Ihh, la ong turca bandita da Israele

E' una ong turca di ispirazione
islamica, considerata "estremista" da molti e bandita da
Israele nel 2008, la promotrice della flottiglia di aiuti
umanitari nella Striscia di Gaza che ha registrato il raid
delle forze armate di Tel Aviv

Ankara - E' una ong turca di ispirazione islamica, considerata "estremista" da molti e bandita da Israele nel 2008, la promotrice della flottiglia di aiuti umanitari nella Striscia di Gaza che ha registrato il raid delle forze armate di Tel Aviv.

La ong estremista Nata nel 1994 con lo scopo di fornire aiuti umanitari alla vittime musulmane durante la guerra in Bosnia, con lo status di osservatore al Consiglio economico e sociale dell’Onu, l’Humanitarian Relief Foundation è presente in circa 120 zone di conflitto e di guerra tra cui Cecenia, Pakistan e Territori palestinesi. Legale in tutto il mondo la Ihh, che si finanzia con la "zakat"ovvero il prelievo volontario del 2,5% che i musulmani praticanti operano sul proprio reddito, è stata invece bandita da Israele nel 2008 accusata di finanziare Hamas e il terrorismo islamico.

Il rapporto che incastra la ong Nel 2006 un rapporto dell’analista americano Evan Kohlman aveva messo tutti questi sospetti nero su bianco, accusando anche Ihh di aver finanziato l’insorgenza dei sunniti in Iraq. Sulla base di questo rapporto l’esercito israeliano aveva quest’anno arrestato l’organizzatore della ong Izzet Sahin in Cisgiordania per poi rilasciarlo senza alcuna accusa poco prima della partenza della flottiglia.