata da molte decisioni adottate dall’ex presidente George W. Bush. Il nome di Obama suscita applausi nel mondo, ha sottolineato: "Credo che sia buona l’impressione riguardo a quanto il presidente e la sua amministrazione stanno cercando di fare".